Differenze tra le versioni di "La casa di carta"

*'''Professore''': Ma devi cambiartelo proprio qui il vestito, qui davanti a tutta questa gente?<br />'''Berlino''': Questo non è un vestito è un uniforme di un merdoso dirigente di banca che consulta l'indice Nikkei mentre cena con l'amante. Fa schifo. <br />'''Professore''': È andato bene per avere un incontro con il Governatore della Banca di Spagna e non va bene per bere un semplice cocktail?
*Martin è assolutamente obiettivo. È un ingegnere, non fa ipotesi, fa equazioni e calcoli complessi e in tutti questi calcoli, e ti sorprenderà, non interferisce nessun sentimento. ('''Berlino''')
*Blocco, disorientamento, sguardo assente. E soprattutto la sensazione di fluttuare fuori dalla realtà. Queste sono le conseguenze di uno shock emotivo. Ma può anche succedere il contrario: una rabbia sfrenata che cerca unicamente la vendetta. ('''Tokyo''')
*In quel momento il Professore non provava più dolore. Si era isolato dalle sue emozioni e agiva come un'automa. ('''Tokyo''')
*Sono tutti fidati... Asturiani. A parte questo ragazzo che è polacco. ('''Benjamín''')
*Attueremo un piano che sarebbe considerato assolutamente folle da qualsiasi persona sana di mente, quindi dimenticate di esserlo. ('''Professore''')
*Quando scoppia un incendio di tali proporzioni, puoi pensare a una sola cosa, solo a una a spegnerlo. ('''Professore''')
 
==Citazioni su ''La casa di carta''==