Luigi de Magistris: differenze tra le versioni

→‎Citazioni di Luigi de Magistris: Sul Maestro Aldo Masullo
(→‎Citazioni di Luigi de Magistris: Sul Maestro Aldo Masullo)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
==Citazioni di Luigi de Magistris==
*Ha lasciato la vita terrena il maestro [[Aldo Masullo|Masullo]], al quale recentemente abbiamo anche conferito la cittadinanza onoraria di Napoli. Uno dei più grandi filosofi del secondo Novecento, di altissimo profilo etico, di profondo rigore intellettuale, ricordiamo le sue lucide analisi politiche fino ai giorni scorsi. Un [[faro]] per tanti, un solidissimo punto di riferimento della cultura partenopea.<ref>Citato in [https://www.exibart.com/personaggi/addio-ad-aldo-masullo-morto-il-filosofo-che-attraverso-il-novecento/amp ''Addio ad Aldo Masullo: morto il filosofo che attraversò il Novecento''], ''Exibart'', 25 aprile 2029.</ref>
*Io mi auguro che passi il voto positivo dell'Irlanda<ref>De Magistris si riferiva al referendum costituzionale irlandese del 2 ottobre 2009 per permettere la ratifica del Trattato di Lisbona dell'Unione europea, a seguito del fallimento del precedente referendum il 12 giugno 2008.</ref> in modo che il trattato di Lisbona entri in vigore e sarà un passo in avanti per la democrazia in Europa perché il parlamento europeo avrà più poteri, avrà più importanza e non saranno i governi a comandare ma il popolo attraverso i loro rappresentanti in parlamento; in Irlanda anche gli italiani irlandesi hanno un ruolo fondamentale. (dal meeting dell'Italia dei Valori a Vasto, 19 settembre 2009, presente su [http://www.youtube.com/watch?v=dSOiuUzUWoU#t=0m8s youtube])
*Napoli è una città particolare, lo è stata anche storicamente. Quando l'intero continente viveva fasi di stallo Napoli ha segnato importanti accelerazioni nel mondo della cultura. L'Università, tra le più antiche d'Europa, è stata punto di riferimento quando tutta l'Europa era dilaniata da guerre interne. È una città che non ha mai consento alla Santa Inquisizione di agire liberamente e incontrastata. È una città che sotto l'occupazione straniera e militare si è liberata da sola concedendosi autonomamente a chi nella seconda guerra mondiale determinava la ritirata dei nazisti. (da ''[http://www.luigidemagistris.it/index.php?post=2701 NAPOLI E IL MEDITERRANEO]'', ''luigidemagistris.it'', 23 settembre 2011)
Utente anonimo