Differenze tra le versioni di "Architettura"

m
sistemo
(→‎Citazioni: inserimento citazione)
m (sistemo)
*Bisogna sempre ricordare che fare architettura significa costruire edifici per la gente, università, musei, scuole, sale per concerti: sono tutti luoghi che diventano avamposti contro l'imbarbarimento. Sono luoghi per stare assieme, sono luoghi di cultura, di arte e l'arte ha sempre acceso una piccola luce negli occhi di chi la frequenta. ([[Renzo Piano]])
*Ciò che cerchiamo in un'opera architettonica non è diverso da ciò che cerchiamo in un amico. Gli oggetti che definiamo belli sono versioni delle persone che amiamo. ([[Alain de Botton]])
*È nelle città [...] che si devono trovare le soluzioni per invertire i meccanismi che ci stanno portando all’autodistruzioneall'autodistruzione: è compito dell’architetturadell'architettura creare gli spazi per la coesistenza delle diversità, biologiche e culturali, spazi che intensificano le relazioni, spazi che moltiplicano la vita. ([[Stefano Boeri]])
*È noto che non annovero gli architetti fra gli esseri umani. ([[Adolf Loos]])
*Il destino dell'architetto è il più strano di tutti. Molto spesso mette tutta la sua anima, tutto il suo cuore e passione nel creare edifici nei quali non entra mai di persona. ([[Johann Wolfgang von Goethe]])
*L'architettura è in Oriente una forma d'oppio. ([[Camillo Boito]])
*L'architettura è nata per essere fondamento, guida, giustificazione e controllo, ideale e pratico, d'ogni altra arte figurativa. ([[Ugo Ojetti]])
*L'architettura nasce dalla civiltà di un popolo, da un'industria attrezzata, da scuole serie e selezionatrici, dall'educazione della gente, dall'onestà delle imprese, da buone semplici sensate legislazioni e da un minimo di fede nell'avvenire. ([[Michele Valori]])
*L'architettura non è un'[[arte]], poiché qualsiasi cosa serva a uno scopo va esclusa dalla sfera dell'arte. ([[Adolf Loos]])
*La scienza dell'architetto si adorna di molte discipline e di svariata erudizione: egli deve essere in grado di giudicare tutte quelle opere che le singole arti costruiscono. ([[Marco Vitruvio Pollione]])
*Lo scrittore, il compositore, lo scultore e il pittore possono ritornare, durante il processo di produzione, su ciò che hanno fatto in precedenza. Quando nella fase passiva o percettiva dell'esperienza ciò che è stato fatto non soddisfa, possono, fino ad un certo punto ricominciare da capo. Questi ritorni non sono così facili a farsi nel caso dell'architettura – il che è forse una delle ragioni per le quali esistono tanti edifici così brutti. ([[John Dewey]])
*Ma io mi chiedo: ma perché gli architetti fanno 'ste robe qua? Ma ce l'hanno col mondo? Hanno subito dei traumi all'università? Per cinque anni li hanno menati con dei righelli? Cos'è successo? "Appena esco di qua me la pagate tutti, bastardi! Vi progetto una merda davanti a casa, te lo giuro!" (''[[Maurizio Crozza nel Paese delle Meraviglie]]'')
*No all'architettura della repressione, classicista barocca dialettale. Si all'architettura della libertà, rischiosa antidolatrica creativa. ([[Bruno Zevi]])
*Ogni architettura è grande dopo il tramonto: forse l'architettura è veramente un'arte notturna, come quella dei fuochi artificiali. ([[Gilbert Keith Chesterton]])