Differenze tra le versioni di "Juan Valera"

m
+wikilink
(→‎Citazioni: wikilinks.)
m (+wikilink)
 
*Il [[diavolo|demonio]] anela furiosamente ad inghiottire le pure acque del Giordano, cioè le persone consacrate a Dio. Contro costoro, l'inferno congiura scatenando tutti i suoi mostri. (p. 114)
*I piaceri che la fantasia intravede, anche se goduti e consumati fino in fondo, non valgono nulla in confronto agli amari ricordi. (p. 137)
*In genere, noi uomini, siamo soliti essere in balia delle circostanze, ci lasciamo trascinare dalla corrente; e ci dirigiamo non senza esitazione verso un punto determinato. Non siamo noi che scegliamo, ma accettiamo e facciamo quello che ci tocca in [[sorte]], quello che ci offre la cieca [[fortuna]]. La professione, il partito politico, l'intera vita di molti uomini pende da casi fortuiti, dall'evento, dal capriccio improvviso della sorte. (p. 144)
 
==Bibliografia==
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w|commons=Category:Juan Valera}}
 
[[Categoria{{DEFAULTSORT:Scrittori spagnoli|Valera, Juan]]}}
[[Categoria:Scrittori spagnoli]]