Differenze tra le versioni di "Georges Cottier"

m
+wikilink
m (+wikilink)
 
*Il realismo dell'uomo politico riconosce il male e lo chiama col suo nome. Riconosce che occorre essere umili e pazienti, combatterlo senza la pretesa di sradicarlo dalla storia umana attraverso strumenti di coercizione legale.
*La storia anche recente è disseminata di disastri prodotti dal fanatismo di chi pretendeva di prosciugare le fonti del [[male]] nella storia degli uomini, finendo per trasformare tutto in un grande cimitero.
*I [[cristiano (religione)|cristiani]] sono portatori nel mondo di una speranza temporale realista, non di un vano sogno utopico, anche quando testimoniano la propria fedeltà a valori assoluti come la vita.
*Lo spettacolo della [[carità]], che viene da Dio, ha la forza di toccare e attirare la mente e i cuori degli uomini. E questo è l'unico germe di cambiamento reale nella storia degli uomini.
 
==Bibliografia==
{{NDR|*Georges Marie Martin Cottier, ''La politica, la morale e il peccato originale'', in ''30giorni'', maggio 2009}}.
 
==Altri progetti==
{{interprogetto|w|commons=Category:Georges Cottier}}
 
{{DEFAULTSORT:Cottier, Georges}}