Uccello: differenze tra le versioni

99 byte aggiunti ,  2 anni fa
+1
(+1.)
(+1)
*Da sempre le uniche due maniere con cui nel nostro felice paese si entra in contatto con gli uccelli sono [[gabbia]] e fucile. Ai due milioni di [[caccia|cacciatori]] che li usano come bersaglio si contrappongono migliaia e migliaia di «ornitofili» il cui unico piacere è quello di tenerli in gabbia. [...] In tutti i paesi d'Europa è tradizione antica quella di offrire, specialmente nella stagione invernale, del cibo agli uccelli liberi. Questa simpatica usanza fa sì che si instauri tra padrone di casa e commensali un rapporto di vera e propria amicizia. Con infiniti vantaggi da ambo le parti: intanto colui che si abitua a vedere gli uccelli da vicino e tranquilli (e non come sempre accade da noi, in fuga terrorizzata), mai più penserà di poterli uccidere. ([[Fulco Pratesi]])
*È ormai palese che gli uccelli hanno capacità cognitive pari a quelle dei mammiferi, primati inclusi. ([[Lesley Joy Rogers]])
*''Fossi un uccello | alto nel cielo | potrei volare senza aver padroni.'' ([[Francesco Guccini]])
*Gli uccelli sono buone scolte; in terreno boscoso segnano la prima linea. ([[Robert Louis Stevenson]])
*Ho trovato un uccello, stamattina, giù – giù – su un piccolo cespuglio in fondo al giardino, e gli ho chiesto perché cantasse, visto che nessuno ascoltava. Un singhiozzo in gola, un palpito del petto – "La Mia occupazione è cantare" – ed è volato via! Chissà se i cherubini, un giorno, anch'essi, ugualmente pazienti, hanno ascoltato, e applaudito il suo inno passato inosservato? ([[Emily Dickinson]])