DuckTales (serie animata 2017): differenze tra le versioni

* Sarò anche uno sporco riccone, ma all'igiene ci tengo! ('''Paperone''')
* Vi parla il temibile pirata Capitan Don Massacre, che vi da il benvenuto in questi accoglienti cieli: preparatevi all'arrembaggio! ('''Don Massacre''')
* '''Don Massacre''': {{NDR|I suoi pirati abbordano il Sun Chaser di Paperone e lo derubano [[Canzoni dalle serie televisive|cantando]] e ballando}}: ''Torniamo a me, il bel furfante! | Sono un gentiluomo, affascinante! | Corsaro, feroce, che haaa...<br>'''''Pirati''': ''Un fascino che vi conquisterà!<br>'''''Don Massacre''': E ora si balla! Ah!<br>'''Pirati''': ''È Don Massacre!''<br>'''Don Massacre''': Sono io!<br>'''Paperone''': Fermi... cosa..?<br>'''Pirati''': ''È Don Massacre!'' <br>'''Don Massacre''': Sempre io!<br>'''Pirati''': ''Vi sgraffigniamo il bottino!''<br>'''Pappagallo''': ''Che carino il tuo cappellino!<br>'''''Quo''': Ehi!<br>'''Pirati''': ''Creare uno show, che stretegia! | E poi | Su nel cielo | fuggiamo via!<br>'''''Don Massacre''': Sul nel cielo fuggiamo via! Yo-ho!<br>'''Paperone''': Si può sapere da dove sono sbucati quelli?<br>'''Jet''': Bravi! Bravissimi!
* '''Paperone''': Come hai potuto farti incantare da quell'insulso balletto di quel gigione?<br>'''Jet''': Ma si è fatto incantare anche lei. Tu-tu-tu... ah, non me lo toglierò di testa per tutto il giorno.
* '''Don Massacre''': Siete soddisfatti dell'ultima esibizione? Anche se i voli non erano sincronizzati, l'intonazione lasciava desiderare e alcuni di voi erano in netto ritardo!? Asini! Per colpa vostra, oggi ho fatto la figura del dilettante!<br>'''Pirata''': Ma abbiamo preso il tesoro, Capitano. Non è quello che conta?<br>'''Don Massacre''': È vero, non tutti hanno il senso del ritmo di Don Massacre. Ma ti darò un consiglio per migliorare le piroette. {{NDR|Don Massacre lo stende con un calcio roteante e poi lo getta fuori dall'aeronave}} C'è qualcun'altro che vuole dei consigli?
* '''Don Massacre''': Bene, bene... che cosa abbiamo qui?''<br>'''''Ilda "Monocolo"''': Un infame clandestino!''<br>'''''Don Massacre''': Sì, ovviamente. La mia era una domanda retorica.
* '''Qua''': {{NDR|parlando con il suo riflesso in uno zaffiro che si era tenuto}}: Dovrei dire a Zio Paperone che i pirati hanno lasciato questo?''<br>'''''Qua nel riflesso''': No! Tu l'hai recuperato, quindi è tuo adesso!''<br>'''''Qua''': Sì, hai ragione: ora appartiene a me.''<br>'''''Gaia''': Oh, che disastro. Hanno portato via anche lo Zaffiro delle Anime.''<br>'''''Qua''': E cosa sarebbe?''<br>'''''Gaia''': Una grande gemma di inestimabile valore che riflette i tuoi pensieri e i tuoi desideri.''<br>'''''Qua''': E vuoi che Zio Paperone senta la mancanza di un pezzo così piccolo del suo tesoro?''<br>'''''Gaia''': Ha cercato quella pietra azzurra per anni e anni. Oh, io non vorrei essere nei panni di quei pirati, quando li troverà.''<br>'''''Qua''': Zio Paperone non sa che ti ho preso io. Se riesco ad infilarti nel tesoro e poi a fingere di averti trovato, mi permetterà di tenerti!''<br>'''''Qua nel riflesso''': Ah, non so... mi sembra improbabile.''<br>'''''Qua''': Non contraddirmi, perfido Qua. Ti sei rammollito!? Andrà tutto bene.
* '''Brutto-Ceffo''': Chi potrà mai ammirare il mio magnifico arabesque se vivo dentro un aereo?<br>'''Quo''': Uuuh. Molto bello. Sai che ti dico? Uniscilo ad un fuerte e gli altri ti guarderanno.<br>'''Brutto-Ceffo''': Tu credi? Oh, è inutile. Il Capitano non darà mai il consenso.<br>'''Quo''': Perché deve esserci quello sciocco al centro della scena e non noi... ehm... voglio dire... e non voi?<br>'''Meg''': Beh... perché lui è... il capitano.<br>'''Quo''': Bene. E se invece non lo fosse?
* '''Quo''': Andiamo, ricordate quanto odiavamo tutti Don Massacre?<br>'''Meg''': Ma adesso odiamo più te di...<br>'''Don Massacre''': ...me!? [...]<br>'''Quo''': Oh-oh...<br>'''Don Massacre''': I pirati di Don Massacre meritano molto più di questo topo di fogna!<br>'''Meg''': Oh, Capitano...<br>'''Don Massacre''': Sono duro con voi perché so che potete migliorare. Quelli che non lo fanno li elimino. Sarete comparse senza talento, ma siete le comparse senza talento di Don Massacre!
* '''Tata''': Signor de' Paperoni? Signor de' Paperoni? Paperone!?<br>'''Paperone''': Che c'è!?<br>'''Tata''': [...] La supplico, per la sicurezza della sua famiglia: ammetta che a questo non c'è riparo.<br>'''Paperone''': Sciocchezze! Non le succederà niente di male.<br>'''Tata''': ...a chi?<br>'''Paperone''': Ehm... ai ragazzi...
* '''Qui''': Dal Manuale delle Giovani Marmotte: ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria.<br>'''Gaia''': Non era di [[Isaac Newton|Newton]]?<br>'''Qui''': E lui da dove la presa?<br>'''Gaia''': Dalla fisica?
* '''Paperone''': Ti prego, Quo! Non ce la faccio a proteggerti, va bene! Come faccio a convincerti ad ascoltarmi?<br>'''Quo''': Lo farò se mi dici che cos'è la Lancia di Selene!<br>'''Paperone''': Accadde poco prima che voi nasceste. Per anni, vostra madre, vostro zio Paperino ed io avevamo vissuto delle fantastiche avventure. Era stato tutto grandioso. Ma ormai... eravamo stati quasi dappertutto. Vostra madre, grande aviatrice, escogitò un piano per esplorare il più ignoto di tutti i territori: lo spazio infinito. Della aveva già esplorato tutta la Terra, perciò voleva regalarvi le stelle. Paperino pensava fosse troppo rischioso, specialmente con voi tre in arrivo. Quindi io feci l'unica cosa logica: costruì un razzo e non dissi niente a nessuno. Doveva essere una sorpresa per Della, per festeggiare la vostra nascita. Ma lei era infallibile nel fiutare le sorprese. Trovò il razzo e si lanciò in orbita per fare un piccolo giro di prova. Nessuno avrebbe potuto prevedere quella tempesta cosmica. Ma io e lei sapevamo che una piccola precipitazione bangalattica non l'avrebbe fermata, dopo tutto era Della Duck! Per mille gonnellini scozzesi, che testarda. Cercai di parlarle, era l'unica che poteva farcela... fino a quell'ultimo fulmine. Purtroppo non riuscì a proteggerla. Il razzo e vostra madre... si persero... nei neri abissi dello spazio. Vostro zio Paperino ed io non ci parlammo più. Finché non vidi voi davanti alla mia porta.<br>'''Quo''': Bravo... Allora è colpa tua se la mamma è sparita!<br>'''Paperone''': Cosa!? No! Io... Io...<br>'''Jet''': Ehm... signori?<br>'''Quo''': Le hai costruito un pericoloso razzo sperimentale!<br>'''Paperone''': ...che ha preso prima del tempo!<br>'''Qui''': E l'hai incoraggiata a volare attraverso una tempesta cosmica!? Dovevi farla scendere! C'erano troppe variabili!<br>'''Tata''': Calma, ragazzi. Voi non sapete...<br>'''Qua''': Tu sei il papero più ricco che esista al mondo! Perché non hai inviato altri razzi a cercarla!?<br>'''Paperone''': Per lei non badai a spese!<br>'''Quo''': Come no... Paperone l'avaro avrà mollato non appena avrà visto il patrimonio calare.<br>'''Jet''': Ehm.. Signori?<br>'''Gaia''': Ora calmati, Quo. Forse ha detto la verità. Anche se donare un razzo alla mamma di tre gemelli è stata un'idea criminale!<br>'''Paperone''': È un affare di famiglia! Tu non sei della famiglia!<br>'''Tata''': Un momento, signore! Non si rivolga mai più a mia nipote con quel tono!<br>'''Paperone''': Tu non osare parlare a me con quel tono! Nessuno di voi! Dopo tutto quello che ho fatto per voi non avete causato altro che guai!<br>'''Jet''': Signori! È il capitano che vi parla: STIAMO PRECIPITANDO!<br>'''Tutti''': Che cosa?<br>'''Jet''': {{NDR|Jet fa un ottimale atterraggio di emergenza}}: Ah... ma che stranezza. {{NDR|Colpendo la cloche, colpisce una roccia}} Fiew... ora ci siamo.
* '''Tata''': È riuscito ad allontanare la sua famiglia e tutti quelli che la volevano bene. Di nuovo! Spero sia felice.<br>'''Paperone''': Lo sono.
 
 
* '''Gaia''': Ah... vivere su una barca. Il continuo dondolio delle onde, il rumore di una caldaia a rischio esplosione e aspetta... Oh! L'imprecazione di un marinaio! Forte!<br>'''Quo''': Sempre meglio che stare insieme a quel vecchio egoista e spilorcio.<br>'''Gaia''': Aww... sei ingiusto. Zio Paperone non è così vecchio e egoista. ...ok, lo è, ma in modo adorabile.
* '''Jet''': {{NDR|Citofonando al cancello della villa}}: Signor de' Paperoni? Stia tranquillo, non voglio sapere come sta, visto che i ragazzi se ne sono andati accusandola di averle lanciato la madre nello spazio e di averli resi orfani. No, sono qui per portarla a prendere un gelato! È quello che ci vuole. Uh? Crisi famigliare, quindi un bel gelato!<br>'''Paperone''': Sparisci.<br>'''Lenamelia''': {{NDR|Origliando}}: Crisi? Gelato? Se ne sono andati via!? Senza i ragazzi come entrerò in casa per realizzare la mia tremenda vendetta!? [...] Devo solo convincerlo che sono una tipica ragazzina di oggi. {{NDR|Citofonando dopo che Jet se n'è andato}} Sì, eccomi, signore! Sono quell'insopportabile ragazzina di Lena! I tre mocciosi mi hanno invitato a... che piace ai ragazzi? ...giocare a biglie!<br>'''Paperone''': Loro se ne sono andati. Lasciami in pace. Non tornare più.<br>'''Lenamelia''': Grrr... Ah, accidenti. Lo diceva Gaia che sarebbe successo.<br>'''Paperone''': "Successo" cosa?<br>'''Lenamelia''': Che per l'abbandono dei ragazzi avrebbe avuto il "tipico tracollo da vecchio". La credevo più forte, ma mi sbagliavo. {{NDR|Il cancello si apre}} Finalmente! La più grande battaglia del secolo! Lo scontro finale tra Amelia, la fattucchiera delle ombre, e il più grande avventuriero del mondo, Paperon de' Pa- {{NDR|Paperone, trasandato e giù di morale, apre la porta}} Ma cosa..?
* '''Gaia''': L'unica famiglia che ho mai avuto si sta dissolvendo! Che possiamo fare?<br>'''Jet''': È davvero una brutta faccenda! Io e Quo resteremo amici? Chi chiamerò per un consiglio? Ci saranno i telefono a Cape Suzette?<br>'''Gaia''': Ok, ok. Qui, uno dei due, deve restare calmo.<br>'''Jet''': Ehm... diciamo tu?<br>'''Gaia''': Dobbiamo solo elaborare un piano per ricordare a Zio Paperone e i ragazzi quanto si vogliono bene.<br>'''Gaia e Jet''': Un [[Piani dalle serie televisive|piano]] che si basa su una simpatica e divertente festa d'addio! Sì!<br>'''Gaia''': Punto uno: organizziamo una festa d'addio per convincere i ragazzi a non partire!<br>'''Jet''': Punto due: facciamo entrare a sorpresa Paperone, così capiranno di non poter fare a meno di lui!<br>'''Gaia''': Puntro tre: non c'è nessun punto tre, perché ormai avremo raggiunto il nostro scopo!
* '''Lenamelia''': {{NDR|Cercando di propinare a Paperone un veleno}}: Beva un po' di tè, poi si sentirà meglio.<br>'''Paperone''': Grazie. [...] Esseri ingrati! Nessuno escluso! Dopo tutto quello che ho fatto per loro, mi hanno buttato via come uno straccio vecchio!<br>'''Lenamelia''': Già, a volte queste palline sono ingovernabili. Tè?<br>'''Paperone''': Mi sto riferendo ai miei famigliari.<br>'''Lenamelia''': Ah, non me ne parli. Sono disobbedienti, ti sfiniscono e non appoggiano i tuoi astuti piani di vendetta.<br>'''Paperone''': Si impossessano dei tuoi soldi e della tua casa, ti cacciano nei guai e ti perforano il cervello con tanti bei ricordi che non riesci a scacciare quando tu ci provi!<br>'''Lenamelia''': Brindi alla cancellazione di quei ricordi!<br>'''Paperone''': E alla fine, ti lasciano senza neanche dirti grazie!<br>'''Lenamelia''': Dimentichi i parenti: lei non ha bisogno di loro!<br>'''Paperone''': Questo è un brindisi accettabile! {{NDR|Fa per bere il tè avvelenato, ma inciampa e lo lascia cadere a terra}}
* '''Gaia''': Ognuno di noi, dica a turno, qualcosa di carino su un famigliare! Ragazzi?<br>'''Quo''': Ah, bene. Inizio con zio Paperino, perché... è davvero legato alla famiglia, diversamente da altri.<br>'''Qui''': Sì, ed è molto premuroso.<br>'''Qua''': E anche affettuoso.<br>'''Paperino''': Ahhh...<br>'''Jet''': Mi piace come è vestito.<br>'''Gaia''': Sì, d'accordo. Lo amiamo tutti, Paperino. Ma che ne pensate di un parente che non è qui e che ha superato gli ottanta e che è ultra ricco?<br>'''Quo''': Che avete in mente, voi due?<br>'''Jet''': Niente...<br>'''Tata''': Gaia? Jet? Devo dirvi due parole. {{NDR|Escono dalla stanza}} Avete teso una trappola a tutti, vero? Volete manipolare Paperone e i ragazzi per indurli a riunirsi contro la loro volontà? Beh, ci sto anch'io.<br>'''Gaia e Jet''': Davvero? <br>'''Tata''': Se non faranno pace da soli li convinceremo noi. Avete invitato Paperone, giusto?<br>'''Gaia''': Sì, però è in ritardo.<br>'''Tata''': Ok. Io intanto mi occupo di Paperino e i ragazzi. Sono un ex agente segreto e una nonna. So come fare leva sui sensi di colpa.
* '''Lenamelia''': Mi scusi, sono curiosa: com'è quel tè?<br>'''Paperone''': {{NDR|Paperone getta a terra il tè avvelenato, depresso}}: È finito. Come la mia vita.<br>'''Amelia''': {{NDR|Fra sé e sé}}: Allora non sta fingendo: è diventato davvero un rottame umano! Come osi farmi pena!? Sono quindici anni che sogni di eliminarti, ma non così!<br>'''Paperone''': Avanti, fila ora. Lasciami autocompatire in pace.<br>'''Lenamelia''': Basta, si svegli! Lei ha conquistato Testaquadra! Ha trovato la Corona Perduta dei Mongoli! È arrivato a sconfiggere oscure forze del male molto molto potenti! Non le serve la famiglia: lei è Paperon de' Paperoni! Agisca come tale!<br>'''Paperone''': È vero: sono Paperon de' Paperoni! Ho vissuto centinaia di avventure senza di loro. Io non ho proprio bisogno di nessuno!<br>'''Lenamelia''': Esatto, le stavano tutti intorno. L'hanno sfruttata, volevano indebolirla, trasformandola in un inerme altruista.<br>'''Paperone''': Tornerò quello di una volta. Un Paperone duro, motivato, folle, che se la cava da solo! Non ho bisogno di Paperopoli, della villa o del Deposito! Ricomincerò da zero! Non mi servono questi occhialetti, il cilindro di seta fatto a mano, queste ghette di raso e la vestaglia! Sì! Sì! Via tutto! Non ho bisogno di niente!<br>'''Lenamelia''': No! Non ha bisogno neanche del suo decino!<br>'''Paperone''': Ma che sciocchezza: al decino non rinuncio.<br>'''Lenamelia''': Ha detto che vuole ripartire da zero. Su, lo dia a me, ci penserò io a buttarlo via.<br>'''Paperone''': Mi chiedo, come mai, una ragazzina sia così interessata a mettere le mani sulla mia vecchia Numero Uno. Forse è meglio che tu vada. {{NDR|Lenamelia lo attacca}} Lena, ma che fai!? Sei impazzita!? [...] {{NDR|Lenamelia prende il decino proprio mentre avviene l'eclissi e Amelia si separa da Lena e torna alla sua forma originale}} Ehi, ma cos- Non è possibile.<br>'''Amelia''': ''Accresci il mio potere, buia eclissi. Libera la mia forma dagli abissi. Si desti la magia addormentata. La Regina delle Ombre è di nuovo tornata!'' {{NDR|[[Incantesimi dalle serie televisive|Incantesimo]]}} Sì! La magia! Il corpo! Ancora insieme! Ciao, Paperonuccio. Mi sei mancato. <br>'''Paperone''': Amelia la fattucchiera. Tu, miserabile progenie di una stirpe sciagurata! Come hai fatto a liberarti?<br>'''Amelia''': Chiedilo all'amica della nipotina della tua tata. Hai un'organizzazione famigliare confusa. <br>'''Lena''': Ti sei ripresa il tuo corpo, ora lasciaci in pace!<br>'''Paperone''': Sì! Sparisci, strega rapace!<br>'''Amelia''': Dai, ma sono appena arrivata.
*'''Tata {{NDR|Togliendo un dolce fatto da lei dal tavolo}}''': Oh, scusate tanto: non ho pensato che fosse il dessert preferito di Paperone. Non voglio ricordarvi di quell'individuo che ha causato la sparizione di vostra madre, anche se è stata una disgrazia e lui l'ha cercata per dieci lunghi anni tornando poi a casa distrutto e quasi in bancarotta.<br>'''Qua''': Quasi in bancarotta? Sul serio?<br>'''Tata''': È logico, ragazzi, che siate arrabbiati per la scomparsa della vostra mamma. E così avete pensato di allontanarvi anche da un altro componente della famiglia. Bella mossa. Molto sensata e razionale.<br>'''Quo''': Sì, hai centrato il punto.<br>'''Tata''': Già, abbandonate al loro destino Paperone e tutti gli altri vostri parenti e vedrete, che così, le cose si sistemeranno.<br>'''Jet''': No! Succederà tutto il contrario!<br>'''Tata''': Ma è giusto ricordare che Paperone si è chiuso in sé stesso quando è riaffiorato il problema della sparizione di Della. Una tragedia che allora lo segnò pesantemente la vita. Perché la famiglia, per lui, contava più di ogni altra cosa. E forse è ancora così. Ma io son solo la tata, che posso saperne?<br>'''Jet''': Oh, tanto! Lei sa tante cose!
*'''Paperone''': Ti abbiamo accolto in casa nostra e ne hai approfittato per liberare quell'orrendo mostro!<br>'''Lena''': È mia zia: mi ha costretto a farlo.<br>'''Paperone''': Umph... i parenti... esseri inutili. Mi hanno lasciato in balia di questa strega!<br>'''Lena''': La smetta! Amelia è solo qui perché lei ha mandato via i suoi. La mia è una famiglia tremenda, la sua, invece, è meravigliosa. Litigate, vi mettete nei guai, ma non importa perché, tra di voi, c'è affetto, i volete bene. Vorrei averla io, la sua famiglia.<br>'''Paperone''': Hai ragione, ragazzina. Dammi una mano a riprendermela e potrai farne parte anche tu! [...] E ora... {{NDR|Si accorge che Amelia li ha osservati per tutto il tempo}} Oh!<br>'''Amelia''': Vi stavo osservando pianificare un trionfale ritorno invano. Che tristezza... Dov'ero rimasta? Ah, sì. Vendetta! {{NDR|Lena ritorna alla sua forma originale, l'ombra di Amelia, e Paperone viene rinchiuso nella Numero Uno}}
*'''Quo''': Quindi tutto questo mirava sul farci tornare sui nostri passi? Fiato sprecato! A questo punto è troppo tardi. Domani partiamo con la nostra vera famiglia e fine! Vero, zio Paperino?<br>'''Paperino''': ...no. Dice bene, Tata: lo zio ha bisogno di noi e noi di lui. La divisione della famiglia è durata troppo. Basta discussioni. Facciamo pace.
*{{NDR|Vedendo Amelia chiamare a sé tutte le ombre e portandole al Deposito}}<br>'''Tata''': La strega Amelia!<br>'''Quo''': Come hai detto?<br>'''Gaia''': Amelia che ammalia. Una strega cattiva che nutre un misterioso odio verso il Clan de' Paperoni. Era la più grande nemica di Zio Paperone, scomparsa quindici anni fa, dopo aver lottato con lui sul Vesuvio.
*Sono stufo! Basta con i laboratori subacquei! D'ora in avanti vulcani o castelli diroccati. ('''Archimede''')
*'''Paperino''': Ascoltatemi tutti! Lo zio è nei guai e bisogna dargli una mano!<br>'''Tutti {{NDR|Non avendo capito quello che ha detto a causa della sua parlantina}}''': Cosa?<br>'''Jet''': Qualcuno ha capito che ha detto?<br>'''Qui''': Degli indizi qua e la.<br>'''Qua''': Neanche una parola su tre?<br>'''Quo''': No, del tutto incomprensibile.<br>'''Paperino''': Affatto!<br>'''Archimede''': Ugh... basta con questo strazio. {{NDR|Tirando fuori un chip}} Modulatore Barksiano: trasforma i nostri impulsi neurali in trasmissioni soniche.<br>'''Jet''': Uh?<br>'''Archimede''': È un convertitore vocale.<br>'''Tutti''': Ah...<br>'''Jet''': Bah...<br>'''Paperino {{NDR|Archimede gli fa ingoiare il Modulatore}}''': Giù le mani, vecchio {{NDR|la voce, da incomprensibile, diventa suadente}} inventore!<br>'''Quo''': Wow, la voce sembra così... normale...<br>'''Paperino''': Sopra la panca la capra campa, sotto la panca la capra crepa. Sopra la panca la capra... Wow! Fin'ora non c'ero mai riuscito! Stavo dicendo che Zio Paperone è nei guai e tocca a noi dargli una mano!
*Noi paperi non ci tiriamo mai indietro! ('''Paperino''')
*'''Paperino''': Per nessuna ragione al mondo dovrete avvicinarvi al Deposito. Sono stato chiaro?<br>'''Qui, Quo, Qua e Gaia''': Sì, zio Paperino.<br>'''Quo {{NDR|Dopo che Paperino si è allontanato}}''': Entriamo subito nel Deposito, no?
*'''Tata''': Si prepari alla tempesta!<br>'''Paperino''': Sono ''io'' la tempesta.<br>'''Tata''': Una curiosità: anche prima dicevi cose di questo genere?
*Ora il monologo della vendetta che in scritto in quindici anni. {{NDR|Tirando fuori dei foglietti}} "Al nemico che odio con più forza," che sei tu "come sai, mi hai imprigionato nel lato inferiore del tuo decino... dove ho passato il tempo a progettare la tua deliziosa caduta... in conclusio-" no, aspetta: sono tutti in disordine. Smettila, non roteare gli occhi! Hai capito!? Ho trascorso anni intrappolata, ho diritto a un minuto di autocompiacimento! ('''Amelia''')
*'''Jet''': Pilota a co-pilota, pronti al decollo. Qualche rischio. Rotta consigliata?<br>'''Pupazzetto di Darkwing Duck''': Dagli addosso, Duck!
*''Se Paperon de' Paperoni lei voleva eliminare,<br>del suo decino si doveva impossessare.<br>Nel pieno dell'eclissi, la strega inquieta,<br>tentò, al vecchio papero, di rubargli la moneta.<br>Ma il piano di vendetta, Paperone, ribaltò,<br>e la maliarda Amelia, nel decino, intrappolò.<br>Ma mentre lui vibrava il colpo finale,<br>una spia, lei creò, dalla sua ombra letale.<br>E per esercitare il suo potere, sempre mi userà,<br>finché del Clan de' Paperoni la fine non vedrà.'' (la [[Poesie dalle serie televisive|poesia]] di '''Lena''')
*'''Qua''': Lena è la spia di Amelia!?<br>'''Qui''': Lena sarebbe un'ombra!?<br>'''Gaia''': Ha tradito tutti noi per liberare Amelia. Non è mai stata mia amica.
*{{NDR|Tentando di schiantarsi sul Deposito, venendo bloccato costantemente dalle ombre}} Scusa se ti rovino la festa! ('''Jet''')
*Non mi prenderete mai vivo! {{NDR|Viene sospeso in aria dalle ombre}} No, va bene: prendetemi vivo. ('''Archimede''')
*'''Qua''': Ti possiamo spiegare...<br>'''Paperino''': Vi avevo detto di non venire e ovviamente siete arrivati al momento opportuno.<br>'''Qua''': Classica psicologia inversa. Avrei dovuto prevederlo.
*'''Qui''': Che si fa?<br>'''Quo''': Quello che ci riesce meglio: combinare guai.
*{{NDR|[[Canzoni dalle serie televisive|Cantando]] sulle note di ''[[Darkwing Duck]]'' mentre combatte le ombre sull'aereo che tengono fermo}} ''Sopra l'aeroplano, Jet batte più che mai! | Cosa c'è in rima con la parola "mai"?'' Evvai! ('''Jet''')
*'''Qui {{NDR|Cercando di infastidire Amelia}}''': Ehi, un paio di domande: se eri nel decino, perché non ti ho mai visto? Zio Paperone non è un mago, come ha fatto a rinchiuderti lì dentro? E ancora, che centra l'eclissi lunare con questo?<br>'''Amelia''': Beh, canalizzo il mio potere... è semplice magia, ok!? {{NDR|Tentando di colpire Qui, rompe uno specchio}}<br>'''Qua''': Oh, no: hai rotto lo specchio di Tiche!<br>'''Amelia''': Cosa ho rotto?<br>'''Qua''': Un antico reperto. Ora la maledizione di colpirà.<br>'''Amelia''': Mai sentito, e io sono esperta in tutte le magie! Gaelica! Demogorgonica! Sumerica!<br>'''Qua''': Anche sumerica? Ci sei stata molto in quel decino. Auguri per la maledizione!<br>'''Amelia''': Cosa comporta?<br>'''Qua''': Grande sventura, crede a qualunque sciocchezza e improvviso calcio nelle costole?<br>'''Amelia''': Cosa? {{NDR|Gaia le tira un calcio volante}} AH! Le mie costole!
*'''Gaia''': Credevo che Lena fosse mia amica, ma tu hai rovinato tutto! Non sei, assolutamente, una bella persona!<br>'''Amelia''': Lena non poteva essere tua amica, perché lei non è mai realmente esistita!<br>'''Gaia''': Menti, non ti credo!<br>'''Amelia''': Hai fatto un pigiama party con un'ombra, le hai dato un braccialetto dell'amicizia. Sei stata così patetica. Ecco, ora ti libero dalla tua infelicità! {{NDR|Tenta di ucciderla, ma l'ombra di Amelia si ribella}}<br>'''L'ombra di Amelia''': Smettila! Lascia stare la mia migliore amica, zia Amelia!<br>'''Gaia''': Lena?
*Zio Paperone, ora so perché non ci hai detto niente della mamma. Dovevamo capire che anche tu, come noi, avevi perso una persona cara. ('''Quo''')
*'''Paperone''': Incantevole modo di sciogliere l'incantesimo. Sai, dovrei ringraziarti.<br>'''Amelia''': Per averti dimostrato quanto sei debole e patetico? Prego, non c'è di che.<br>'''Paperone''': Se tu non mi avessi attaccato, i miei se ne sarebbero andati per sempre. Cercando di togliermi di mezzo, in realtà hai salvato la mia famiglia.
*'''Amelia''': I miei poteri! Spariti! Tu mi mandi all'aria sempre tutto! Argh!<br>'''Jet {{NDR|Ora non più ostacolato dalle ombre, precipita su Amelia}}''': Scusasetirovinolafestaaa! Uh... non mi ero mai schiantato di persona.
*'''Gaia''': Lena è sparita...<br>'''Qui''': Ma ha sacrificato sé stessa per salvarti.<br>'''Gaia''': Era veramente la mia migliore amica.<br>'''Quo''': E sarà sempre con te.
 
==Seconda stagione==
334

contributi