Differenze tra le versioni di "Don Matteo"

9 343 byte aggiunti ,  10 mesi fa
→‎Stagione 2: aggiunte citazioni dal quattordicesimo episodio della seconda stagione
(→‎Stagione 2: inserite citazioni dal tredicesimo episodio della seconda stagione)
(→‎Stagione 2: aggiunte citazioni dal quattordicesimo episodio della seconda stagione)
 
===Episodio 13 ''Questione di fegato''===
 
*'''Mario Canzana''': Il futuro è internet. Io, da quando sono in rete, la mia acqua la vendo in tutto il mondo. In Argentina, in Croazia...<br />'''Don Matteo''': Già: comunicazione nuova, mercati nuovi.<br />'''Mario Canzana''': Guardi, qua la cosa veramente importante sono i soldi.
*'''Don Matteo''' {{NDR|a Nerino}}: Sai che ore sono? Non vorrai mica fare tardi al tuo primo lavoro!<br />'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|a Nerino}}: Come primo lavoro? Perché...perché...lavori?<br />'''Nerino''': Boh, dicono che non studio abbastanza, allora...
*{{NDR|A don Matteo, porgendogli del formaggio}} In pecorino veritas. ('''Eugenio Lanza''')
*'''Vescovo Guido''': Nerino, e così mi hanno detto che hai ripreso a studiare.<br />'''Nerino''': Per forza! Hanno arrestato il datore di lavoro prima che prendessi il primo stipendio.
 
===Episodio 14 ''Scherzare col fuoco''===
*{{NDR|A don Matteo}} Mi fanno uscire pazzo le mie figlie. Padre meno male che lei non è padre, nel senso di genitore. ('''Maresciallo Cecchini''')
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|mentre buttano via il televisore}}: Poi arriva mia moglie: "Fammi vedere la telenovela, Mollichina".<br />'''Don Matteo''': Mollichina chi è, sua figlia piccola?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Mollichina sarei io. Mi chiama così da quando l'ho conosciuta a un ristorante la prima volta, le lanciavo le mollichine nelle orecchie.<br />'''Don Matteo''': E l'ha colpita!<br />'''Maresciallo Cecchini''': C'ho una buona mira.<br />'''Don Matteo''' {{NDR|ridendo}}: E bravo Mollichina!
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|al capitano Anceschi, arrivando in ritardo nel bosco}}: Signor capitano! Signor capitano!<br />'''Capitano Anceschi''': Ah, maresciallo, finalmente!<br />'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|balbettando}}: Ah scusi.<br />'''Capitano Anceschi''': Ma che è succe...?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Eh abbiamo fatto tardi che abbiamo fatto l'altra strada.<br />'''Capitano Anceschi''': Ma come abbiamo? Ma che vuol dire? {{NDR|riferendosi a don Matteo}} Che ci fa qui lui?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Qui lui chi? Don Matteo?<br />'''Capitano Anceschi''': Eh.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Dovevo buttare il televisore, mi ha dato una mano.<br />'''Capitano Anceschi''': Eh almeno lui è venuto in divisa.<br />'''Maresciallo Cecchini''': E che per buttare il televisore mi devo mettere la divisa? Ora vado a casa...<br />'''Capitano Anceschi''': Eh vabbè, almeno stia attento a non sporcarsi il cappottino nuovo, almeno {{NDR|rivolgendosi all'ispettore}} ispettore, le presento il maresciallo Cecchini, in borghese.
*'''Capitano Anceschi''' {{NDR|al Maresciallo Cecchini, riferendosi a don Matteo}}: Adesso che facciamo, ce lo portiamo noi?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Gli ho dato un passaggio {{NDR|farfuglia altre parole incomprensibili}}<br />'''Don Matteo''' {{NDR|al capitano Anceschi}}: Quanti kilometri sono da qui in città?<br />'''Capitano Anceschi''': Non molti, non molti.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Una quindicina.<br />'''Don Matteo''': Ah, perfetto. Arrivo giusto per la cena. {{NDR|si incammina}}<br />'''Capitano Anceschi''': Buona passeggiata, Don Matteo.<br />'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|al capitano Anceschi}}: Che fa? Lo fa andare?<br />'''Capitano Anceschi''': Guardi, guardi come è atletico e forte il prete podista!<br />'''Maresciallo Cecchini''': Se fa la strada di qua altro che quindici, saranno trenta, trentacinque, quaranta kilometri.<br />'''Capitano Anceschi''': Cento kilometri!<br />'''Maresciallo Cecchini''': Vabbè, dai...<br />'''Capitano Anceschi''': Giusto perché è lei.... {{NDR|urla}} Don Matteo!<br />'''Don Matteo''' {{NDR|da lontano}}: Vengo con voi, capitano?<br />'''Capitano Anceschi''': Eh sì. Può venire con noi in macchina. Però me deve promettere una cosa. Adesso lei, quando arriviamo dai proprietari, non si intromette, non fa domande, sta zitto. Me lo prometta?<br />'''Don Matteo''': Grazie, capitano.<br />'''Capitano Anceschi''': Andiamo.
*'''Capitano Anceschi''' {{NDR|al maresciallo Cecchini che attira la sua attenzione battendogli sul braccio}}: Che c'è?<br />'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|allungando una confezione di mentine}}: Ne vuole una?<br />'''Capitano Anceschi''': Maresciallo...<br />'''Maresciallo Cecchini''': Aiuta.<br />'''Capitano Anceschi''': Aiuta che?<br />'''Maresciallo Cecchini''': No perché c'è troppa...allora...<br />'''Capitano Anceschi''': Cioè lei copre l'odore delle mucche con la mentina?
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|al capitano Anceschi, riferendosi alla signora Merlo}}: Ma ha visto che tipo è quella? Quella non è una donna, quella è un carabiniere. Non l'ho detto negativamente...<br />'''Capitano Anceschi''': Ah l'ha detto positivamente?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Sì.<br />'''Capitano Anceschi''': Non dica niente che è meglio, marescià.
*'''Capitano Anceschi''' {{NDR|a don Matteo, in caserma}}: No, padre, veramente, adesso non può più restare. E non dica che non sono paziente perché c'è venuto appresso tutto er giorno, eh!<br />'''Don Matteo''': Se è stato veramente quel ragazzo a dare fuoco al bosco vorrei capire perché l'ha fatto. La mia è, come dire, una collaborazione pastorale.
*{{NDR|A don Matteo}} Oh, il prete dei caramba! ('''Fabio Savini''')
*'''Don Matteo''': Allora, come ti senti a diventare famoso?<br />'''Fabio Savini''': Non ho bisogno di prediche.<br />'''Don Matteo''': Ma...forse una chiacchierata tra amici sì.<br />'''Fabio Savini''': No, ce li ho già gli amici.<br />'''Don Matteo''': A loro gliel'hai detto del tuo nascondiglio nel bosco?<br />'''Fabio Savini''': Non c'è, non esiste. Quel posto me lo sono inventato. Senti, e poi io e te non abbiamo niente da dirci.<br />'''Don Matteo''': Chissà.<br />'''Fabio Savini''': No, no, forse non hai capito: io e te altro pianeta, altra galassia. Ma io, che ci faccio co' uno senza donne, senza soldi, uno sfigato.<br />'''Don Matteo''' {{NDR|ridendo}}: E allora ti sto proprio antipatico.<br />'''Fabio Savini''': Ecco, bravo. Vattene, va'.<br />'''Don Matteo''': Ci vediamo.
*'''Don Matteo''' {{NDR|dubbioso}}: Senta maresciallo, lei cosa pensa della vita che faccio?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Non ho capito. In che senso?<br />'''Don Matteo''': Sa, pochi soldi, niente famiglia.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Perché dice così? Guardi che lei...inta...intanto i soldi, mi insegna, non servono a niente e poi la famiglia ce l'ha: c'ha i parrocchiani, ci siamo noi, c'è...la moglie oh, quello, non po...non potete per cose di...poi, guardi, che la vita coniugale non è tutta rose e fiori. Ci sono le rose e ci sono i fiori quindi...chissà magari che pensa lei.<br />'''Don Matteo''': Grazie maresciallo.<br />'''Maresciallo Cecchini''': E certo, ci sono le rose e le spine. Don Matteo! Mi sono confuso: volevo dire che ci...
*'''Maresciallo Cecchini''': Senta, signor capitano, io non capisco una cosa: come mai facciamo quest'indagine se già si sa chi è il colpevole?<br />'''Capitano Anceschi''': Mi meraviglio de lei, maresciallo, che tutti i giorni gioca a scacchi col re degli investigatori!<br />'''Maresciallo Cecchini''': Tutti i giorni...<br />'''Capitano Anceschi''': Tutti i giorni, tutti i giorni. E perde.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Che cosa, che cosa...no...<br />'''Capitano Anceschi''': MPerde. Ho chiesto in giro: lei perde, maresciallo. Vabbè, a parte questo...<br />'''Maresciallo Cecchini''': Qualche volta.
*{{NDR|A Fabio Savini}} Non c'è niente di male a volere essere apprezzati per aver fatto qualcosa di buono. ('''Don Matteo''')
*'''Don Matteo''' {{NDR|al maresciallo Cecchini, davanti alla vetrina di un negozio}}: Maresciallo, la stavo cercando.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Oh! No, stavo guardando i prezzi dei tostapane. Adesso conviene, c'è lo sconto del tostapane. È periodo degli sconti.<br />'''Don Matteo''': Non è che si vuol comprare una televisione nuova?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Io no. Per le mie figlie.<br />'''Don Matteo''': Ah.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Eh, che a me la televisione non mi piace. Io vedo solo i tg, i film, le partite, i telefilm, le fiction, i varietà e basta.
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|a casa di Marisa Morante}}: Allora signora Merlo e signor Calzi, siamo qui riuniti. Siete d'accordo? Se qualcuno ha qualcosa da dire la dica adesso altrimenti...<br />'''Capitano Anceschi''': Taccia per sempre. Marescià ma mica se sposano, se devono mette' d'accordo pe' 'n pezzo de tera. Su, stringa!
*'''Don Matteo''': Sa cosa stavo pensando, capitano?<br />'''Capitano Anceschi''': Che?<br />'''Don Matteo''': Che se vuoi avere successo devi sembrare uno che ha già vinto.
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|rispondendo a una telefonata in caserma}}: È per lei.<br />'''Capitano Anceschi''': Dia qua.<br />'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|indicando don Matteo}}: È per lui.<br />'''Capitano Anceschi''': Sta a casa sua. Se la ricorda la canzone, maresciallo?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Quale?<br />'''Capitano Anceschi''': 'E io, tra di voi'.
*{{NDR|A don Matteo, a casa di Marisa Morante}} Salve don Matteo. È incredibile ma molto spesso abbiamo le stesse idee. ('''Capitano Anceschi''')
*'''Don Matteo''': Marisa, con un peso così grande sarà difficile ricominciare.<br />'''Marisa Morante''': Ma quale peso, quale peso?<br />'''Don Matteo''': Quello che ti porterai appresso se mandi in galera un ragazzo innocente.
*'''Maresciallo Cecchini''': Una giornata mica male, oggi, eh?<br />'''Don Matteo''' {{NDR|sospirando}}: Eh...<br />'''Maresciallo Cecchini''': Che ne dice di una partita?<br />'''Don Matteo''': A scacchi?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Lazio-Juve.<br />'''Don Matteo''': Ah.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Alle 20:30. C'ho il televisore nuovo: schermo piatto, stereo, 32 pollici. Si vede una bellezza.<br />'''Don Matteo''': E allora vengo.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Poi mia moglie ci prepara due filetti di pasta, una carbonarina, eh, una frittatella, due salsicciotti e un po' di formaggio.<br />'''Don Matteo''': La birra però la porto io.<br />'''Maresciallo Cecchini''': No, la birra mi fa ingrassare.
 
==Stagione 6==
28

contributi