Differenze tra le versioni di "Esistenza"

333 byte aggiunti ,  1 anno fa
+1
(+2)
(+1)
*Ciò in cui non è né piacere né dolore né oggetto percepibile né soggetto percipiente, né beninteso insezienza, quello esiste in senso assoluto. (''[[Spandakārikā]]'')
*Così come l'intero universo procede lungo il proprio percorso, anche tutta la nostra esistenza segue il suo corso e descrive un ciclo che corrisponde a quelli divini e cosmici. ([[Raimon Panikkar]])
*''Esistenza, che stai qui di contrabbando, | come un ladro sempre pronta per fuggire, | ogni età chiude in sé i crismi dello sbando, sbaglio e intuire, | coi suoi giochi di carambola e rimando, prendere e offrire, | ma si muoia solo un po' di quando in quando, | ma sia poco a poco che si va a morire...'' ([[Francesco Guccini]])
*Fra gli esseri umani, si riconosce pienamente l'esistenza soltanto di coloro che [[amore|amiamo]]. ([[Simone Weil]])
*''Il semplice fatto d'esistere – che vi è di meglio?'' ([[Walt Whitman]])