Differenze tra le versioni di "Don Matteo"

m
→‎Stagione 2: Corretti refusi
m (→‎Stagione 2: Corretti refusi)
==Stagione 2==
===Episodio 1 ''La mela avvelenata''===
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|Alal Capitano Anceschi}} '''Maresciallo Cecchini''': Oh ma rubano di tutto.<br />'''Capitano Anceschi''': Eh perché maresciallo, si ricorda quando rubavano i nani di cemento nei giardini?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Mio cugino c'aveva una villa, gli hanno rubato i sette nani due volte. Sette per due: quattordici nani di gesso.
*'''Luisa Di Giacomo''': Maresciallo, la bambina a chi la lascio? Non posso portarla con me, è troppo piccola. Noi siamo soli qui.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Eh lo so che è piccola.<br />'''Martina Di Giacomo''': Io non sono piccola, ho sei anni.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Però sei anni non bastano, per venire in caserma ci vogliono sette anni almeno. Va bene?
*'''Luisa Di Giacomo''': Op..oplà! Tesoro, amore mio, hai visto, tesoro, non ci hanno messo in prigione.<br />'''Martina Di Giacomo''' {{NDR|riferendosi a Don Matteo}}: Lo sai che lui è un cavallo?<br />'''Luisa Di Giacomo''': Davvero?<br />'''Don Matteo''': Come, non si vede?
*'''Don Matteo''': Certo che mandare avanti un'azienda agricola, soprattutto biologica, non è una cosa facile.<br />'''Stefano Di Giacomo''': Mica ci vuole una laurea.
*'''Don Matteo''': In una cosa sono d'accordo con te, Stefano: che l'agricoltura biologica fra un po' sarà considerata quella normale.<br />'''Stefano Di Giacomo''': Lei è un po' troppo ottimista, padre.
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|Aa Don Matteo}} '''Maresciallo Cecchini''': Sa come diciamo noi in Sicilia? Gallina che canta ha fatto l'uovo.<br />'''Don Matteo''': Veramente lo dicono in tutta Italia.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Però in Sicilia lo sottolineiamo di più.
*{{NDR|A Ghisoni}} '''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|a Ghisoni}}: Senti, Ghisoni, da quanto tempo ci conosciamo noi?<br />'''Ghisoni''': Mah, saranno...<br />'''Maresciallo Cecchini''': Non m'interessa.
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|Aa Don Matteo}} '''Maresciallo Cecchini''': Ma allora chi è il colpevole?<br />'''Don Matteo''': Eh non lo so, però bisogna trovare il colpevole giusto.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Sì, mica bisogna trovare quello sbagliato, lo so.
*'''Capitano Anceschi''': Don Matteo, buongiorno.<br />'''Don Matteo''': Buongiorno, capitano.<br />'''Capitano Anceschi''': Lei mi ci ha mai trovato nel suo confessionale?<br />'''Don Matteo''': Beh...quando vuole può venirsi a fare un giro.
*'''Don Matteo''': Eccellenza, essere tuo amico è un grande piacere.<br />'''Vescovo Guido''': E invece essere amico tuo è una grande scocciatura, una bega continua che non auguro a nessuno. Poi...poi, certo, ci sono dei momenti in cui ne sono quasi orgoglioso. Ma sono davvero casi rarissimi.<br />'''Don Matteo''': Grazie, Eccellenza.
*{{NDR|A Don Matteo}} Con un buon avvocato anche questo non sarebbe bastato a incastrarlo. Poi lui è incensurato. Invece appena è salito in macchina ha confessato tutto. Ma lei come fa con gli indiziati? Diciamo che...la confessione è il suo mestiere... ('''Maresciallo Cecchini''')
*Che amore è quello che si basa sulla maldicenza? ('''Don Matteo''')
*'''Don Matteo''' {{NDR|Aa Emilio, in confessione}} '''Don Matteo''': Tu a Marisa le vuoi bene, vero?<br />'''Emilio''': Sì.<br />'''Don Matteo''': Sposerà Michele.<br />'''Emilio''': Sarà dura ma sono contento per lei.<br />'''Don Matteo''': Se sei contento allora il tuo amore è diventato grande. Ti assolvo nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
*'''Don Matteo''' {{NDR|Alal maresciallo Cecchini, al negozio di tatuaggi}} '''Don Matteo''': Ma lei cosa ci fa qui?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Oggi è il compleanno di mia moglie.<br />'''Don Matteo''': Ah, auguri.<br />'''Caterina Cecchini''': Grazie.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Oggi mia moglie compie...vabbè non la diciamo l'età va', non la diciamo.<br />'''Caterina Cecchini''': Ma che dici!<br />'''Maresciallo Cecchini''': Non la diciamo.<br />'''Marisa Belli''': Auguri, signora.<br />'''Caterina Cecchini''': Grazie. Allora, Marisa, io ho deciso, siccome gli anelli me li perdo sempre allora mio marito mi ha regalato questo, che dall'ombellico è difficile perderlo.<br />'''Don Matteo''' {{NDR|al maresciallo Cecchini}}: Allora a lei piace il piercing!<br />'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|scuotendo la testa, non visto dalla moglie}}: Sì, mi fa un poco di impressione.<br />'''Caterina Cecchini''': Mio marito è moderno.
 
===Episodio 3 ''Cuore di ghiacchio''===
*'''Nerino''' {{NDR|Aa Don Matteo, al cimitero}} '''Nerino''': Ti posso fare una domanda?<br />'''Don Matteo''': Certo.<br />'''Nerino''': Alle persone normali, di funerali ne capita uno ogni tanto. Tu invece te li devi fare tutti. Ma come fai? Ti ci sei abituato?<br />'''Don Matteo''': No, non ci si abitua mai. Però al momento giusto c'è qualcuno che mi dà la forza per sostenere chi ha perduto una persona cara. Anche perché io sono certo che un giorno ci ritroveremo tutti. E quel giorno io vengo con la mia bicicletta. E tu? Che ne dici?<br />'''Nerino''': Meno male, pensavo che non venivi.
*Non c'è microscopio che possa indagare l'animo umano. ('''Don Matteo''')
*'''Capitano Anceschi''' {{NDR|Aa Don Matteo, al bar}} '''Capitano Anceschi''': Vuole un caffè?<br />'''Don Matteo''': No, grazie<br />'''Capitano Anceschi''': Al posto del maresciallo mi comporterei nella stessa maniera. Le regole...ho dedicato vent'anni all'arma. Poi me tolgono un caso e finisco di notte in un baretto a confidarmi con un prete. Non la vedevo dai tempi della scuola. Giulia l'ho incontrata per caso, per strada. Però non aveva più quella luce, l'ho visto subito. Era triste, sola e in crisi col marito. Sì ma io e lei non...noi due non saremmo mai...<br />'''Don Matteo''': Ma lei cosa sente per Giulia?<br />'''Capitano Anceschi''': Non lo so. Eravamo ragazzi e già pensavo a lei. La sa una cosa? Sul muro di fronte casa le avevo scritto 'Giulia ti amo' scritto grande, enorme però non m'ero firmato. Ma avevo lasciato lo spazio, sotto c'era uno spazio e...e però lei non m'ha mai risposto. Poi ho imparato a rispettare le sue scelte, il suo matrimonio e adesso il suo dolore.<br />'''Don Matteo''': Ti si è freddato il caffé.
*'''Professor Giancarlo Antonioli''' {{NDR|Aa Don Matteo, in clinica}} '''Professor Giancarlo Antonioli''': Buongiorno.<br />'''Don Matteo''': È bello qui...tutte queste mamme...è come stare tra alberi in fiore.
*'''Professor Giancarlo Antonioli''': I figli sono il dono più grande.<br />'''Don Matteo''': Ha ragione, i figli sono un grande dono. Però non la pensava male mio nonno quando mi diceva: 'Un dono va accettato, non preteso'.
*'''Capitano Anceschi''' {{NDR|Aa Giulia Chimenti}} '''Capitano Anceschi''': Senti...di tutto questo periodo io, insomma avrei da dirti delle cose...vabbè dai tempi della scuola veramente.<br />'''Giulia Chimenti''': Sai, ho imparato a leggere la tua calligrafia, anche sui muri. Solo che, beh, io ti voglio bene sai ma i nostri tempi non coincidono mai.<br />'''Capitano Anceschi''': Neanche adesso? Senti, un'altra cosa: la perizia medica esclude che sia stato Nico Caronna: i problemi circolatori che ha non gli avrebbero permesso di fare...però le indagini adesso ricominceranno. I miei uomini faranno di tutto per trovare...<br />'''Giulia Chimenti''': Grazie.<br />'''Domestica''' {{NDR|rivolgendosi a Giulia Chimenti, indicando un oggetto}}: Signora, dove le faccio mettere?<br />'''Giulia Chimenti''' {{NDR|rivolgendosi alla domestica}}: Sì, arrivo. {{NDR|rivolgendosi al capitano Anceschi}} Grazie.<br />'''Capitano Anceschi''': Il mio telefono è sempre acceso.
 
===Episodio 4 ''Il mago''===
*Non importa chi siamo, importa quello che sappiamo fare. E poi il resto è nella mani del destino. ('''Mago Kaspar''')
*'''Maresciallo Cecchini''': Come si dice? Il diavolo fa le pentole con i coperchi.<br />'''Capitano Anceschi''': E non.
*'''Don Matteo''' {{NDR|Aa Monica Tini}} '''Don Matteo''': Io credo di poter capire come ti senti.<br />'''Monica Tini''': No, no, lei non lo sa.<br />'''Don Matteo''': È come...è come quando da bambini ci si sveglia al buio. Ti alzi dal letto, sbatti contro i mobili, non trovi l'interruttore della luce. A me succedeva spesso. Ma una notte ho incontrato le braccia di mia madre che mi hanno tirato su e mi hanno stretto forte. Da allora non ho più avuto paura del buio. Monica, anche tu non sei sola. L'amore di Dio, quello sarà sempre con te. Anche lui ti stringerà forte, ti darà il coraggio e la salvezza.<br />'''Monica Tini''': Grazie. Mi lasci riposare adesso.
*'''Natalina''' {{NDR|Aa Don Matteo}} '''Natalina''': Don Matteo?<br />'''Don Matteo''': Sì? Che c'è?<br />'''Natalina''': No, niente. Le volevo dire, era una curiosità però deve essere sincero. Secondo lei lo...lo trovo qualcuno che si innamora di me?<br />'''Don Matteo''': Ma certo che lo trovi. Lo sai cosa diceva Madre Teresa? Che noi siamo stati creati per cose più grandi, per amare e per essere amati.<br />'''Natalina''': Essere amati?<br />'''Don Matteo''': Però non devi stare su lì a pensarci un po' troppo perché l'amore...<br />'''Natalina''': Arriva quando meno te lo aspetti.<br />'''Don Matteo''': Sì.<br />'''Natalina''': Era questo che mi voleva dire?<br />'''Don Matteo''': Sì, più o meno.<br />'''Natalina''' {{NDR|mandando a quel paese Don Matteo}}: Grazie.
*'''Vicario''': Questa faccenda sta prendendo delle dimensioni esagerate. Ormai non si parla d'altro.<br />'''Vescovo Guido''': Sì, lo so.<br />'''Vicario''': Quell'uomo vuole solo farsi pubblicità. E che pubblicità. C'è già chi parla di miracolo.<br />'''Vescovo Guido''': Ha ragione, ha ragione.<br />'''Vicario''': Qui si rischia il pericolo di suggestione collettiva. Bisogna agire nel modo giusto e con la persona adatta. Sì, perché la questione è delicata.<br />'''Vescovo Guido''': Certo.<br />'''Vicario''': Non a caso tutto ciò accade nella parrocchia di Don Matteo.<br />'''Vescovo Guido''': Per fortuna, vorrà dire. Sì, è proprio come dice lei: la questione è delicata e ci vuole la persona adatta.
*'''Mago Kaspar''' {{NDR|Aa Don Matteo}} '''Mago Kaspar''': Noi due in fondo qualcosa in comune l'abbiamo: lavoriamo tutti e due per il bene degli altri.<br />'''Don Matteo''': Lei ed io abbiamo un concetto del bene un po' diverso.
*'''Mago Kaspar''' {{NDR|Aa Don Matteo}} '''Mago Kaspar''': Davvero non me lo vuole dire, padre, di che segno è?<br />'''Don Matteo''': Dell'unico che conosco: il segno della croce.
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|Alal Capitano Anceschi}} '''Maresciallo Cecchini''': Ma signor capitano, quattoridici milioni, sedici milioni, trenta milioni, cioè, cinquanta milioni nel giro di una settimana, eh?<br />'''Capitano Anceschi''': A parte che quattordici più sedici più trenta fa sessanta. E comunque lasciamo perde', va.
*'''Monica Tini''' {{NDR|Aa Don Matteo}} '''Monica Tini''': Io sono proprio una stupida.<br />'''Don Matteo''': Monica, non è vero. A volte le cose che potrebbero distruggerci invece ci migliorano.<br />'''Monica Tini''': Oddio mi scusi, mi scusi. Grazie.<br />'''Don Matteo''' {{NDR|ammiccando}}: Ci vediamo domani.
*{{NDR|Al vicario}} Ha visto? Gliel'avevo detto che era una fortuna. ('''MagoVescovo KasparGuido''')
*'''Natalina''' {{NDR|Aa Don Matteo}} '''Natalina''': Oh...Don Matteo, le vo...Don Matteo, le volevo dire mi dispiace tanto per l'altro giorno ma io...ma io da quel mago ci volevo andare sul serio. Madò mi vergogno da morire. Perché io mi vorrei tanto innamorare. Che ne dice se vado a Padova? Mi hanno che Sant'Antonio è il protettore delle zitelle.<br />'''Don Matteo''': Natalina, si dice single.<br />'''Natalina''': Vabbè è la stessa cosa. Ma protettore nel senso che protegge o che trova un marito?<br />'''Don Matteo''': Natalina, tu hai tanto amore da dare. Prima o poi lo trovi chi lo riceve.<br />'''Natalina''': Speriamo che sia vero.
 
===Episodio 5 ''Cinque astici''===
*{{NDR|A Don Matteo}} '''Commensale alla mensa dei poveri''' {{NDR|a Don Matteo}}: Don Matteo, che cos'è il brodo d'anatra?<br />'''Don Matteo''': Ti ricordi il brodo di pollo?<br />'''Commensale alla mensa dei poveri''': Sì.<br />'''Don Matteo''': Più o meno stessa cosa.
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|Alal Capitano Anceschi}} '''Maresciallo Cecchini''': Dispiace che è morto, che era suo maestro di cucina ma era...non era normale eh.<br />'''Capitano Anceschi''': Perché?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Rebecchini? Invece di segnare appunti faceva disegnini: padelle, aragoste.<br />'''Capitano Anceschi''': Sono astici.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Si può chiamare in tutti e due i modi.<br />'''Capitano Anceschi''': No, marescia', mi dispiace, l'astice è l'astice.<br />'''Maresciallo Cecchini''': E l'aragosta è aragosta.<br />'''Capitano Anceschi''': No, questa...sì, non era questo quello...<br />'''Maresciallo Cecchini''': Ha ragione, ha ragione lei.
*{{NDR|A Natalina}} '''Don Matteo''' {{NDR|a Natalina}}: M'hanno detto che qui vicino c'è un pezzetto di terra che andrebbe bene per la nuova mensa.<br />'''Natalina''': Ah sì? E i soldi dove li troviamo?<br />'''Don Matteo''': Tu non ti preoccupare: se una cosa la vuoi veramente, succede.
*'''Don Matteo''': Anche a casa vostra dovete rispettare le persone.<br />'''Fratello Bagnetti''': Chi l'ha detto? Il Vaticano?
*{{NDR|Al Maresciallo Cecchini}} Questa è una grande idea, maresciallo. E' tutta sua o ha parlato co' Zorro? ('''Capitano Anceschi''')
*'''Don Matteo''': I carabinieri magari ci mettono un po' di tempo ma prima o poi arrivano alla verità.<br />'''Tiziana Mordelli''': Sì ma io mi fido più della giustizia divina che di quella degli uomini.
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|Alal Capitano Anceschi}} '''Maresciallo Cecchini''': Oh, guarda chi c'è, Don Matteo!<br />'''Capitano Anceschi''': Ah, è contento?<br />'''Maresciallo Cecchini''': È un mio amico, perché non dovrei essere contento!<br />'''Capitano Anceschi''': Amico suo.
*'''Gerolamo''' {{NDR|Alal Vescovo Guido}} '''Gerolamo''': Io voglio parlare solo con lei.<br />'''Vescovo Guido''': E infatti abbiamo parlato. Ma ora voglio che ripeta a lui quello che ha detto a me.<br />'''Gerolamo''' {{NDR|indicando Don Matteo}}: Lui è amico dei carabinieri.<br />'''Vescovo Guido''': No...ma è più amico mio.
*'''Don Matteo''' {{NDR|Alal Vescovo Guido}} '''Don Matteo''': Ti faccio preoccupare, vero?<br />'''Vescovo Guido''': A volte, ma spesso sono fiero di te.
*{{NDR|A Tiziana Mordelli}} Tiziana, non devi avere paura. Pensa…pensa al ladrone: il Signore l'ha fatto entrare in paradiso alla fine di una vita fatta di errori. Se il tuo pentimento è sincero anche tu puoi sperare, devi sperare. ('''Don Matteo''')
*'''Capitano Anceschi''' {{NDR|Aa Don Matteo, che aveva rifiutato un piatto cucinato dal Capitano Anceschi}} '''Capitano Anceschi''': Don Matteo, proprio lei mi tradisce?<br />'''Don Matteo''': Mi dispiace, capitano, ma quando vedo i fagioli non resisto.
 
===Episodio 6 ''Un uomo onesto''===
===Episodio 7 ''Il torpedone''===
*'''Capitano Anceschi''' {{NDR|A Don Matteo}}: Quindi lei adesso, Don Matteo, è l'unico testimone oculare dell'omicidio.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Eh...mica è colpa sua.<br />'''Capitano Anceschi''': Ho detto questo?
*'''Don Matteo''' {{NDR|Alal Capitano Anceschi, parlando di Costantino Pallotta}}: Annarita Cepponi era sua zia.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Sì.<br />'''Capitano Anceschi''': Sì.<br />'''Don Matteo''': Ma perché avrebbe dovuto ucciderla?<br />'''Capitano Anceschi''': No, no, no, padre. Lei è il testimone oculare e io sono il capitano dei carabinieri e le domande le faccio io, va bene?<br />'''Don Matteo''': Ha ragione, capitano.
*'''Capitano Anceschi''' {{NDR|Aa Don Matteo}}: Don Matteo non dica niente, aspetti, eh, ecco! Lo sento: lei è convinto che Pallotta sia innocente. Eh?<br />'''Don Matteo''': Veramente io non ho detto niente.<br />'''Capitano Anceschi''': Vabbè, su, Don Matteo da quanto tempo ci conosciamo io e lei?<br />'''Don Matteo''': Molto.<br />'''Capitano Anceschi''': Mh...quindi?<br />'''Don Matteo''': Quindi...non ho detto ma lo ho pensato.<br />'''Capitano Anceschi''': Ecco, ha visto?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Lei legge il pensiero. Un mago!<br />'''Capitano Anceschi''': Eh?<br />'''Maresciallo Cecchini''': È un mago! Legge il pensiero.<br />'''Capitano Anceschi''' {{NDR|Lusingatolusingato}}: Vabbè, mago...
*'''Maresciallo Cecchini''' {{NDR|Adiratoadirato perché Bartolo Ferri sta suonando il campanello della reception dell'hotel}}: Non si può suonare, no, no, non si può suo..non si può suonare, per favore! Che cosa ha bisogno lei?<br />'''Bartolo Ferri''': No, no, io non ho bisogno di niente. Volevo solo dirle una cosa. Senta, giovanotto, io avrei bisogno di un po' di compagnia per stanotte, eh?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Ghisoni!<br />'''Ghisoni''': Comandi.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Questa notte dormi col signore.<br />'''Bartolo Ferri''': Ma io dormo da solo e senza cuscino.
*'''Capitano Anceschi''' {{NDR|Aa Don Matteo}}: No eh, no, guardi, Don Matteo, io accetto tutto da lei ma che addirittura venga qui a insegnarci il mestiere no, eh.<br />'''Don Matteo''': Mi scusi, mi scusi capitano.
*{{NDR|A Nerino}} Se uno ha qualche problema e non ne parla con un amico, con chi ne parla? '''Don Matteo'''
*{{NDR|A Nerino}} È che...è che con le ragazze devi avere un po' di pazienza. A loro piace essere corteggiate. '''Don Matteo'''
*'''Turista anziana''' {{NDR|Alal Maresciallo Cecchini, in hotel}}: L'avete presa 'a farina?<br />'''Maresciallo Cecchini''': No, no.<br />'''Turista anziana''': Non avete preso 'a farina?<br />'''Maresciallo Cecchini''': No.<br />'''Turista anziana''': Uh mamma! E io come faccio 'i gnocchi?<br />'''Maresciallo Cecchini''': La legge alberghiera italiana proibisce di fare gli gnocchi in camera. No, no, non si possono fare.<br />'''Turista anziana''': Ma io ne faccio pochi. Poca farina e fatti bene.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Io ci metto l'uovo.<br />'''Turista anziana''': Ci mette l'uovo?<br />'''Maresciallo Cecchini''': Vengono tenerissimi.
*'''Nerino''' {{NDR|Alal Maresciallo Cecchini, consegnando un anello}}: Ma se uno trova una cosa poi non è sua?<br />'''Maresciallo Cecchini''': No, ha il 10% del diritto per averlo trovato ma...ma questo qua siamo sicuri che c'entra con la vittima?<br />'''Don Matteo''': Legga dentro.<br />'''Maresciallo Cecchini''': Ma ci sono dei graffi, non si vede niente.<br />'''Don Matteo''': È scritto molto piccolo.<br />'''Maresciallo Cecchini''': 'Acquavite solo a te ti pago'. Chi è, un ubriacone? Chi è sta cosa?<br />'''Nerino''': No, c'è scritto 'Annarita sol di te m'appago'.
 
==Stagione 6==
28

contributi