Differenze tra le versioni di "Alba"

252 byte aggiunti ,  8 mesi fa
+1
m (in realtà è proprio così, senza punto finale)
(+1)
*Dobbiamo imparare a risvegliarci e a mantenerci desti, non con aiuti meccanici ma con una infinita speranza nell'alba, che non ci abbandona neppure nel sonno più profondo. ([[Henry David Thoreau]])
*''È questa l'ora che pare possibile | ogni speranza umana, e il nostro esilio | d'una segreta melodìa s'indora.'' ([[Carlo Martini (critico letterario)|Carlo Martini]])
*È un peccato che lo spettacolo della levata del sole si svolga la mattina presto. Perché non ci va nessuno. D'altronde, come si fa ad alzarsi a quell'ora? Se si svolgesse nel pomeriggio o, meglio, di sera sarebbe tutt'altro. ([[Achille Campanile]])
*L'alba ha una sua misteriosa grandezza che si compone d'un residuo di sogno e d'un principio di pensiero. ([[Victor Hugo]])
*Mentre stava lottando con tali parole e tali pensieri, qualche cosa avvenne intorno a lui; qualche cosa che egli aveva descritto molte volte e che aveva letto in mille libri, ma che non aveva mai visto. Attraverso il fitto fogliame occhieggiò una debole, pallida luce, più misteriosa ancora del chiarore lunare. Entrò attraverso le innumerevoli porte e finestre del bosco, timida e silente, ma fiduciusa. La sua bianca veste si rigò d'oro e porpora; il suo nome era: alba. ([[Gilbert Keith Chesterton]])