Differenze tra le versioni di "Insulti dai libri"

*Ma guardate lí quel mucchio di cenci che pare un fantoccio da ragazzi, piú desolato d'una pasticceria in quaresima, con piú buchi d’un flauto, piú pezzato di una chinea, piú variegato d'un diaspro, piú punteggiato di un libro di musica! ([[Francisco de Quevedo]])
*''O temerario, che tramuti in frode | variopinta ogni argomento onesto.'' ([[Sofocle]])
*Quello? È di un'ignoranza enciclopedica! ([[Stanisław Jerzy Lec]])
*{{NDR|Riferendosi a [[Hegel]]}} Sciupatore di carta, di tempo e di cervelli. ([[Arthur Schopenhauer]])
*Si mette davanti ai primi. Ha ragione. È uno zero. ([[Stanisław Jerzy Lec]])
*''Tu che al culo focoso il pelo radi, | tanta barba, o scimmiotto, al mento avendo, | camuffato da eunuco, ti presenti?'' ([[Aristofane]])
*''Tu codardo, tu imbelle, e nei consigli | Nullo e nell'armi.'' (''[[Iliade]]'')