Ulisse Bacci: differenze tra le versioni

619 byte aggiunti ,  2 anni fa
→‎Citazioni: i Massoni si riconoscono e si chiamano vicendevolmente Fratelli
(→‎Citazioni: L'anno massonico)
(→‎Citazioni: i Massoni si riconoscono e si chiamano vicendevolmente Fratelli)
*In alcuni antichi dialoghi rituali, si allude ai segreti dell'Ordine, che debbono custodirsi in un'arca di osso – la testa, – o in uno scrigno di corallo – il cuore – dei quali soltanto gli iniziati hanno la chiave – la lingua – che però è inceppata da infrangibile giuramento. (Parte prima, Origini e riti, p. 118)
 
*L'anno massonico s'inizia col mese di marzo, perché i misteri egiziani si celebravano all'equinozio di primavera, e riportavansi al culto solare: infatti, se il sole rinasce nel solstizio d'inverno, non comincia a svolgere la sua forza fecondatrice sull'universo che all'equinozio di primavera. (Parte prima, Origini e riti, p. 168)
 
*La [[Massoneria]], se non formalmente, sostanzialmente, proviene dalle remote età: durante una lunga serie di secoli, fu sempre riconosciuta come il santuario dei buoni costumi, l'asilo dell'innocenza, la scuola della saggezza, il tempio della filantropia: sulla soglia di questo tempio i Massoni depongono o dimenticano i titoli nobiliari e le pompe vane, perché il livello dell'uguaglianza restituisce, nella Loggia, ogni individuo, alle condizioni genuine del suo essere, ed i Massoni si riconoscono e si chiamano vicendevolmente Fratelli. (Parte prima, Origini e riti, pp. 173-174)
 
==Bibliografia==
38 034

contributi