Follia: differenze tra le versioni

477 byte aggiunti ,  2 anni fa
(+ Richard Adams)
*Cessando di essere pazzo, diventò stupido. ([[Marcel Proust]])
*Che cos'è la pazzia?... Soltanto una lieve mancanza di equilibrio rispetto agli altri. ([[Sara Seale]])
*Che un cavaliere errante divenga matto avendone motivo, non c'è né merito né grazie da rendere; il nodo della questione sta in perdere il senno senza un perché e nel far comprendere alla mia dama, che se a freddo faccio questo, cosa sarei capace di fare a caldo. ([[Miguel de Cervantes]])
*''Chi mette il piè su l'amorosa pania, | cerchi ritrarlo, e non v'inveschi l'ale; | ché non è in somma amor, se non insania, | a giudizio de' savi universale: | e se ben come Orlando ognun non smania, | suo furor mostra a qualch'altro segnale. | E quale è di pazzia segno più espresso | che, per altri voler, perder sé stesso? | Vari gli effetti son, ma la pazzia | è tutt'una però, che li fa uscire''. ([[Ludovico Ariosto]])
*Chi nel corso della vita non ha mai commesso pazzie è un pazzo. ([[Alessandro Morandotti|Alessandro Morandotti]])
*Quando ci ricordiamo di essere tutti folli, i misteri della vita scompaiono e la vita trova una spiegazione. ([[Mark Twain]])
*Quelli erano operai, contadini, eh... manovali, muratori, poliziotti, impiegati del catasto, beccamorti, ragionieri, uscieri, autisti, operai di prima, di seconda, di terza categoria, anche di sesta, ottava, sedicesima. Eh, i matti ricchi non li tengono qui, no, no. Quelli stanno nascosti nelle cliniche private. E per forza, si capisce, guai se i poveracci sapessero che pure i ricchi diventano matti. Eh, gli verrebbe da piangere, no? (''[[La classe operaia va in paradiso]]'')
*«Questo Ben Gunn che uomo è?»<br>«Non saprei, signore. Non sono sicuro che sia sano di mente.»<br>«Se hai qualche dubbio di' pure che non lo è». ([[Robert Louis Stevenson]])
*Se non ce la fai più e senti che tutto il mondo è contro di te, mettiti a testa in giù. Se ti viene in mente di fare qualche pazzia, falla. ([[Harpo Marx]])
*Se un uomo fosse tanto furbo da poter nascondere di essere pazzo, potrebbe far impazzire tutto il mondo. ([[Søren Kierkegaard]])