Differenze tra le versioni di "Oswald de Andrade"

 
===[[Incipit]]===
Il mio guaio è stato l'aver preso il via attaccato alla cavezza metrica e nazionalista di due vecchi tromboni, Bilac e Coelho nepote. L'errore, quello di aver corso la stessa pista inesistente.<br />Avevo inaugurato Rio verso il 16 o i 15. Quello che mi spingeva a prendere il treno della centrale e a scrivere in francese, era, più che una qualche velleità, un viluppo di passioni. Mi seguiva ovunque, insonne e scrofoloso, Guilherme de Almeida – chi l'avrebbe detto? – la futura Marchesa di Santos del Pedro I vapore!
 
===Citazioni===
*Ma io sono l'unico libero cittadino di questa famosa città, perché ho un cannone nel cortile. (p. 46)
 
===[[Explicit]]===
782

contributi