Differenze tra le versioni di "Utente:SunOfErat/Sandbox2"

 
*Tante volte, mentre ascolto della musica, le idee cominciano o scorrere... è come se la musica cominciasse o prendere corpo, ed io vedo la scena del mio film svilupparsi". (David Lynch citato in S. Pizzello, in American Cinematographer, vol. 78, n. 3, marzo 1997, p. 36; citato in Dario Martinelli, Il regista suonato. Note sul ruolo della musica nella cinematografia di David Lynch in G. Lanzo, C. Antermite (a cura di), Moviement: David Lynch, Gemma Lanzo Editore, 2009, p. 12.)
 
*Pur non trottandosi di un musicista sopraffino, Lynch colpisce per la sua mente musicale (nel senso di John Sloboda ), ovvero per il suo modo di plasmare il materiale sonoro in discorso, struttura. (Dario Martinelli, Il regista suonato. Note sul ruolo della musica nella cinematografia di David Lynch in G. Lanzo, C. Antermite (a cura di), Moviement: David Lynch, Gemma Lanzo Editore, 2009, p. 14.)
 
*[...] un sostrato di normalità pacifica, eufonica e persino rilassante che agisce su un contesto viceversa inquietante e pauroso. Il tema di Twin Peaks è un gran pezzo di ambient music in cui niente, dall'armonia, all'arrangiamento, alle sonorità, dovrebbe far pensare alla trama del serial. Eppure, l'efficacia dell'abbinamento è persino superiore a quella che si sarebbe ottenuta se i due avessero ceduto al cliché stilistico della musica da giallo/thriller. È un'alienazione che funziona, anche perché si fonda comunque su un contesto visivo eloquente, che non necessita di nessuno che ne sottolinei la forza. (Dario Martinelli, Il regista suonato. Note sul ruolo della musica nella cinematografia di David Lynch in G. Lanzo, C. Antermite (a cura di), Moviement: David Lynch, Gemma Lanzo Editore, 2009, p. 17)
14 156

contributi