Differenze tra le versioni di "Utente:SunOfErat/Sandbox2"

 
*Lynch fa grande uso degli effetti sonori: suoni a rovescio, riverberi, fischi, sibili, battiti sordi, ma anche suoni eolici, soavi, di natura cosmica. '''Crea un ambiente sonoro che si avverte anche nel silenzio''', fra una parola e l'altra. Questa '''attività costante''', la cui fonte e la cui natura restano spesso indecifrabili, è uno degli elementi più originali dei suoi film, il suono ci avviluppa nella sua durata e densità. Il suono è l''''elemento emozionale''' che suggerisce e crea immagini di un universo più ampio. (Alberto Zanetti (a cura di), David Lynch: visioni perdute, Parma, Edicta per Comune di Parma, 2000, p. 11)
 
*Tante volte, mentre ascolto della musica, le idee cominciano o scorrere... è come se la musica cominciasse o prendere corpo, ed io vedo la scena del mio film svilupparsi". (David Lynch citato in S. Pizzello, in American Cinematographer, vol. 78, n. 3, marzo 1997, p. 36; citato in Dario Martinelli, Il regista suonato. Note sul ruolo della musica nella cinematografia di David Lynch in G. Lanzo, C. Antermite (a cura di), Moviement: David Lynch, Gemma Lanzo Editore, 2009, p. 12.)
14 156

contributi