Differenze tra le versioni di "Il settimo sigillo"

 
*'''Jöns''': Che cosa vede? Questo vorrei sapere! <br/>'''Antonius Block''': Ormai non vede più. <br/>'''Jöns''': Non avete risposto alla mia domanda! Chi veglia su di lei? Gli angeli, Dio o Satana oppure... Oppure il nulla? Il nulla, ve lo dico io. <br/>'''Antonius Block''': No, no, non può essere. <br/>'''Jöns''': Guardate i suoi occhi, ormai sono attorniati dal nulla che li sommerge. E noi siamo qui incapaci di fare qualcosa, perché vediamo ciò che vede lei, e il nostro terrore è uguale al suo! Eh nessuno la aiuta... No! Non posso guardarla! {{NDR|Si allontana}}
 
*'''Raval''': Per carità di Dio, datemi un pò d'acqua! Ho la peste! <br/>'''Jöns''': {{NDR|Sguainando la spada}} Resta dietro quel tronco! <br/>'''Raval''': No! No, no! Ho paura, ho paura di morire...Non voglio morire! Non voglio! Perché non avete pietà di me? Datemi un pò d'acqua, aiutatemi! Non lasciatemi morire... <br/>'''Jöns''': {{NDR|La giovane cuoca fa per andare a soccorrerlo, ma lo scudiero la ferma}} No, non servirebbe a niente. Tutta l'acqua di un fiume non basterebbe per placarlo. <br/>'''Raval'''{{NDR|[[Ultime parole dai film|Ultime parole]]}}: Sto per morire...Aiutatemi! Che cosa ne sarà di me? Ditemi qualcosa, confortatemi! Abbiate un pò di misericordia...Non vedete che muoio? Abbiate pietà, datemi un pò d'acqua! Aiutatemi! Aiutatemi! Aiutatemi! Ah!
 
*'''Antonius Black''': {{NDR|All'arrivo della morte al suo castello}} Buon giorno, nobile signore. <br/>'''Karin''': Io sono Karin, la moglie del cavaliere, e vi do il benvenuto nella mia casa, signore. <br/>'''Plog'''{{NDR|[[Ultime parole dai film|Ultime parole]]}}: Il mio mestiere è quello del fabbro, e devo dire che mi arrangio bene nel mio lavoro. Questa è mia moglie Lisa. Saluta il nobile signore, avanti. Qualche volta non è facile andarci d'accordo, e abbiamo avuto i nostri litigi, ma non peggio a quanto capita a tutte le coppie. <br/>'''Antonius Block''': {{NDR|Pregando}} Dall'oscurità che tutti ci attornia, mi rivolgo a te, o Signore Iddio, abbi misericordia per noi che siamo sgomenti e ignari. <br/>'''Jöns''': Nell'oscurità in cui siamo accolti, e probabilmente è così, non c'è nessuno che ascolti i vostri lamenti e lenisca le vostre sofferenze. Asciugate le lacrime e specchiatevi nella vostra indifferenza. <br/>'''Antonius Block'''{{NDR|[[Ultime parole dai film|Ultime parole]]}}: Dio, tu che in qualche luogo esisti...Tu che devi certamente esistere, abbi misericordia di noi. <br/>'''Jöns''':Forse avrei potuto liberarmi da questa angoscia per l'eternità che mi tormenta. Ma ormai è troppo tardi per insegnarvi la gioia smisurata di un cuore che pulsa. <br/>'''Karin'''{{NDR|[[Ultime parole dai film|Ultime parole]]}}: Silenzio...Silenzio...Silenzio. <br/>'''Jöns'''{{NDR|[[Ultime parole dai film|Ultime parole]]}}: {{NDR|Stizzito}} Si, farò silenzio, ma mi [[rivolta|ribello]]. <br/>'''Giovane Cuoca'''{{NDR|[[Ultime parole dai film|Ultime parole]]}}: {{NDR|Avvicinandosi sorridendo alla morte}} L'ora è venuta!
 
==Citazioni su ''Il settimo sigillo''==