Differenze tra le versioni di "Michail Gorbačëv"

*Nei giorni scorsi alcuni media hanno sparso fantasie – non riesco a trovare nessun'altra parola – sul mio cattolicesimo segreto, citando la mia visita al Sacro Convento, dove giacciono i resti di [[san Francesco]]. Per concludere, e per evitare ogni equivoco, lasciatemi dire che sono stato e rimango un [[ateismo|ateo]].<ref>Citato in ''[http://www.lastampa.it/2008/03/28/blogs/san-pietro-e-dintorni/gorbaciov-ero-e-resto-ateo-hzJHyGDTIHnLBgbkzTSh2O/pagina.html Gorbaciov: ero e resto ateo]'', ''Lastampa.it'', 28 marzo 2008.</ref>
*Noi ci siamo brutalmente staccati dalla nostra storia recente, privando di significato la vita di milioni e milioni di persone, dei nostri nonni, dei nostri genitori, che hanno lavorato con onestà, credendo sinceramente in un felice futuro. Abbiamo bollato come barbara una grande rivoluzione qual è stata senza dubbio quella di Ottobre. È vero che dopo il 1917, in una situazione di regime totalitario, ci fu non poca barbarie. Ma, pur giudicandolo, non è ammissibile respingere con ignoranza e senza appello un fatto storico.<ref>Citato in [http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,6/articleid,0803_01_1993_0258_0006_11294558/ ''Gorbaciov difende l'Ottobre''], ''La Stampa'', 20 settembre 1993</ref>
*Non dissimuliamo il nostro atteggiamento di fronte alla concezione religiosa che è non materialista, non scientifica, ma non per questo autorizza a mancare di rispetto verso il mondo spirituale dei credenti e ancor meno a far ricorso a qualunque pressione amministrativa a sostegno delle idee materialiste. (dal discorso alla XIX Conferenza del Pcus, 28 giugno 1988)<ref name=religione>Citato in [[Giulio Andreotti]], ''L'URSS vista da vicino'', Rizzoli, Milano, 1988, pp. 330-331</ref>
*Non è compito di Eltsin decidere il suo successore. Questo è ridicolo. In democrazia questa è prerogrativa del popolo.<ref>Citato in ''[http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,3/articleid,0504_01_1999_0217_0003_6685702/ Gorbaciov: Boris è finito, deve capirlo]'', ''La Stampa'', 10 agosto 1999</ref>
*{{NDR|Sulla [[guerra del Golfo]]}} Non possiamo permettere che la situazione precipiti nel massacro di soldati americani, iracheni e, soprattutto, di civili. E proprio questo sta per accadere.<ref name=guerradilaga/>
*Ritengo di dover mantenere la mia fedeltà all'idea socialista.<ref name=gettanofango>Citato in [http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,1/articleid,0881_01_1991_0224_0001_12266951/ ''Gettano fango su di me''], ''La Stampa'', 21 settembre 1991</ref>
*Speriamo che il compagno Eltsin non abbia perso del tutto la ragione. L'idea di creare un esercito russo è una provocazione. È come aggiungere dinamite in una situazione già esplosiva.<ref name=eltsinimpazzendo>Citato in [http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,search/mod,libera/action,viewer/Itemid,3/page,13/articleid,0855_01_1991_0012_0013_11915433/ ''Gorbaciov: Eltsin sta impazzendo''], ''La Stampa'', 16 gennaio 1991</ref>
*''Tutti i credenti, indipendentemente dalla religione che professano, sono cittadini dell'Urss a pieno titolo.'' La grande maggioranza di essi partecipa attivamente alla nostra vita produttiva e sociale, al raggiungimento delle mete della perestrojka. (dal discorso alla XIX Conferenza del Pcus, 28 giugno 1988)<ref name=religione/>
*Un altro errore che ho fatto [...] è quello di non aver mandato per sempre [[Boris El'cin|El'cin]] da qualche parte a cogliere banane o cose del genere.
:''Была и ошибка ещё одна ''[...]'', что я не отправил Ельцина навсегда куда-нибудь в страну заготавливать банановые продукты, бананы и прочее.''
15 047

contributi