Differenze tra le versioni di "Mare"

216 byte aggiunti ,  5 mesi fa
+1
(scorporo oceano)
(+1)
*Non sta mai fermo. Mai. Mai, mai. Io non riusco a guardare a lungo il mare. Se no tutto quello che succede a terra non m'interessa più. (''[[Deserto rosso]]'')
*Non trova [[piacere]] dinanzi un lavoro d'artista quello spettatore che non possa risvegliarsi nella memoria qualche cosa almeno del vero in esso rappresentato: onde, per esempio, le celibri Marine di [[Claude Joseph Vernet|Vernet]] al Louvre saranno indifferenti per chiunque non abbia veduto il mare. ([[Giuseppe Bianchetti]])
*''Oggi è rimasto eguale | solo il mare. | Non può invecchiare | né incanutire | non ha rughe il mare | né assume quell'aria | da fico sfatto, mai. | È giovane come al tempo di Ulisse.'' ([[Marcello Marchesi]])
*''Per me il mare è un perenne miracolo, | i pesci vi guazzano – gli scogli, – il moto delle onde – i vascelli con uomini a bordo, | si danno mai miracoli più strani?'' ([[Walt Whitman]])
*Quando tu scorgi il mare scendere sulle sabbie, ritornare alle cupe profondità del largo, pensa che alcune ore dopo tornerà a spumeggiare: bianco, scintillante al sole, audace e forte, come se queste onde fossero le prime a venire all'assalto del mondo! ([[Léon Degrelle]])