Differenze tra le versioni di "Gaio Valerio Catullo"

**''Odio e amo. Mi chiedi come si può. | Lo sa il mio cuore crocifisso. Io non lo so.''<ref group="fonte">Citato in Tiziano Rizzo, ''Catullo: Le poesie – Carmina'', Newton Compton Editori, Roma, 1992.</ref>
**''Odio e amo. Perché questo io faccia forse domandi. | Non so; lo sento e mi torturo l'anima.''<ref group="fonte">Traduzione di Guido Vitali.</ref>
*Non c'è un briciolo di spirito in quel corpo di statua. (LXXXVI, 4)<ref>Citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 14603-X</ref>
 
*''Nil nimium studeo, Caesar, tibi velle placere, | nec scire utrum sis albus an ater homo.'' ([[s:la:Carmina (Catullus)/93|XCIII]])
**''D'andarti ai versi, o Cesare, non ho punto pensiero, | né mi preme conoscere, se tu sii bianco o nero.'' ([[s:Le poesie di Catullo/93|XCIII]])
26 767

contributi