Differenze tra le versioni di "Impiccagione"

non è mica di Cervantes, ma è un proverbio italiano, peraltro già presente sotto, che lui cita così come tanti altri
m
(non è mica di Cervantes, ma è un proverbio italiano, peraltro già presente sotto, che lui cita così come tanti altri)
*Lo scopo di questo gioco è cadere con una corda al collo da un punto sufficientemente alto perché la caduta provochi il soffocamento. Lo scopo del gioco è punire coloro che hanno causato grande infelicità per mezzo delle loro azioni. Questo gioco è il migliore di tutti perché il vincitore è anche il perdente e la decisione è sempre inappellata. (''[[Giochi nell'acqua]]'')
*«L'uso peggiore che si possa fare di un uomo è quello di impiccarlo». No, non ho alcun rispetto per la [[pena di morte]]. Si tratta di un'azione sporca, che non degrada solo i cani da forca pagati per compierla ma anche la comunità sociale che la tollera, la sostiene col voto e paga tasse specifiche per farla mettere in atto. La pena di morte è un atto stupido, idiota, orribilmente privo di scientificità: «... ad essere impiccato per la gola finché morte non sopravvenga» recita il famoso frasario della società... ([[Jack London]])
*Non si deve parlare di corda in casa dell'impiccato. ([[Miguel de Cervantes]])
*PATIBOLO. – Picco vertiginoso in cui si finisce sempre per perdere la testa. ([[Adrien Decourcelle]])
*Tutti i bastardi meritano di essere impiccati, ma i grandi bastardi sono quelli che impiccano. (''[[The Hateful Eight]]'')