Differenze tra le versioni di "Jacques Vergès"

m
(Creata pagina con "miniatura|Jacques Vergès nel 2011 '''Jacques Camille Raymond Mansoor Vergès''' (1925-2013), avvocato e attivista francese. =...")
 
*Caro Félix, caro Phuoc, caro Amokrane, io provo, quando paragono la mia sorte alla vostra, un profondo sentimento d’ingiustizia nei vostri confronti, nel vedere come la morte, impaziente con voi, sia paziente con me. (...) La morte è per me un'amica, non un ghoul come lo fu per voi. Mi ha tenuto compagnia durante la Seconda guerra mondiale e poi nel corso della Guerra d’Algeria, e più tardi ancora, ma ha rispettato la mia indipendenza. Essa sa che un giorno ci ritroveremo, e mi fa credito.<ref>da ''Quant'erano belle le mie guerre!'', Macerata, Liberilibri, 2012</ref>
*Una sera di marzo, la mia porta si aprì e il vento mi disse di partire! Smettere! E andai in cerca di avventure per nove anni. [...] Sono stato ovunque. Sono partito per vivere grandi avventure che si sono concluse in un disastro. Molti dei miei amici sono morti, e per quanto riguarda i superstiti, un patto di silenzio mi lega a loro.<ref>Intervista del 2013</ref>
 
==Note==
<references />
 
==Bibliografia==
69

contributi