Differenze tra le versioni di "Giorgio Candeloro"

 
 
===Vol. XI ''La fondazione della Repubblica e la ricostruzione. Considerazioni finali''===
*[...] la [[dottrina Truman]] fu anche il punto di partenza di una rottura tra Occidente e Oriente che, per molti aspetti dura tuttora. Infatti non solo essa provocò come conseguenza immediata il fallimento della conferenza di Mosca sulla sistemazione della Germania, peraltro già pregiudicata nel senso della divisione con la creazione della Bizona, ma implicò una serie di altre decisioni contrapposte sia degli Stati Uniti sia dell'Unione Sovietica. In questo senso si può porre nel marzo 1947 l'inizio di quella forma nuova di conflitto, che pochi mesi dopo il giornalista americano [[Walter Lippmann]], con un'espressione che ebbe grande fortuna, definì la "guerra fredda". (cap. 2, pp. 98-99)
*[...] l'elaborazione della nuova [[Costituzione della Repubblica Italiana|carta costituzionale]] {{NDR|italiana}}, sulla cui importanza è superfluo insistere, fu caratterizzata fino alla sua conclusione da una collaborazione tra la democrazia cristiana e gli altri partiti antifascisti, che invece nel campo politico ed economico si era definitivamente rotta con la crisi del maggio '47. L'approvazione della Costituzione repubblicana fu pertanto l'ultimo atto comune dei partiti che avevano lottato contro il fascismo e aveva contribuito al suo abbattimento col movimento della Resistenza. (cap. 2, p. 141)
*[...], l'estromissione dei comunisti e dei socialisti dal governo nel maggio 1947 non fu imposta dal governo americano, ma da questo fu approvato e incoraggiato in seguito alle sollecitazioni di [[Alcide De Gasperi|De Gasperi]], che sua volta si fece interprete delle pressioni delle forze conservatrici e moderate italiane. (cap. 3, p. 157)
17 023

contributi