Differenze tra le versioni di "Ultime parole dai film di 007"

Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
*Goldfinger! ('''Mr Ling''')
::{{spiegazione|Personaggio di ''[[Agente 007 - Missione Goldfinger]]'' (1963). Dopo che gli aerei di Pussy spruzzano il gas nervino, Goldfinger irrompe a Fort Knox con il suo piccolo esercito personale, deciso a mettere in pratica il suo vero piano: rendere radioattivo l'oro della riserva aurea nazionale con una bomba a cui sarà ammanettato lo sventurato Bond. Ben presto però i soldati americani apparentemente morti si rialzano e, guidati da Felix Leiter, combattono i criminali: ad avvertirli di prendere l'antidoto al gas è stata Pussy, convinta da Bond a passare dalla sua parte. Vedendosi alle strette, Goldfinger rinchiude Bond, Kirsch e Oddjob nel caveau con la bomba e, travestendosi da militare, fa per fuggire: lungo la strada ritrova Mr Ling, suo alleato che aveva costruito la bomba, ma prima che questi possa identificarlo davanti agli americani il bieco Goldfinger lo crivella di colpi.}}
 
*Siamo in trappola! La bomba! Toglierò l'innesco!Fa tu l'eroe se vuoi, ma io no! No, no! ('''Kirsch''')
::{{spiegazione|Personaggio di ''[[Agente 007 - Missione Goldfinger]]'' (1963). Dopo aver scortato Bond e la bomba nel cuore del caveau, Kirsch e Oddjob vengono chiusi dentro da Goldfinger, deciso a portare comunque a termine il piano: preso dal panico, il primo decide di scendere da Bond per disattivare la bomba. Prima che possa raggiungere il montacarichi viene però fermato da Oddjob, talmente fedele al suo padrone da scegliere di morire: Kirsch lo invita a non fare pazzie e prova a prendere la via delle scale, ma Oddjob lo afferra e lo getta di peso oltre la balaustra protettiva, facendolo precipitare per tutto il caveau.}}
 
*Mi occuperò di lei più tardi. Per il momento è al suo posto, ai comandi. ('''Auric Goldfinger''')
::{{spiegazione|Ucciso Oddjob e disinnescata la bomba, Bond viene invitato da Felix ad andare alla Casa Bianca per incontrare il presidente, a bordo dell'Air Force One: durante il volo, Bond si ritrova inaspettatamente faccia a faccia col fuggiasco Goldfinger, riuscito ad infiltrarsi sull'aereo presidenziale insieme a Pussy. Dopo che Goldfinger lo ha minacciato con una pistola, la spia gli chiede, apparentemente con noncuranza, dove si trovi Pussy: il miliardario indica la cabina di pilotaggio, ma Bond approfitta di questa momentanea distrazione per saltargli addosso. Nella colluttazione che segue, un proiettile parte e sfonda uno dei finestrini del velivolo: mentre Bond riesce ad aggrapparsi ai sedili dell'aereo, Goldfinger viene letteralmente risucchiato fuori dal finestrino.}}
 
===''Periodo Moore''===