Georgia: differenze tra le versioni

610 byte aggiunti ,  3 anni fa
*Il popolo georgiano ha percorso la strada della passione con il martirio mai visto prima, esso è stato sempre il difensore della morale e della giustizia, esso ha sacrificato la carne all'anima, ha imposto come la meta più alta il servizio della verità, per la quale è stato molte volte torturato e martirizzato dai barbari e dai pagani. Ma esso ha attraversato il calvario della storia per raggiungere il punto della resurrezione e dell'ascensione, della sua illuminazione davanti ai popoli del mondo, perché l'umanità condivida la luce della Georgia, ricevuta dalla grazia divina. È vicino il tempo, quando la Georgia diventerà l'esempio della grandezza morale per i popoli del mondo. ([[Zviad Gamsakhurdia]])
*Il popolo georgiano non seguirà la strada di Barabba, la strada dell'ateismo, della criminalità, del terrorismo. Il percorso del popolo georgiano è il cammino della virtù, dell'indulgenza, della carità e di Cristo – ora e per sempre nei secoli dei secoli, amen! ([[Zviad Gamsakhurdia]])
 
===[[Wojciech Górecki]]===
*Ancora oggi si usa dire che un georgiano su due è un principe.
*Date al georgiano un po' di pane, del vino e un commensale, e lo renderete felice. Metà dei proverbi georgiani non parlano che di questo.
*I georgiani trattano gli ospiti come bambini. Bisogna abituarcisi e imparare a considerarla una cosa piacevole.
*Il georgiano si trova bene solo nella sua valle e sopporta male l'emigrazione; al contrario dell'armeno, che si trova a casa propria in qualunque parte del mondo.
*Volendo paragonare la Georgia all'Italia, il Kakheti sarebbe la Toscana e lo Svaneti la Sicillia.
 
===[[Mikheil Saak'ashvili]]===
25 909

contributi