Differenze tra le versioni di "Michail Gorbačëv"

*È vero che incontrai i ragazzi. Un giorno, mentre ci muovevamo in macchina scortati dalla polizia, ho visto un gruppo di studenti e operai. Erano riusciti ad avvicinarsi tanto che l'auto fu costretta a fermarsi. Io aprii subito la portiera e uscii fuori. Erano molto affettuosi. Sorridenti. Avevano i visi stanchi, gli occhi rossi. Capii che volevano spiegarmi il perché della loro protesta, che erano lì per la democrazia, la libertà. "Perestrojka", dicevano. Ma io ho cercato di non approfondire.
*Non potrò mai dimenticare [[Zhao Ziyang]]. La sofferenza si leggeva sul suo viso. Il giorno in cui ci accolse in qualità di segretario del Partito comunista cinese non riusciva a nascondere il peso insostenibile che aveva nel cuore. Sembrava che potesse avere un infarto da un momento all'altro.
 
{{Int|Da ''[https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2014/10/30/mikhail-gorbaciov29.html Gorbaciov: La memoria e il futuro]''|Intervista di Danil Golovkin, ''Repubblica.it'', 30 ottobre 2014}}
*Né io, né Helmut Kohl, nell'estate del 1989 ci aspettavamo che tutto sarebbe avvenuto così presto. Ed entrambi in seguito lo ammettemmo. Non pretendo di essere considerato un profeta. Accade talvolta che la storia acceleri il proprio corso, che punisca i ritardatari. Ma la storia punisce ancor più severamente quanti cercano di ostacolare il suo cammino. Sarebbe stato un grosso errore restare aggrappati alla "cortina di ferro".
*Il ruolo più importante nella riunificazione della Germania lo ebbero sicuramente i tedeschi. Non parlo solo delle manifestazioni di massa in favore dell'unità, ma anche del fatto che nei decenni successivi alla guerra, i tedeschi - nell'Est come nell'Ovest - dimostrarono di aver tratto insegnamento dal passato e di meritare la nostra fiducia.
*Ormai non è più un segreto che François Mitterrand e Margaret Thatcher nutrivano forti dubbi sui tempi della riunifi cazione. La guerra, dopo tutto, aveva lasciato tracce profonde. Ma quando tutti gli aspetti della questione furono regolati, i due leader politici firmarono i documenti che ponevano fine una volta per tutte alla Guerra fredda.
 
{{Int|Da ''[https://www.bulgaria-italia.com/bg/news/news/04541.asp Intervista a Mikhail Gorbaciov sulla situazione politica internazionale]''|Intervista di Sophiko Shevardnadze, ''Bulgaria-italia.com'', 10 gennaio 2015}}
15 020

contributi