Differenze tra le versioni di "Michail Gorbačëv"

nessun oggetto della modifica
*Non credo che Putin sia interessato a un regime autoritario. [...] Putin crede nella democrazia e nello Stato di diritto. Ma egli eredita una situazione desolante. Eltsin e il suo gruppo hanno costruito un sistema oligarchico che si rivela tenace e ostile a ogni forma di rinnovamento e di sviluppo. Non c'è spazio per i piccoli imprenditori, per il ceto medio. C'è una concentrazione di ricchezze in poche mani, ricchezze improduttive per il Paese, che infatti emigrano all'estero. Portare ordine è necessario. Ma non credo che Putin voglia eliminare la democrazia per portare ordine.
*{{NDR|Su [[George W. Bush]]}} Cerca di semplificare tutto, ma provoca solo disastri. Come l'Iraq dimostra.
 
{{Int|Da [https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/08/13/gorbaciov-per-attacco-alla-russia-tbilisi.html ''Per l'attacco alla Russia Tbilisi si aspettava il sostegno degli Usa'']|''La repubblica'', 13 agosto 2008}}
*Il presidente georgiano Saakashvili si aspettava di aver il sostegno incondizionato dell'Occidente perché l'Occidente gli aveva dato buone ragioni per crederlo. Ora sia Tbilisi sia i suoi sostenitori dovrebbero rivedere le loro posizioni.
*{{NDR|Sulla [[Seconda guerra in Ossezia del Sud]]}} Quello che è successo la notte del 7 agosto è al di là di ogni comprensione. I militari georgiani hanno attaccato la capitale dell' Ossezia del sud Tshkhivali con lanci di razzi multipli con enorme portata di devastazione. La Russia doveva rispondere. Accusarla di aggressione verso "un piccolo paese indifeso" non è solo ipocrita, mostra una mancanza di umanità. Montare un attacco militare contro una popolazione innocente è stata una decisione avventuristica le cui tragiche conseguenze sono ora davanti agli occhi di tutti. La leadership georgiana ha potuto farlo solo perché riteneva di essere sostenuta da una forza molto più potente.
*È vero che la pace nel [[Caucaso]] è nell'interesse di tutti, ma è semplice buon senso riconoscere che la Russia ha qui radici che provengono dalla geografia e da secoli di storia.
 
{{Int|Dall'intervista di Fiammetta Cucurnia|in ''[https://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/esteri/tienanmen-20-anni/gorbaciov-testimone/gorbaciov-testimone.html Gorbaciov: "Vent'anni fa ero a Pechino non dimenticherò mai quei ragazzi"]'', ''Repubblica.it'', 31 maggio 2009}}
15 020

contributi