Differenze tra le versioni di "Gotthold Ephraim Lessing"

+citazioni
(+citazioni)
*Ditemi, l'amore è compreso nell'amicizia o l'amicizia nell'amore?<ref>Da ''Il libertino'', I, 2. Citato in ''Dizionario delle citazioni'', a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 14603-X</ref>
*Gli Stati unificano gli uomini affinché in quest'unione, e tramite essa, ogni singolo possa meglio e più sicuramente godere la propria parte di felicità. La somma delle felicità singole di tutti i membri è la felicità dello Stato. Non ne esiste altra. Ogni diversa felicità dello Stato, nella quale una parte anche minima dei membri soffra o debba soffrire, è una tirannide camuffata.<ref>Da ''Ernst e Falk. Dialoghi per massoni''.</ref>
*Gli uomini non son sempre ciò che sembrano.
:''Die Menschen sind nicht immer, was sie scheinen''.<ref>Da ''Nathan il Saggio'', I, 6.</ref>
*Gli uomini saggi sono sempre veritieri nella condotta e nei discorsi. Non dicono tutto quello che pensano, ma pensano tutto quello che dicono.<ref>Da ''Manuale di morale''.</ref>
*L'[[attesa]] del [[piacere]] è essa stessa il piacere.
:''Und ein Vergnügen erwarten, ist auch ein Vergnügen.''<ref>Da ''Minna von Barnhelm'', [https://books.google.it/books?id=3XIHAAAAQAAJ&pg=PA84 atto IV, scena VI].</ref>
*L'[[eguaglianza]] è il più saldo legame dell'amore.<ref>Da ''Minna von Barnhelm'', V, 5.</ref>
''Gleicheit ist immer das desteste Band der Liebe''.
*L'uomo più [[pietà|pietoso]] è anche il migliore, il più disposto a tutte le virtù sociali, a tutti i generi di magnanimità.<ref>Da una lettera del 1756; citato in [[Arthur Schopenhauer]], ''Il fondamento della morale'', traduzione di Ervino Pocar, Laterza, Roma-Bari, 1981, p. 257.</ref>
*La [[grazia]] è la bellezza in movimento.<ref>Da ''Laooconte''.</ref>
26 287

contributi