Differenze tra le versioni di "Ovidio Montalbani"

Creazione sezione "Citazioni di ..."
(Aggiungo categoria)
(Creazione sezione "Citazioni di ...")
'''Ovidio Montalbani''' (1601 0 1602 - 1671), matematico italiano; professore di logica, matematica e astronomia all'università di Bologna.
 
== Citazioni su Ovidio Montalbani==
*senza oprar miracolo potremo disavelenare il loglio se prima d'incorporarlo al formento fermentarassi solo nell'acqua, e cotto ben bene, perché diverrà piacevole e senza nocumento veruno entrarà nel pane di formento. La decottione ha tanta gran forza di modificare e ridurre alla mediocrità lodevole tutte le cose, che alle volte ella sola basta a farci consentire il desiderato intento: i Messicani si magnarebbono la morte presentanea col loro pane della yuca che chiamano ''cazaui'', se non fosse la decottione che leva al succo di quella radice medema ogni maligna qualità. Stiano pur sicuri i contadini, che essi non riceveranno nocumento alcuno da quelle cose che essi sapranno cuocere a sufficienza.<ref>Citato in Piero Camporesi, ''Il pane selvaggio'', Garzanti, Milano, 2004, p.190. ISBN 88-11-67711-4</ref>
 
==Citazioni su Ovidio Montalbani==
*Insieme alla ''medicina pauperum'' si teorizza anche una cucina per i poveri, l'una e l'altra utile per reperire – consiglia autorevolmente il grazianesco Ovidio Montalbani, versatile e polimorfo intellettuale che coprì a Bologna anche la carica di «Tribuno della Plebe» – «materie più facili e di minor costo altrettanto buone e valevoli, quanto le più preziose». ([[Piero Camporesi]])
 
13 391

contributi