Differenze tra le versioni di "Ultime parole da Twin Peaks"

(Corretto: "un oggetto")
::{{spiegazione|Sfuggito alla polizia, che lo ha accusato dell'omicidio di Jeffrey, James torna a casa di Evelyn, piena di rimorsi, e le fa capire come sia sbagliato quello che ha fatto: in quel momemento però viene stordito da Malcolm, che vuole inscenare il suo omicidio da parte di Evelyn per legittima difesa. In quel momento arriva Dana, e Malcolm, dopo averla afferrata, ordina ad Evelyn di dargli la pistola: decisa a non obbedirgli più, Evelyn gli spara al petto, iniziando poi a recitare la versione della storia che reciterà alla polizia, ovvero che il solo Malcolm era l'assassino di Jeffrey.}}
 
*Josie,Norma! per l'amor di Dio...Norma! ('''ThomasHank EckhardtJennings''')
::{{spiegazione|Scoperta la tresca che la moglie Norma ha con Big Ed, il criminale Hank Jannings va a casa del rivale per ucciderlo, ma viene malmenato dalla sua forzuta moglie Nadine: una volta ripresosi, egli viene condannato per la sua complicità nei crimini di Ben Horne e Jean Renault. Convocato da Truman, Hank prova a comprarsi la libertà vigilata offrendosi come testimone per la morte di Andrew Packard, che aveva ucciso per ordine di Josie: furente per l'informazione sull'amante, Truman nega qualsiasi patteggiamento. A peggiorare le cose per il criminale, Norma lo viene a trovare in cella e gli rivela di volere il divorzio: sconsolato, Hank verrà portato in prigione, dove pochi anni dopo verrà pugnalato nella sala pesi da un cugino dei fratelli Renault, probabilmente per la sua assenza il giorno in cui è morto Jean.}}
::{{spiegazione|Decisi a sbarazzarsi di Thomas Eckhardt e Josie, pericolosi per le loro attività criminose, Catherine Martell e suo fratello Andrew consegnano la ragazza a Eckhardt in una stanza del Great Northen Hotel, per poi avvisare lo sceriffo Truman e Cooper: il loro piano infatti è che Eckhardt, ex socio di Andrew nonché protettore di Josie, uccida la ragazza per poi essere ucciso dagli agenti. Tuttavia, Josie riesce a rubare la pistola del criminale e, sotto gli occhi di Cooper e Truman, lo uccide con un colpo di pistola.}}
 
*NonJosie, hoper mai avuto intenzione di fartil'amor del malecielo... ('''JosieThomas PackardEckhardt''')
::{{spiegazione|Decisi a sbarazzarsi di Eckhardt, giunto da poco a Twin Peaks, e di Josie, Catherine e il redivivo Andrew, che aveva solo simulato la morte, escogitano un astuto piano: dopo aver invitato Josie, braccata dalla polizia per l'omicidio di Johnathan, a chiedere aiuto a Eckhardt, Andrew si reca proprio dall'ex socio e gli rivela di essere ancora vivo, facendogli intendere che Josie gli ha mentito. Allertato da una telefonata di Catherine, Cooper si reca presso la stanza di Eckhardt e sente i rumori del furioso litigio tra lui e la sua ex donna, che arriva al suo culmine con un colpo di pistola: irrompendo nella stanza, Cooper si ritrova faccia a faccia con un sorridente Eckhardt, che però fatti pochi passi crolla a terra morto, ucciso da Josie con la pistola che Catherine le aveva fatto trovare.}}
::{{spiegazione|Cooper e Truman raggiungono la stanza in cui si trovano Josie e Echardt, ma sono costretti a puntare le loro armi contro la ragazza dopo che questa uccide il criminale. Cooper rivela a Josie di aver capito che era stata lei a sparargli tempo prima, e le intima di gettare l'arma. Sotto shock, la ragazza dice di non aver mai voluto far del male a Cooper, ma in quel momento muore improvvisamente, quasi di paura: mentre Truman piange l'amata, Cooper ha una visione del Nano e del perfido BOB, per poi vedere quello che sembra lo spirito di Josie rimanere intrappolato nella maniglia del comodino della camera.}}
 
*Harry, perdonami! Io non volevo farti del male, non volevo! ('''Josie Packard''')
::{{spiegazione|Dopo la morte di Eckhardt, Cooper punta la pistola su Josie, che a sua volta lo tiene sotto tiro: costringendolo a confessare, Cooper apprende che le sue supposizioni erano giuste e che era stata la donna a sparargli tempo prima, per evitare che scoprisse i suoi segreti. In quel momento arriva anche Truman che, nonostante le suppliche di Josie, non si lascia incantare e accusa la donna di averlo usato: la donna gli chiede perdono, ma in quel momento sembra vedere qualcosa di orribile e crolla morta sul letto. Mentre un disperato Harry prende il suo cadavere tra le braccia, Cooper ha una visione di un urlante BOB e del Nano: nel frattempo, si vede il volto di Josie su un pomello di legno del comodino della stanza, lasciando intendere che ora la sua anima sia intrappolata nel Great Northen Hotel.}}
 
*Ma che diavolo hai intenzione di fare? ('''Rusty Tomasky''')
Utente anonimo