Differenze tra le versioni di "Harold Bloom"

(Inserimento di una citazione di Harold Bloom omesso da altro utente. Inserimento necessario per la validità del successivo inserimento in voce tematica o nelle sezioni Citazioni su, che diversamente è nullo. Il cita web non è in uso in wikiquote. Per un modello standard vedasi voce Anna Kurnikova.)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
==Citazioni di Harold Bloom==
*Il [[Sessantotto|'68]] ha distrutto l'estetica introducendo una finta controcultura politically correct in base alla quale basta essere un’esquimese lesbica per valere di più come scrittrice.<ref>Dall'intervista di Alessandra Farkas, ''[https://www.corriere.it/cultura/09_marzo_05/farkas_bloom1_7ebbeb60-09d1-11de-84bf-00144f02aabc.shtml Il lamento di Bloom: è un nobel per idioti]'', ''Corriere della Sera'', 5 marzo 2009.</ref>
*[[Ralph Waldo Emerson|Emerson]] rimane la figura centrale nella cultura americana.<ref>Da ''La saggezza dei libri''.</ref>
*Ritengo che la [[critica]], per come ho sempre tentato di interpretarla, sia in primo luogo letteraria, e con questo intendo personale e passionale. Non si tratta di filosofia, politica o religione: nei casi più alti è una forma di letteratura sapienziale, e quindi una meditazione sulla vita.<ref>Citato in Antonio Monda, ''[http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2011/04/19/harold-bloom-perche-non-mi-piacciono-foster.135harold.html Harold Bloom: Perché non mi piacciono Foster Wallace e Franzen]'', ''la Repubblica'', 19 aprile 2011.</ref>
68

contributi