Chimamanda Ngozi Adichie: differenze tra le versioni

+incipit, +note
Nessun oggetto della modifica
(+incipit, +note)
'''Chimamanda Ngozi Adichie''' (1977 – vivente), scrittrice nigeriana.
 
==Citazioni di Chimamanda Ngozi Adichie==
*Dovremmo essere tutti femministi. (dall<ref>Dall'[https://www.ted.com/talks/chimamanda_ngozi_adichie_we_should_all_be_feminists omonimo discorso] per TEDxEuston, 2012).</ref>
:''We should all be feminists''.
*Insegniamo alle ragazze a farsi piccole.(dal<ref>Dal discorso ''We should all be feminists'', 2012).</ref>
:''We teach girls to shrink themselves''.
 
*La [[Guerra civile in Nigeria|guerra del Biafra]] mi ossessiona da quando ero bambina: i miei nonni sono morti durante il conflitto, e in particolare la figura di mio nonno paterno, che ho conosciuto attraverso le parole di mio padre, mi coinvolge e mi emoziona.
*Fra le poche cose che il regime militare è riuscito a fare bene in Nigeria c'è stata la sistematica distruzione della vita intellettuale, del dissenso. Pur di sopravvivere, molti intellettuali si sono visti costretti a umilianti compromessi, hanno scelto di collaborare, accettando incarichi governativi, o comunque la loro dignità morale ne è stata danneggiata. Rispetto agli anni Sessanta, quando la vita culturale in Nigeria era molto vivace, il clima è oggi decisamente meno stimolante. Ma ci sono segnali che lasciano intravedere un cambiamento. La fine della dittatura ha allentato la tensione, e fuori dal paese gli editori sembrano pronti a scommettere sulla nostra letteratura.
 
==[[Incipit]] di ''Metà di un sole giallo''==
Padrone era un po' matto; aveva passato troppi anni all'estero a leggere libri, parlava da solo in ufficio, non sempre rispondeva al saluto e aveva troppi capelli.<ref>Citato in Giacomo Papi, Federica Presutto, Riccardo Renzi, Antonio Stella, ''Incipit'', Skira, 2018. ISBN 9788857238937</ref>
 
==Note==
<references />
 
==Altri progetti==
30 057

contributi