Differenze tra le versioni di "Ultime parole da Twin Peaks"

*Butta la pistola, lentamente. Adesso giratevi. ('''Guardia del One Eyed Jack's''')
::{{spiegazione|Dopo aver ucciso Blackie, Jean si accorge di essere osservato da Truman e, dopo avergli sparato contro, si dà alla fuga: lo sceriffo prova a seguirlo, ma Cooper, che è riuscito a neutralizzare Nancy e a liberare Audrey, lo invita a scappare. Appena davanti all'uscita i due vengono intercettati da una guardia di sicurezza, che gli ordina di gettare le armi ed arrendersi: fortunatamente, l'uomo viene centrato da un pugnale alla schiena, lanciato dal vice sceriffo Hawk che era riuscito a capire lo scopo della loro missione.}}
 
*Porto fuori i bagagli. ('''Johnathan Kumagai/Mr Lee''')
::{{spiegazione|Dopo l'apparente morte della cognata Chaterine Martell nell'incendio alla segheria del suo defunto marito Andrew, Josie Packard riceve la visita di un suo conoscente asiatico: ella lo presenta al marito di Catherine, Pete Martell, come suo cugino Johanthan Kumagai e al suo amante, lo sceriffo Truman, come il suo assistente, Mr Lee, ma egli in realtà è il braccio destro di Thomas Eckhardt, criminale ex protettore di Josie che le aveva commissionato l'omicidio di Andrew. Johnathan ordina alla donna di vendere al più presto i resti della segheria a Ben Horne e di seguirlo da Eckhardt a Hong Kong: Josie non vorrebbe, ma il criminale minaccia la vita di Truman se non lo seguirà. Josie verrà con lui a Seattle, ma prima di prendere l'aereo per Hong Kong lo ucciderà con due colpi di pistola alla testa.}}
 
*Ho un'anima solitaria.
Utente anonimo