Differenze tra le versioni di "Rapporto sessuale"

m
Annullate le modifiche di 174.128.181.132 (discussione), riportata alla versione precedente di Superchilum
(Corretto errore battituura)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Annullate le modifiche di 174.128.181.132 (discussione), riportata alla versione precedente di Superchilum)
Etichetta: Rollback
{{voce tematica}}
[[File:Édouard-Henri Avril (10).jpjpg|thumb|''Charles and Fanny'', disegno di Édouard Henri Avril]]
Citazioni sul '''rapporto sessuale'''.
 
*– Bisogna chiavarla, fratello, disse la Dubois, e chiavarla bene; non vedo altro mezzo per convertirla. ([[Donatien Alphonse François de Sade]])
*Ché se tu consideri il momento finale al quale giungiamo dopo un costante sfregamento, scarpallaccia quando ognuna delle due nature versa i propri semi nell'altra ed ognuna con violenza afferra il piacere dall'altra e lo ripone profondamente entro di sé, esattamente in quel momento, in seguito al comune congiungimento, le femmine ottengono la potenza del maschio ed i maschi sono esausti in seguito nel torpore delle femmine. Pertanto l'atto di questo mistero, così dolce e necessario, è fatto in segreto, cosicché la divinità che si trova in entrambe le nature non sia costretta a sentire la vergogna per l'unione dei due sessi, a causa del riso del volgo ignorante, se essa fosse resa pubblica, o, quel che è peggio, se fosse esposta alla vista di gente empia. ([[Ermete Trismegisto]])
*''E se del fottermimiofotter mio piacer non hai, | fatti pur verso me qui, dallo spasso, | che se sino ai coglion dentro va il [[pene|cazzo]], | dolcezza assai maggior ne sentirai.'' ([[Pietro Aretino]])
*'' È un gran gusto er fregà! ma ppe ggodello | più a cciccio {{NDR|come si deve}}, ce voria che ddiventassi | Giartruda tutta sorca, io tutt'uscello.'' ([[Giuseppe Gioacchino Belli]])
*''El fotter xe stà sempre un gran bel ziogo, | Ma più bello deventa sto solazzo, | Co una Mona le gà, che butta fuogo.'' ([[Giorgio Baffo]])
*Gli [[specchio|specchi]] e la copula sono abominevoli, perché moltiplicano il numero degli uomini. ([[Jorge Luis Borges]])
*''Gozzoviglia allora il mio batacchio | Di 'sta fica che, di fatto, lo scopa | E di 'sto ventre che su di lui pesa | D'un peso sozzo e che sciaborda, | E le poppe che debordano | Dalla camicia lentamente | E danzano indolentemente, | E i miei occhi che quasi sborrano, || Mentre i tuoi, d'una vacca, | Come quelli di Giunoni antiche, | Gettan loro sguardi obliqui, | Profondi come colpi d'ascia.'' ([[Paul Verlaine]])
*Il coito è soprattutto affare dell'uomo, la gravidanza, invece, solo della donna. ([[Arthur Schopenhauer]])
*Io non so se ha letto il mio ultimo libro, ''Variazioni nel coito, come attuarle senza sghignazzare'', che sta diventando un classico. (''[[Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso* (*ma non avete mai osato chiedere)]]'')
*L'effluvio di beatitudine che è prodotto dall'amplesso della coppia divina del Supremo [[Shiva]] e la Suprema Dea, questo è l'unico e vero significato dell'unione sessuale. Chi in altro modo si unisce a una donna, non è altro che un animale che copula. (''[[Kulārṇava Tantra]]'')
*Lei deve mettersi in ginocchio, il [[natiche|culo]] sui talloni, la testa appoggiata sulle braccia, e come prosternata sui letto, così da presentare al cazzo del fottitore la fica ben offerta. Costui, inginocchiato dietro di lei, l'infilza e spinge con vigore. Non v'è dubbio che, in questa posizione, se Priapo è possente per taglia e secrezioni, lei sarà fottuta come dio comanda. Qui, infatti, tutto è propizio, e non bisogna trascurar nulla, in fatto di piacere. (''[[I quaranta modi di fottere]]'')