Differenze tra le versioni di "Atlantis - L'impero perduto"

*{{NDR|Dopo che Milo ha preso il Diario del Vecchio Pastore}} Tuo nonno diceva sempre: «Noi veniamo ricordati per i regali che lasciamo ai nostri figli». ('''Preston Withmore''')
*Tanto moriremo tutti. ('''Wilhemina Packard''')
*Venite! Liberemo la principessa, salveremo Atlantide o moriremo da eroi! E ora andiamo! ('''Milo Thatch''')
*{{NDR|Riguardo Milo}} Cartografo, linguista e pure idraulico: strano che sia ancora scapolo! ('''Helga Sinclair''')
*Muovetevi, gente! Cerchiamo di farcela entro oggi! ('''Helga Sinclair''')
*Era un ordine, non un suggerimento. Muoversi! ('''Helga Sinclair''')
*Molière, ti avevo detto di comportarti bene con gli altri bambini. Indietro! Ho del sapone, e non ho paura di usarlo. Indietro, immonda creatura. Torna nelle fogne! ('''Dott. Joshua Dolce''')
*{{NDR|Riguardo la sua sega}} Carina, vero? Il catalogo dice che questa bestiola può segare un femore in ventotto secondi. Io scommetto di impiegarne anche la metà. ('''Dott. Joshua Dolce''')
*Odio pescare. Odio il pesce. Ne odio il sapore, l'odore, tutte quelle spine. ('''Dott. Joshua Dolce''')
*{{NDR|A Milo}} Ehi, ''picciriddu'', ti vuoi fare un giro sulle giostrine? Sono là dietro. ('''Vincenzo Santorini''') {{NDR|a Milo}}
*{{NDR|Con accento siciliano}} La mia famiglia aveva un negozio di fiori. Vendevamo di tutto: rose, garofali, nontiscordardimé, tutti i tipi di fiori. Un giorno stavo preparando circa tre dozzine di mazzettini per una festa da ballo. Sai? Di quei mazzetti che si appuntano al petto, e tutti quanti mi chiedevano: «''aunni si mette''?», «''quannu si mette''?», «''ci sta bene o un ci sta bene cu u vestito?''». Un vero incubo. A un certo punto c'era stata una grossa perdita di gas nel negozio accanto, e... boom! Niente più lavanderia cinese. Fui sparato dritto nella finestra di fronte. Per me è stato come un segno del destino. Ho trovato me stesso in quel boom. ('''Vincenzo Santorini''')
*Be', per quanto mi riguarda... mi piace far esplodere le cose. ('''Vincenzo Santorini''')
*{{NDR|Con accento siciliano}} La mia famiglia aveva un negozio di fiori. Vendevamo di tutto: rose, garofali, nontiscordardimé, tutti i tipi di fiori. Un giorno stavo preparando circa tre dozzine di mazzettini per una festa da ballo. Sai? Di quei mazzetti che si appuntano al petto, e tutti quanti mi chiedevano: «''aunni si mette''?», «''quannu si mette''?», «''ci sta bene o un ci sta bene cu u vestito?''». Un vero incubo. A un certo punto c'era stata una grossa perdita di gas nel negozio accanto, e... boom! Niente più lavanderia cinese. Fui sparato dritto nella finestra di fronte. Per me è stato come un segno del destino. Ho trovato me stesso in quel boom. ('''Vincenzo Santorini''')
*{{NDR|Dopo che Rourke ha violentemente assalito il re di Atlantide}} Questo non faceva parte dei piani. ('''Dott. Joshua Dolce''')
*{{NDR|[[Ultime parole dai film d'animazione Disney|Ultime parole]]}} Recupera il cristallo. Salva Atlantide. Salva mia figlia. ('''Re Kashekim Nedakh''') {{NDR|a Milo}}
*Giuro che lo ammazzo. ('''Comandante Rourke''')
*{{NDR|Dopo che Rourke ha violentemente assalito il re di Atlantide}} Questo non faceva parte dei piani. ('''Dott. Joshua Dolce''')
*Era un ordine, non un suggerimento. Muoversi! ('''Helga Sinclair''')
*{{NDR|[[Ultime parole dai film d'animazione Disney|Ultime parole]] a Milo}} Recupera il cristallo. Salva Atlantide. Salva mia figlia. ('''Re Kashekim Nedakh''') {{NDR|a Milo}}
*Venite! Liberemo la principessa, salveremo Atlantide o moriremo da eroi! E ora andiamo! ('''Milo Thatch''')
*Come mi piace vincere! ('''Comandante Rourke''')
*{{NDR|Milo ha appena bevuto dell'acqua da una borraccia}} Non è che hai bevuto quella roba lì? Ma che sei pazzo, quella è [[nitroglicerina]]! Non ti muovere, non respirare, non fare niente di niente tranne che... pregare, forse. ('''Vincenzo Santorini''')
Utente anonimo