Differenze tra le versioni di "Jean-Jacques Rousseau"

*Quello che si ha da fare dipende molto da quello che si ha da credere; e in tutto quello che non tocca ai bisogni primi della natura, le nostre [[Opinione|opinioni]] sono la regola delle nostre [[azioni]]. (III; 1972, p. 1331)
*La [[meditazione]] nel suo ritiro, lo studio della natura, la contemplazione dell'universo, costringono un solitario a slanciarsi incessantemente verso il Creatore delle cose, e a cercare con dolce inquietudine lo scopo di tutto che vede e la causa di tutto che sente. (III; 1972, p. 1331)
*[...] difficilmente ci si preserva dal credere quello che con tanto ardore si desidera. (III; 1972, p. 1333)
*[...] importa di avere un sentimento per se stessi, e di sceglierlo con tutta la maturità di giudizio che vi si possa mettere. Se malgrado questo cadiamo nell'errore, non ne sapremmo portare giustamente la pena, dato che non ne abbiamo la colpa. (III; 1972, p. 1334)
 
==Citazioni su Jean Jacques Rousseau==