Differenze tra le versioni di "Juan Domingo Perón"

*La guerriglia è violenza dal basso che risponde a una violenza dall'alto.
*Tenga presente che l'esigienza prima è liberare l'economia argentina dall'imperialismo straniero che esporta i profitti, togliendo capitali alle esigenze interne.
 
{{Int|1=Ultimo discorso|2=Da [https://www.periodicodaily.com/juan-domingo-peron-lultimo-discorso-nella-plaza-de-mayo-12-giugno-1974/ ''uan Domingo Perón: l’ultimo discorso nella Plaza de Mayo (12 giugno 1974)''], ''Periodicodaily.com'', 10 ottobre 2018}}
*Credo che sia arrivato il momento di mettere le cose in chiaro. Stiamo lottando per superare le condizioni in cui la Repubblica ci è stata lasciata e, in questa lotta, non deve mancare un solo argentino determinato.
*Oggi è evidente, in questa circostanza di lotta, che abbiamo il Popolo dalla nostra, e noi non difendiamo né difenderemo mai altra causa che la causa del Popolo.
*Il governo del Popolo è tranquillo ed è tollerante, però i nostri nemici devono sapere che non siamo nemmeno stupidi.
*Noi, di fronte all’inganno e di fronte alla violenza, imporremo la Verità, che vale molto più di questo. Non vogliamo che nessuno ci tema; vogliamo, invece, che ci comprendano. Quando il Popolo ha la consapevolezza del suo destino, non c’è nulla di cui aver paura. Né la Verità, né l’inganno, né la violenza, né alcuna altra circostanza, potrà influire negativamente su questo popolo, come nemmeno potrà influire su di noi perché cambiamo una direzione che, sappiamo bene, è la direzione della Patria.
*Ognuno di noi deve essere un costruttore, ma deve anche essere un predicatore e un agente di controllo e vigilanza per poter realizzare il nostro compito, e neutralizzare il marcio che c’è in quei settori che ancora non hanno compreso e che dovranno comprendere.
*Compagni, con questo ringraziamento voglio far arrivare a tutto il popolo della Repubblica il nostro desiderio di proseguire nel lavoro di ricostruzione e liberazione del nostro paese. Queste missioni, che prima di essere mie sono del popolo argentino, le difenderemo fino all’ultimo respiro.
*Io porto nelle mie orecchie la meravigliosa musica che, per me, è la parola del popolo argentino.
 
{{int|''Manifesto del Partito Giustizialista (Le venti verità peroniste)''|Citato in ''[http://www.instoria.it/home/giustizialismo_peronista.htm Il giustizialismo peronista]'', ''instoria.it'', settembre 2010.}}
16 111

contributi