Differenze tra le versioni di "Ultime parole da True Detective"

*Woodard! Sappiamo che sei stato tu! Vieni fuori, Woodard, o noi veniamo dentro! ('''Eddie''')
::{{spiegazione|Negli anni ottanta, il nativo americano Brett Woodard sta tornando verso casa quando viene raggiunto da un gruppo di cittadini locali: gli uomini infatti, convinti che si trattasse dell'assassino del piccolo Will Purcell, lo avevano già minacciato in precedenza e vogliono ridargli una lezione. Inseguitolo fino alla sua casa, gli uomini si preparano ad irrompere dentro e, nonostante l'arrivo dei detective Wayne Hays e Roland West, il loro capo, Eddie, sfonda la porta di Woodward: il nativo però ha minato la porta con una delle sue vecchie mine del periodo del vietnam, e Eddie salta in aria all'istante.}}
 
*Io non... ('''Autista dei teppisti''')
::{{spiegazione|Dopo l’esplosione che uccide Eddie, nel cortile della casa di Woodard scoppia una violenta sparatoria: mentre i teppisti attaccano come impazziti Wayne, Roland, Dillard e Bowen costringendoli ad ucciderlo Woodard, ormai completamente folle, continua a sparare contro chiunque gli capiti a tiro dalla propria finestra. Nel caos, Wayne afferra uno dei teppisti e gli chiede come è iniziato tutto: prima che possa rispondergli, l’uomo viene ucciso da un colpo alla testa sparato da Woodard.}}
 
*Vi copro io! ('''Agente John Bowen''')
::{{spiegazione|Dopo la morte di alcuni teppisti e di Dillard, Wayne e Roland prendono di petto la situazione e provano ad imboccare il retro della casa per sorprendere alle spalle Woodard: riparatosi dietro un albero per ricaricare la pistola, Bowen si propone di coprirli, ma appena esce allo scoperto viene centrato alla testa da Bowen.}}
 
*Non sparate! Non sparate! ('''Teppista che si arrende''')
::{{spiegazione|Mentre vanno sul retro, Wayne e Roland vedono che i tre teppisti superstiti stanno correndo proprio su una delle trappole esplosive: nonostante provino a fermarli, uno dei tre salta immediatamente in aria. I due poliziotti provano allora a soccorrere i due rimasti, ma uno fa partire un colpo che ferisce Roland alla gamba, costringendo Wayne ad ucciderlo: l’ultimo teppista alza terrorizzato le mani e si arrende, ma viene subito centrato alla testa da Woodard.}}
 
*E io la uccido! Conto fino a tre a mente. Quando arrivo al tre, le apro il fuoco addosso. Sto contando, Sergente. ('''Brett Woodard''')
Utente anonimo