Differenze tra le versioni di "Taoismo"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  5 mesi fa
→‎Carlo Puini: ordine alfabetico
(→‎Carlo Puini: il continuo, eterno alternarsi di vita e di morte)
(→‎Carlo Puini: ordine alfabetico)
 
 
===[[Carlo Puini]]===
*Se prendiamo ad esaminare il carattere fondamentale che distingue il Taoismo dalle altre religioni asiatiche, troveremo a prima giunta, che mentre alcune di esse si occupano singolarmente della parte spirituale o divina dell'uomo, come il Brahmanesimo, o della mente e dell'intelletto, come il Buddismo, esso si occupa invece dell'intero corpo umano, insegnando i modi di mantenerlo sano e vigoroso, e di avvivarne tutte le energie siffattamente da renderlo capace di formare in sé stesso un'anima, la quale, al disfacimento di quello lo sostituisca nell'eternità.
*Il corpo è, pel Taoista, il fattore essenziale dell'anima immortale: essa ne dipende come l'opera dipende dall'officina che la produce; e se ne spoglia e se ne libera come la farfalla dalla sua crisalide. Il Taoismo può con ragione appropriarsi il concetto {{sic|D}}antesco, che<div align=center>... noi siam vermi<br>nati a formar l'angelica farfalla.</div>
*Il Taoismo tiene in massimo conto gli effetti che le cose circostanti producono su gli uomini. Tutto quello che esiste, tutte le cose animate e inanimate, emanano effluvi, esalazioni, irradiazioni, che esercitano su' mortali azioni benefiche o malefiche di varia intensità secondo la natura delle cose stesse.
*Se prendiamo ad esaminare il carattere fondamentale che distingue il Taoismo dalle altre religioni asiatiche, troveremo a prima giunta, che mentre alcune di esse si occupano singolarmente della parte spirituale o divina dell'uomo, come il Brahmanesimo, o della mente e dell'intelletto, come il Buddismo, esso si occupa invece dell'intero corpo umano, insegnando i modi di mantenerlo sano e vigoroso, e di avvivarne tutte le energie siffattamente da renderlo capace di formare in sé stesso un'anima, la quale, al disfacimento di quello lo sostituisca nell'eternità.
*Un argomento che ricorre spesso negli scritti dei filosofi taoisti è il problema della vita, e, per necessaria conseguenza, il problema della morte.<br>Nel concetto taoista tutte le parti del cosmo non formano che un corpo solo. L'anima di esso, o la sua intima essenza, resta ignota al savio, il quale soltanto riuscì a sapere che la vita universale non è altro che un perpetuo avvicendarsi di trasformazioni, di fenomeni e di cose: e il fatto più evidente di questa vicenda, è il continuo, eterno alternarsi di vita e di morte.
 
16 283

contributi