Differenze tra le versioni di "Taoismo"

330 byte aggiunti ,  7 mesi fa
→‎Citazioni: Carlo Puini
(→‎Citazioni: Carlo Puini)
(→‎Citazioni: Carlo Puini)
*Fin dal IV e V secolo avanti Cristo i taoisti sono stati ricercatori dell'immortalità; dalle sue origini, il taoismo è stato una dottrina di salvezza individuale che sosteneva di far raggiungere all'adepto l'immortalità. I metodi possono essere cambiati: ogni maestro elaborava il suo, che teneva segreto e che trasmetteva solo ai più intimi suoi discepoli. ([[Henri Maspero]])
*I Taoisti interpretarono tutti i mutamenti della natura come manifestazioni dell'interazione dinamica tra i poli opposti ''yin e yang'', e giunsero quindi a ritenere che ogni coppia di opposti costituisce una relazione polare in cui ciascuno dei due poli è legato dinamicamente all'altro. Per la mente occidentale, questa idea dell'implicita unità di tutti gli opposti è estremamente difficile da accettare. ([[Fritjof Capra]])
*Il Taoismo tiene in massimo conto gli effetti che le cose circostanti producono su gli uomini. Tutto quello che esiste, tutte le cose animate e inanimate, emanano effluvi, esalazioni, irradiazioni, che esercitano su' mortali azioni benefiche o malefiche di varia intensità secondo la natura delle cose stesse. ([[Carlo Puini]])
*La terminologia cinese è solita distinguere fra taoismo filosofico (''Tao-Kia'', lett. "scuola taoista") e taoismo religioso o "religione taoista" (''Tao Kiao'', lett. "setta taoista"). Alcuni autori ritengono giustificato e necessario compiere tale distinzione; per loro, il taoismo di [[Lao-tzu]] e di [[Zhuāngzǐ|Chuang-tzu]] è una "filosofia pura", radicalmente diversa dalla ricerca dell'immortalità fisica, obiettivo centrale della "religione taoista". ([[Mircea Eliade]])
*Nulla è più arduo e raro dell'ingenuità e dell'innocenza taoiste: sgorgate da una cognizione completa, amara e ironica della vita, dei suoi contrasti e del gioco di antitesi che l'attraversa; simile a quel candore supremo, a quella grazia infantile, a quella dolcezza disincarnata, che soltanto i grandi vecchi posseggono. ([[Pietro Citati]])
17 697

contributi