Differenze tra le versioni di "Creanza"

1 903 byte rimossi ,  9 mesi fa
→‎Proverbi: aggiungo uno e tolgo quelli poco pertinenti
(riordino, +1)
(→‎Proverbi: aggiungo uno e tolgo quelli poco pertinenti)
 
==Proverbi==
*La cortesia va rispettata anche tra amici intimi. (===[[Proverbi giapponesi|giapponeseGiapponesi]])===
*Anche la cortesia, se eccessiva, diventa maleducazione.
*La cortesia va rispettata anche tra amici intimi.
 
===[[Proverbi italiani|Italiani]]===
*A tavola ed a tavolino si conosce la gente.
*Alla [[donna]] non si dice mai né brutta, né vecchia.
*All'assente ed al morto non si deve far torto.
*Ambasciatore non porta pena.
*Cani e villani lasciano sempre l'uscio aperto.
*Chi ben non usa la cortesia, la guasta.
*Chi canta a tavola e a letto è matto perfetto.
*Chi dà per cortesia, dà con allegria.
*Chi dice brutta ad una donna, commette un delitto che non sarà mai perdonato.
*Chi entra senza essere chiamato, non si lagni se viene congedato.
*Chi ha creanza se la passa bene.
*Chi non accetta non merita.
*Chi non ha [[discrezione]] non merita rispetto.
*Chi sta in ascolteria sente quel che non vorria.
*Chi vuota il bicchiere tutto in una volta, è un ubriacone; chi in due, è bene educato; chi in tre, appartiene ai superbi.
*Cortesia di parole e mano al cappello, costano poco e fanno il buono e il bello.
*Cortesia e buoni costumi sono due buoni passaporti.
*Cortesia schietta, domanda non aspetta.
*[[Domandare]] è lecito, rispondere è cortesia.
*Dove non sei chiamato, non andare.
*Dove non t'appartiene, né mal né bene.
*È meglio essere cortese morto, che villano vivo.
*È più caro un "no" grazioso, che un "sì" dispettoso.
*I confronti sono sempre odiosi.
*Il carro vuoto deve cedere il passo al pieno.
*Il modo di dare vale assai più di ciò che si dà.
*Il tacere è rispondere a chi parla senza ragione.
*In casa di galantuomini, prima le donne, poi gli uomini.
*In Chiesa ed in mercato ognuno è licenziato.
*La cortesia è la compagna inseparabile della [[virtù]].
*La cortesia è noiosa a quelli che non la conoscono.
*La molta cortesia fa temere che inganno vi sia.
*Le belle maniere accattivano la gente.
*Neanche il bovaro lavora bene se non s'inchina.
*Non bisogna ripescare tutte le secchie che cascano.
*Non domandare all'oste se ha buon vino.
*Non mettere il tuo cucchiaio nell'altrui zuppa.
*Non nominare la corda in casa dell'impiccato.
*Non rammentar la [[croce cristiana|croce]] al diavolo.
*Non si può pigliare tutte le mosche che volano.
*Non si rammentano i morti a tavola.
*Nulla con la [[forza]], tutto con l'[[amore]].
*Ogni parola non vuol risposta.
*Parola cortese e mano al cappello non costano nulla e giovano assai.
*Parole di bocca e pietra gettata, chi le raccoglie perde la giornata.
*Quello che tu vuoi dire alla fine, dillo in principio.
*Respingere il dono è scortesia.
*Salutare è cortesia, rendere il saluto è obbligo.
*Salutare è cortesia, rispondere è obbligo.
*Siedi al tuo posto e nessuno può farti alzare.
*Tacere e ben trattare non fecero mai male a nessuno.
*Tre dita nella saliera è l'arma del contadino.
*Troppe cortesie puzzano d'inganno.
*Una cortesia è un fiore.
*Una cortesia ricerca l'altra.
*Usa cortesia con chicchessia.
*Vedere e non toccare è una bella cosa da imparare.
*Vince più cortesia che forza d'armi.