Apri il menu principale

Wikiquote β

Orange Is the New Black (terza stagione)

lista di episodi della terza stagione

1leftarrow blue.svgVoce principale: Orange Is the New Black.

Indice

Orange Is the New Black, terza stagione.

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, Festa della mammaModifica

  • Pennsatucky: Io non fumo crack. Il crack è per i neri.
    Guardia carceraria Eliqua Maxwell: Ah, davvero? [La guarda male]
    Pennsatucky: Sì. ...Afroamericani! Il crack è per gli afroamericani.
  • Pennsatucky: Un uomo diventò pelato, era disperato... we we we.. poi incontrò una bella donna a cui piaceva le zucche pelate così se la scopò come un dannato... pelato, disperato, dannato giusto? Le parole sembrano simili però sono tutte diverse!
  • Queste sono donne complicate in un posto complicato. (Joe Caputo)
  • Joel Luschek: Io sono un tipo da monossido di carbonio. Respiri profondamente e te ne vai.
    Piper: Meglio le pillole.
    Joel Luschek: Ah, figurati...
    Piper: Come sarebbe "figurati"?
    Joel Luschek: Le pillole sono costose. Non pensarci nemmeno.
    Piper: Non sapevo che il mio ipotetico suicidio avesse un budget.
    Joel Luschek: Be', bisogna pensare a queste cose.
    Piper: Guadagno undici centesimi l'ora, quando uscirò di qui non avrò una casa, non avrò nemmeno un lavoro e soprattutto nessuna prospettiva.
    Joel Luschek: Tutti motivi in più per fare economia. Benvenuta nel mondo reale, principessa.
    Piper: Questa non è una discussione sana.
    Joel Luschek: Quando vai al poligono di tiro paghi quando te ne vai. Prendi una pistola e ti spari lì dove sei. Non costa niente.
  • [Descrivendo Alex] La Betty Page di Litchfield. (Joel Luschek)
  • [Sophie sta acconciando i capelli a Lorna Morello]
    Lorna Morello: Come funziona con voi che siete donne-uomini? Tu e sua madre festeggiate insieme la giornata [la festa della mamma]?
    Sophie: Vuoi davvero chiamarmi "donna-uomo" mentre ho una manciata dei tuoi capelli in mano?
  • Le tossiche e le stronze devi sempre lasciarle vincere. (Piper)
  • [Il giorno prima dei festeggiamenti della festa della mamma nel penitenziario di Litchfield]
    Maritza: Sono così eccitata! Mi sa che non riuscirò a dormire stanotte!
    Marisol: No, devi provarci! Vuoi che tuo figlio di veda con le borse sotto glie occhi?! Sarebbe proprio un cattivo esempio!
  • Piper: Alex, non sei stata tu! Non sei stata tu! È... è stato il sistema! Sei rimasta impigliata nel sistema!
    Alex: Sono solo una mosca nella rete del complesso industriale della prigione, Cristo.
    Piper: Ma almeno siamo nella stessa rete. Insomma, ci siamo dentro insieme.
    Alex: Sì, ci siamo dentro insieme.
  • Come mai i computer sono così intelligenti? Perché ascoltano la scheda madre. (John Bennett) [barzelletta]
  • [Parlando del patrigno]
    Michael: Mi ha insegnato a radermi.
    Sophie: E che cosa ti ha detto? Di raderti in giù e nel verso dei peli?
    Michael: No, in sù e contropelo.
    Sophie: Non è così che si fa.
    Michael: Be', è quello che mi ha detto.
    Sophie: Però io ne so di più, A chi dai ascolto, a uno che si rade solo la faccia o a una che si rade dappertutto?
    Michael: Eeeww!
  • [Dopo che la pignatta per i figli delle detenute è stata rotta non sono usciti dolcetti] Oh, mio Dio! Questa è una metafora delle loro vite! (Brook)
  • Sophie: Sai, quando avevo la tua età mio padre mi ha detto "Trovati una ragazza insicura e fa pratica con lei, così quando incontri una che ti piace davvero sarai bravo a letto."
    Michael: E tu vuoi essere una donna in un mondo in cui gli uomini fanno così?!
    Sophie: Che Dio mi aiuti... sì.
  • Aleieda: Non sarà più stretta, puoi miglorarla con un po' di esercizi, ma una volta strappata non sarà più la stessa. Ti piscerai un po' addosso ad ogni starnuto e non dormirai più bene.
    Daya: Non hai niente di bello da dire?
    Aleieda: Voglio che tu sia preparata. Be', una cosa bella c'è: avrai un bambino. Solo che ti rovinerà la vita.
    Daya: Io ti ho rovinato la vita?
    Aleieda: Certo. Il giorno in cui sei nata è stata la fine.
  • Nel nome di Gesù, chiedo che le anime dei miei bambini mai nati vengano accolte nel regno dei cieli anche se non sono state battezzati, perché io ero cattiva e ho voluto abortire... perché ero debole... e non sapevo fare di meglio. E mi dispiace... Mi dispiace di non essere stata la vostra mamma... piccoli Blake e Bonnie... Boyd, Bethany, Braeden e anche tu Buddy Junior. (Pennsatucky) [Pregando davanti a delle croci fatte con i bastoncini dei gelati]
  • [Davanti al "cimitero" dei bambini abortiti da Pennsatucky]
    Pennsatucky: Andrò all'inferno, lo so. Insomma, anche se io sono stata salvata loro non hanno mai avuto una possibilità.
    [...]
    Boo: Hai mai letto un libro intitolato Freakonomics?
    Pennsatucky: No. Parla di donne barbute e mostriciattoli?
    Boo: Quasi. È sulla teoria economica. Causa-effetto.
    Pennsatucky: Sembra palloso.
    Boo: Mh, forse. Però è interessante. Un capitolo in particolare: Dove sono finiti tutti i criminali?[1]
    Pennsatucky: Laggiù in quel campo.
    Boo: Negli anni novanta il crimine calò in modo spettacolare. Il libro lo attribuisce alla sentenza di Roe contro Wade.[2]
    Pennsatucky: L'oscurità del '73.
    Boo: L'esatto opposto, veramente. Gli aborti che si verificarono dopo Roe contro Wade erano tutti bambini non voluti, bambini che se avessero costretto le madri ad averli sarebbero stati poveri, trascurati e abusati. Tre dei più importanti ingredienti che spingono a commettere un crimine. Ma non sono mai nati. Quindi vent'anni dopo, quando avrebbero avuto l'età per diventare criminali non c'erano e la criminalità precipitò vertiginosamente.
    Pennsatucky: Qual è il punto?
    Boo: Il punto è che tu eri una tossicomane, un pezzo di merda e i tuoi figli se fossero nati sarebbero stati dei tossicomani e pezzi di merda. Perciò interrompendo quelle gravidanze tu hai risparmiato alla società il flagello della tua prole. Insomma, se ci pensi, è una benedizione.
    Pennsatucky: Non l'avevo mai vista in questo modo.
    Bo: Be', forse dovresti, no? Magari dovresti smettere di punirti. Che cosa fa una buona madre? Una madre fa ciò che è meglio per i suoi figli e magari la cosa migliore per i tuoi figli era eliminarli prima di costringerli a fare una vita miserabile.

Episodio 2, Cimici e altroModifica

  • Gloria [barzelletta]: Sapete perché le cimici sono prudenti coi materassi? Perché li prendono con le molle.
    Flaca: Ma questi sono imbottiti, non ci sono le molle.
    Aleida: Oh, Gesù!
– You hear the one about the pregnant bedbug? She gave birth in the spring.
– But these are just pads. We don't got bedsprings.
– Oh, Jesus.
[3]
  • [Dopo che Red ha scoperto che Piper le ha detto una bugia]
    Piper: Sai, molte culture valutano la dignità di una persona aldilà della verità. In Corea la chiamano "kibun".[4] L'ho sentito dire alla radio da Marco Werman.[5]
    Red: In Russia la chiamano "cazzata"!
  • La gentilezza è per i vigliacchi e i democratici. (Red)
  • Delia Powell: Non sopporto l'idea che il bambino possa fare la fine di...
    Aleida: Avanti, lo dica! "Di sua madre"?
    Delia Powell: ...di George.
    Aleida: Quindi vuole crescere il bambino per non farlo diventare come quelloc he ha tirato su.
    Delia Powell: Ho altri due figli. Uno sta studiando per diventare dentista e l'altro è uno storico dell'arte.
    Aleida: Ha cresciuto un sadico, un dentista e un omosessuale... due sadici e un omosessuale!
  • Puzzi come Little Italy! (Janae) [a Poussey, che va in giro per la prigione in biancheria intima e portando al collo una collana d'aglio]
  • Il suo silenzio ha qualcosa di magico. (Poussey) [parlando di Norma]
  • [Pennsatucky si siede al tavolo delle detenute nere durante il pranzo]
    Black Cindy: Ehi, Forrest Gump! Il posto è occupato!
    Crazy Eyes: Già! Possono sedersi solo le nere!
    Pennsatucky: Ma io ho diritto a questo posto tanto quanto voi. Insomma, qui è pieno oggi. Mi state discriminando...
    Crazy Eyes: Sì.
    Black Cindy: Rosa Parks potrebbe entrare da quella porta, ma se ha le cimici il suo culo si siederà in fondo all'autobus! Insieme al tuo!
  • Te lo ricordi cosa diceva Kubra? "Un sorriso è come un cioccolatino. Fa bene all'anima." (Alex)
  • Piper: Alex, tu sopravvivrai perché è quello che fai sempre.
    Alex: Già, come uno scarafaggio.
    Piper: Forse è il tuo spirito animale.
    Alex: So che stai cercando di farsi sentire meglio, ma pensa bene a quello che mi hai appena detto.
    Piper: Sai, sono criticati ingiustamente. Sono stati i primi animali ad accoppiarsi nello spazio, vivono in piccole colonie perché amano il contatto fisico e possono portarsi le sigarette! Sono dei gran bastardi!
  • Ci servono gli Umpa Lumpa per far uscire i dolcetti da qui. (Big Boo) [parlando in codice del contrabbando di eroina]
  • Una volta mia madre si è dimenticata di comprarmi il costume per Halloween, mi ha appiccicato addosso dei vecchi giornali e mi ha detto di dire alla gente che ero un'edicola. (Angie)
  • Leanne: Spero che tu non sia qui per una di quelle merdate da lesbiche!
    Nicky [ironica]: Be', quando mi dici queste parolacce...
    Leanne: Lo so che vai annusando attorno all'albero di Angie e dovresti sapere che l'unico buco umido che mi interessa è il mio! E ci entrano solo cazzi e tampax. ...a volte anche altre cose, ma solo quelle degli uomini!
    Nicky [ironica]: Ho capito. Anche se quando la chiami "buco umido", tesoro, mi riesce difficile resistere.
  • ...la tisana per dormire. (Joel Luschek) [spiegando il contenuto di un sacchettino di marijuana]
  • Una spruzzata qui, una spruzzata lì – uh! | Una spruzzata nei miei slip | Farà fare marcia indietro alla cimici – uh! | Manderà fuori dalle scatole le cimici! | Manderà a quel paese le cimici! Mh! (Black Cindy) [cantando mentre si spruzza addosso del disinfettante]
Little spray here, little spray there – uh! | Little spray in my underwear | Makes the buggies back off – uh! | Makes the buggies piss off! | Makes the buggies back way the fuck, way the fuck... off! Mh!
  • Taystee [a Black Cindy che si spruzza il disinfettante]: Questo è come il Titanic delle pessime idee. È come se aprissimo la strada alle cimici per farle scontare contro un iceberg di ustioni chimiche e merda simile!
    Black Cindy: Oh, ti prego! Mia nonna si faceva la doccia con il disinfettante!
    Crazy Eyes: Il trucco è immaginare che siano le cimici ad essere infestate da te! Non puoi rinunciare al tuo potere!
    [...]
    Piper: La nonna di qualcuno si lava con il disinfettante?
    Black Cindy: Ehi, questo era la pillola prima che intentassero la pillola! Costa meno dei profilattici e da alla fica un fresco profumo di limone! Dico sul serio, guarda questo, merda!
    Crazy Eyes: Non deve aver funzionato molto bene perché sai... tu sei qui!
  • [In ginocchio davanti a Daya dopo averle fatto trovare un anello realizzato con la carta argentata del chewingum, il pretesto con cui si sono conosciuti] Probabilmente non saremo mai ricchi e può darsi che vivremo in una casa non tanto grande, ma lavoreremo sodo e ci ameremo... e avremo tnata felicità da non sapere che cosa farcene! La divideremo con il nostro bambino. I nostri bambini! Mi vuoi... mi vuoi sposare? L'anello è temporaneo... (John Bennett) [proposta di matrimonio]
  • Nicky: Ti piacciono i dolci, vero?
    Joel Luschek: Questa la devo ai biscotti! [si mette le mani sulla pancia]
    Nicky: Sto parlando per allegoria...
    Joel Luschek: Mi vuoi parlare di Al Gore?
    Nicky [sguardo verso il cielo]: Oh Gesù... Ok... Eh... Concentrati. Diciamo che sono riuscita ad avere un grosso scatolone di caramelle, d'accordo? E cazzo se mi piacciono le caramelle! Ma non posso più mangiarle perché mi hanno rovinato la vita, provocato le carie... e ora sono nella "Consumatori di Dolci Anonimi" e ora devo disfarmene... Eh? Cioè, devo farle uscire dalla prigione... [Luschek ancora non riesce a leggere tra le righe] Ho una cazzo di tonnellata di eroina da vendere!
    Joel Luschek: Sei fuori di testa, detenuta?! Mi stai chiedendo di vendere droga?! Io sono un agente penitenziario! D'accordo, vieni con me! Ora andiamo nell'ufficio di Caputo!
    Nicky: No, no, no, no!
    Joel Luschek: E gli dirai esattamente quello che hai detto a me!
    Nicky: No, no!
    Joel Luschek: Ogni parola! Anche quella cosa di Al Gore!
    Nicky [nel panico]: Senti, devi avermi frainteso! D'accordo?
    Joel Luschek: Ti sto prendendo per il culo. Certo che la vendo.
  • Piper: Il mio periodo migliore qui dentro è stato quando pensavo che qualcuno mi avesse accusata di cospirazione. Era come se l'universo ci avesse fatte ricongiungere.
    Alex: E poi hai scoperto che la stronza che ti aveva denunciata ero io.
    Piper: No... Voglio dire, sì, sei stata tu ed è stato orrendo. Ma... per un po' l'ignoranza è stata una benedizione.
    Alex: Mettere sul tavolo tutta questa merda, essere totalmente, brutalmente oneste su tutti i casini fatti e poi decidere di continuare a piacerci, questa è una cosa incredibile. La resilienza, lo spirito umano, queste cose... sono molto meglio dell'ignoranza. Dico sul serio. [inizia a lacrimare] Che c'è? Che cosa c'è, Piper?
    Piper: Io... avevo un mio amico... che ha chiamato... Davy Crockett e gli ha detto che avevi violato la condizionale.
    Alex: Tu hai chiamato... il mio agente di sorveglianza?
    Piper: Continuavi a dire di essere in pericolo...
    Alex: Stronzate!
    Piper: Stavo solo cercando di proteggerti...
    Alex: Queste sono stronzate! E tu lo sai! Solo un mucchio di stronzate!
    Piper: Mi dispiace, davvero, davvero, davvero, davvero tanto... Ma ora, vedi, tutta la nostra merda è finalmente qui sul tavolo e possiamo continuare a piacerci!
    Alex: Tu sei una fottuta pazza!
    Piper: E tu puoi smetterla di incolparti di essere finita di nuovo qui!
    Alex: E iniziare a incolpare te? Perché è quello che dovrei fare adesso, vero? Così puoi mantenere il controllo su tutto ciò che mi accade!
    Piper: Controllo, Alex? Ti stava venendo un esaurimento nervoso!
    Alex: E questo non è fico per te, eh? I depressi sono dei cazzo di sfigati, non si può fare.
    Piper: Dio, sei una troia manipolatrice!
  • [Un disinfestatore esamina i libri della biblioteca penitenziaria per controllare l'eventuale presenza di parassiti]
    Dan, il disinfestatore: Cimice!
    Taystee: Ehi, quella non è una cimice! È una briciola di muffin!
    Poussey: Come fai a dire all'esperto che cos'è?!
    Taystee: Come se io non fossi esperta di muffin!
  • Red: Devo aggiungere il mio avvocato alla lista dei visitatori.
    Sam Healy: Cos'è, hai problemi con il tuo caso?
    Red: No. E per favore, elimina mio marito dalla lista.
    [...]
    Sam Healy: Mi vuoi dire cosa sta succedendo?
    Red: Ho sposato un cuscino: molliccio, scomodo e che non fa altro che mentire sempre alle mie spalle.
    Sam Healy: Le parole, come sempre, sono assolute e usarle è un modo per rafforzare ciò in cui vogliamo credere. Quando si è spinti dall'emozione gli assoluti possono essere pericolosi.
    Red: Ottimo consiglio. Grazie. Per favore aggiungi il mio avvocato e togli mio marito.
    Sam Healy: Sai, Red, il matrimonio è una strada a doppio senso...
    Red: ...E non puoi nuotare senza bagnarti. Vedi, so parlare per cliché anch'io! Ah!
    Sam Healy: Tu devi alla ragazza che eri in passato il rispetto dei motivi che all'epoca ti hanno portata a sposare quest'uomo. Potresti accorgerti che ci sono ancora.
    Red: Io devo alla ragazza che ero in passato ventitre anni di sesso sfrenato con uomini diversi, ma mi accontento di riavere il mio cognome.
  • Bene, finalmente avrò una madre a cui frega qualcosa di me ed è... bi-di-di-bo-di-di-Big-Boo! (Nicky)
  • Piper: Dico bugie e finisco nei guai. Dico la verità e finisco nei guai. Non ne faccio una giusta.
    Red: Che cosa mi stai chiedendo, un consiglio? Eccone uno: smetti di credere alle stronzate che dici. [...] Smettila di cercare di modellare il mondo reale su quello che sta nella tua bionda tesolina a punta!
    Piper: Forse sono una manipolatrice...
    Red: Da quello che ho visto, per ottenere ciò che vuoi... mentre dici a tutti di essere onesta... giochi sporco.
    Piper: Hai appena descritto mia madre... Lei è la ninja del kibun... o di qualunque sia la versione coreana dei ninja. E a seguire quella dei WASP.
  • Il mondo è davvero migliore bianco e nero ...e rosso. (Red)

Episodio 3, L'empatia uccide l'erezioneModifica

  • [Dopo aver tamponato un'auto con un taxi rubato]
    Amico di Nicky: Dove hai imparato a guidare?!
    Nicky: Forse non ho mai imparato... sono di New York!
  • Arrogante, egoista, borghese pezzo di merda! (Alex) [a Piper]
  • Una persona si sposa solo una o due volte nella vita, perciò fallo in grande o molto in grande! (Marisol) [a Daya]
  • Ecco cosa accadrà quando uscirai di qui: vi sentirete al telefono, vi vedrete per un drink, farete progetti che poi annullerete perché all'improvviso avrete molte cose da fare, ma la verità è che vi state evitando perché è bastato quel drink per rendervi conto che non avete niente in comune. Tranne il ricordo del tempo che avete passato in questo fottuto inferno. Noi non siamo una famiglia, noi siamo un cerotto e una volta strappato non siamo che cicatrici l'una per l'altra. (Maria Ruiz)
  • Berdie Rogers: Quando un paese ha più detenuti che insegnanti e insegneri viviamo in una società incasinata. La prigione è una stronzata.
    Alex: Allora perché lavora in una prigione?!
    Berdie Rogers: Perché credo che qui ci siano delle persone con delle potenzialità e voglio cambiare...
    Alex: ...Oh, lei vuole cambiare le cose. Sì, certo. Lei è una dei buoni. Ma pensa, tutti crediamo di essere buoni. Io lavoravo per uno spacciatore che mi avrebbe sparato se lo avessi contrariato o se non gli fossi stata più utile. Ma nella sua mente lui era comunque un buono, il Robin Hood dell'eroina, perché lui ha tagliato fuori i cartelli messicani e ha abbassato i prezzi e non ha mai tagliato male la sua roba. E lei non è un'altra imbonitrice stipendiata da un sistema oppressivo e malvagio perché lei lo combatte dall'interno, con il corso di teatro! Va bene, si racconti quello che vuole per turare avanti, ma mi scusi se non voglio sprecare il mio tempo prezioso alimentando la sua ilusione di cambiare le cose, ho già la mia trapunta di bugie da cucire.
    Berdie Rogers: È stato un discorso fantastico! Be', vorrei sentirtelo fare di nuovo durante il corso di teatro!
  • Lorna Morello: Insomma, è... è una cosa che facevano già gli animali o è cominciata con gli uomini delle caverne? O la donna delle caverne?
    Jones: Io dubito che sia stata una donna a pensarci per prima...
    Piper: Le grandi scimmie avevano quei denti.
    Lorna Morello: Per me è stato un uomo delle caverne. Io scommetto che ha detto "Ehi, Grog, tu pensi che il fuoco sia una cosa importante? Guarda qua!"
    Piper: Però se è stata una scimmia questo spiegherebbe perché noi abbiamo perso gli incisivi taglienti.
    Suora Jane Ingalls: Per fare i pompini??
    Piper: Sì.
    Suora Jane Ingalls: Cioè, la nostra bocca si è evoluta per fare i pompini?!
    Piper: Ammesso che tu creda nell'evoluzione, questo è chiaro.
    Suora Jane Ingalls: Ci sto riflettendo...
  • Taystee: Dear Lord... noi siamo qui riunite oggi per ricordare coloro che sono stati martirizzati nel grande incendio di tre giorni fa. È un triste giorno quando un libro non viene restituito o... viene restituito con delle pagine mancanti perché qualcuno voleva scriverci sopra o pulirci il suo schifoso culo. Ma il fatto che il nostro intero gregge ci venga portato via è un danno quasi incalcolabile, così ci prendiamo questo tempo per onorare questi titoli che abbiamo perduto. Procedi, Washington.
    Poussey: Già... Non sono mai stata a un funerale di libri prima d'ora... E mi sembra che non potrei dire niente che non si potrebbe dire meglio... in un libro. Ma sono fatti di carta che proviene dagli alberi quindi noi pensiamo che debbano tornare agli alberi da cui sono venuti.
    Taystee: Il massimo della restituzione!
    Poussey: Già. E adesso vi leggerò alcuni titoli che riteniamo degni di essere onorati: Grandi speranze...
    Taystee: Ottimo!
    Poussey: The BFG...
    Taystee: Bello!
    Poussey: Dannazione, il dizionario! Il dizionario! Ragazze, che faremmo senza un dannato dizionario?! Sister Souljah... Oh! Un ciclone sulla Jamaica! Tutti queli di David Sedaris! ...O Sédaris, non lo so... [...] Il tesoro della Sierra Madre di B. Traven. [...] La storia di Nutkins scoiattolo.
    Taystee: Mmm!
    Poussey: The Jonathans...
    Taystee: Mmm!
    Poussey: Dannazione! Swift, Lethem, Tropper, Franzen, Kellerman, Jonathan Livingston...
    Taystee: Dio li benedica!
  • Leanne: Allora, tu credi davvero a tutto questo cerimoniale?
    Angie: Non lo so. C'è qualcosa di calmo in lei, è una sorta di silenziosa energia.
    Leanne: Certo, è muta!
    Angie: Sì, questo contribuisce... Inoltre è bianca, quindi credo di più nella sua magia che in quella di tipo spagnolo.
    Leanne: Tu credi in qualunque cosa!
    Angie: Tu giochi alla lotteria!
    Leanne: È diverso, almeno con la lotteria tu sai che ogni volta che giochi le tue probabilità di vittoria aumentano!
  • [Alla lezione di imporvvisazione teatrale Alex e Piper interpretano una scena ambientata in un negozio di frutta]
    Alex: Questo frutto è difettoso.
    Piper: In che senso?
    Alex: È tutto sporco e ammaccato.
    Piper: Be', è un frutto biologico. Quindi se non ti piacciono i miei prodotti puoi anche andarlo a comprare altrove?
    Detenute [in coro]: Uh!
    Alex: Non posso in verità.
    Piper: Perché?
    Alex: Perché così avremmo finito e dobbiamo andare avanti per tre minuti.
    Piper: Be', non so che dire, è frutta! Passaci sopra!
    Alex: Ci sono passata sopra!
    Piper: Evidentemente no, tu non passi sopra a niente! Sai che ti dico? Tu ottieni ciò per cui paghi!
    Alex: Quando capirai che non puoi fare tutto quello che vuoi solo perché ti fa sentire bene?
    Piper: Oh, mio Dio, tu sei davvero ipocrita.
    Alex: No, tu hai passato il limite!
    Piper: Io?!
    Alex: Sì!
    Piper: Tu pensi che questo sia ciò che voglio? Essere qui in questo... ehm... in questo negozio di frutta? Mi dispiace averti venduto il frutto, e va bene, lo ammetto! Sapevo che era scadente, è vero, ma anche io volevo indietro il mio potere. Perché volevo indietro te. Perché mi mancavi. E mi... mancava la tua... la tua protezione. Così ti ho venduto un frutto scadente per farti tornare nel mio negozio. E lo so che ho sbagliato e mi dispiace, ma al tempo stesso non mi dispiace perché è così... bello... vederti... come cliente. [pausa] Vorresti magari qualche altro frutto? Questo è... un bel kaki.
    Black Cindy: Ah-ah. È un cazzo! [tutte ridono]
    Alex: Ho un debole per la frutta morbida.
  • Nicky: Tu non vuoi uscire?
    Pennsatucky: Eh... Non me ne importa molto, sai, così se succederà sarà una bella sorpresa e se non succederà è come se non me ne fosse importato dall'inizio. È una specie di... una specie di doppia scaramanzia.
  • Certi danno la colpa agli altri dei loro problemi. Come mio fratello che addosa tutto a mio padre. Io gli dico "E piantala! Ha molestato anche me. Io sono venuto su bene." (Tossicodipendente) [mentre si inietta della droga in vena]
  • Lei ha dei poteri! [...] Ho pregato norma per la consegna e la consegna è caduta dal cielo! Ve lo assicuro: quello che Elvis ha fatto per la musica e quello che Eminem ha fatto per il rap, Norma adesso lo farà per la magia della giungla! (Angie) [Sotto l'effetto dell'eroina]
  • Io non voglio morire, va bene? Non c'è nessuna... nessuna luce bianca per me. Se non facciamo uscire questa roba [l'eroina] da qui troverà un modo per tornare da me, o io da lei. Chiaro? Sono come... com un segugio per l'oblio. (Nicky)
  • Parla di questo a qualcuno e ti uccido... finché non muori! (Joel Luschek)
  • [Parlando di John Bennett]
    Guardia Scott O'Neill: Un così bel ragazzo ha un sacco di opzioni.
    Guardia Wanda Bell: Ha una gamba sola.
    Guardia Scott O'Neill: Sì, ma un bel viso è uguale a mille gambe.
  • [Flashback, Nicky ha appena saputo che andrà in prigione]
    Nicky: Forse se tu avessi fatto qualcosa... non so, fatto qualcosa prima non sarebbe andata così male!
    Marka Nichols: Ma di che stai parlando, di che cosa?
    Nicky: Ah, per favore, dai! Io avevo un problema, mi serviva aiuto e tu mi davi solo soldi!
    Marka Nichols: Te li davo perché tu non rubassi! A quanto pare non erano abbastanza. Che avrei dovuto fare, Nicky? Chiuderti in un torre? Tutte le riabilitazioni, tutte le promesse... E non parlo solo di droga. È qualcosa nel modo in cui sei fatta. Tu hai questa insaziabile voglia di autodistruggerti. E sai una cosa? Un giorno lo farai.
    Nicky: Ehi, ah, di buono almeno c'è che sto andando in galera così, mi ti levi di torno!
    Marka Nichols: Tu pensi che questo mi renda felice?
    Nicky: Non lo so. Io non lo so!
    Marka Nichols: Sono tua madre, ti voglio tanto bene, ma non sono abbastanza forte per te. Solo tu puoi salvare te stessa, Nicky. Quindi o prendi in mano la tua vita o lasci che questa cosa prosegua fino al punto di ucciderti. Io non sono il nemico. Non lo sono mai stata.
  • Fig: Ciao Lattina di birra!
    Joe Caputo: Ciao Zanne!
  • Red non è mia madre. Non glielo auguro di certo. Non lo auguro a nessuna donna. (Nicky)

Episodio 4, Dito nella ficaModifica

  • In piedi, signore! È un'altra giornata di merda in prigione! (Guardia Wanda Bell) [svegliando le detenute con l'interfono]
  • [Annusando la spazzola di Nicky] Ha il suo odore. Tu non puoi capire, non sei una madre. Ma in cima alla testa – qui, vedi? – resta rempre il tuo odore. Da quando sei una bambina a quando diventi una fottuta adulta. (Red)
  • Pennsatucky: Sapevi che non ho sparato a quell'infermiera per motivi relgiiosi come tutti pensano? IO ero... ero arrabbiata e lei ha ferito i miei sentimenti e a volte divento... divento molto irascibile. Uh... Ti-ti piaccio ancora?
    Big Boo: Doggett! Sai cosa significa?
    Pennsatucky: Sì... che andrò all'inferno.
    Big Boo: No! No! Significa che tu sei normale! Insomma, una puttana ti ha insultata e le hai sparato. GUarda, secondo me ha molto più senso che sparare a un perfetto estraneo che tu hai programmato di demonizzare. Sai, se sei troppo militante per una causa non finisce mai bene. Quelle persone sono proprio pazze.
  • "Se un uomo giace con un altro uomo come giace con"...[6] Umpf! Sul serio? "Giace"? Ma chi cazzo vogliono prendere in giro?! Ma se Dio è stato il primo finocchio! (Big Boo)
  • Suora Jane Ingalls: Non si devono fare riferimenti musicali!
    Big Boo: Perché no?
    Pennsatucky: Perché è la cosa più gay del pianeta, lo so perfino io!
    Big Boo: Questo è un ignobile stereotipo sugli uomini gay! Tutti sanno che sono direttori di scena, non attori!
  • Non ho intenzione di cedere la mia sudata posizione di Signore delle Lesbiche. (Big Boo)
  • Sa di vacanza in un bicchiere. (Tracy) [parlando del Cuba Libre]
  • [Flashback]
    Tracy: Cosa cazzo ti è successo per farti diventare così rabbiosa?
    Big Boo: Vorrei tanto avere una triste storia che potesse spiegare tutto, però mi dispiace deluderti, non ho una storia drammatica alle spalle, sono solo una vecchia lesbica che si rifiuta di scusarsi per quello che è. Ecco, c'est moi! Perbenista omofobica che odia se stess!
  • Meadow: Stai bene?
    Brook: Mh... No.
    Meadow: Parlano tutti di te. Dicono che è davvero molto fico che tu sia qui. Noi non riusciremmo a sopravvivere in prigione, ma guardati, tu ce la fai! Sei proprio forte!
    Brook [sorride sarcasticamente]: Di' un po', mi stai prendendo per il culo?! [...] La prigione non è forte. Stare qui non è fico. Non è neanche bello o ammirevole o coraggioso. È stupido. Mi sento stupida per essere qui. E stupida per aver pensato che non mi avrebbe rovinato la vita ed è tutto ok! E non sto sopravvivendo! Sto solo esistendo!
  • Sapete, la cosa buona è che qui le donne sono tutte sincronizzate quindi passano un paio di brutte giornate, ma almeno non dura tanto. (Guardia Wade Donaldson)
  • Bill: Hai trentadue anni e rimani sempre più indietro nella vita. È frustrante vedere che non possiamo aiutarti.
    Piper: Magari la prigione è esattamente il posto dove dovrei stare adesso. Magari questo proprio adesso sta facendo di me una persona migliore, Sto imparando lo spagnolo e so riparare le cose. Faccio parte di una comunità e ho anche una ragazza. Sì, ho una ragazza che amo. È così.
    Cal: Questa me l'aspettavo!
    Carol: Allora significa che sei ufficialmente...
    Piper: Significa che ufficialmente ho una ragazza.
    Carol [amareggiata]: Dio santo.
    Piper: Sai, mi sono trovata spesso a dire la stessa cosa, ma con un'inflessione diversa e... ansimando. [simula un orgasmo] Dio.... Santo... Oh! [la madre le tira un orecchio]
  • [Parlando di I Gotta Feeling dei The Black Eyed Peas[7]]
    Black Cindy: Come può piacerti una canzone che elenca i giorni della settimana?! Guarda, secondo me è una vera stronzata!
    Taystee: Ma quella è solo una piccola parte! Poi dice "sarà una bella serata", mi fa sentire ottimista sulla serata che ci aspetta, capisci?
    Black Cindy: Sai che siamo in prigione, vero?
  • I bianchi anche se tentano di essere eccitanti sono sempre noiosi. (Taystee)
  • Il linguaggio offensivo e osceno è severamente proibito in base all'articolo 4-0-4. (Voce nell'interfono) [regola]
  • Piper: E questa cos'è? Una lista di canzoni?
    Alex: Non potevo farti un mix, così ti ho scritto le canzoni. Ti avrei fatto un mix se fossimo... persone normali. E non due affetuose amichette rinchiuse qui dentro.
    Piper: Ok. [leggendo] Only You, Yazoo.[8] You Wouldn't Like Me, Tegan and Sara. The Pussy is Mine, Miguel.
    Alex: È così carino, ed è così gay!
    Piper: Lo so!
  • Il bello degli uomini è che non hanno l'utero. (Ispettore)
  • Be', un bell'etero buongiorno a tutti voi. (Big Boo)
Well, a big hetero hello to all of you.
  • [Flashback]
    Big Boo: Dio, sono talmente stanca. Sono stata sua figlia per quarantadue anni. Ora, non credi che avrebbe potuto usare un po' di quel tempo per provare ad accettarmi per quello che sono invece di piangere per ogni fottuta cosa che invece non sono?
    Padre: Capisco che qualunque cosa sia è molto importante per te, ma è un costume, nient'altro. Il resto di noi si alza, si mette giacca e cravatta e va al lavoro. Credi che mi piaccia farlo per cinque giorni a settimana? No, certo che no. Ma nessuno ha il privilegio di essere sempre se stesso, Carrie. Nessuno. Se vuoi entrare e sconvolgerla non ti fermerò, ma devi decidere se il tuo costume vale tutto quello che ti sta costando.
    Big Boo: Io ho dovuto combattere per questo tutta la vita, papà. Tutta la vita. Estranei, ragazze... cazzo, anche i miei genitori. Tutti a chiedermi di essere qualcosa che io non sarò mai. Almeno hai una vaga idea di quello che si prova? È come se tutta la tua esistenza venisse negata, tipo: "Be', sarebbe meglio se fossi invisibile." Già... Io mi rifiuto di essere invisibile, papà. Non lo sarà per te, né per la mamma, né per nessun altro. E perciò, mi dispiace.
  • [Big Boo finge di essere pentita di essere omosessuale per poter ottenere soldi da una congregazione battista, ma ci ripensa]
    Reverendo Lawlor: Tu non sei sola. Ho parlato con molte persone come te: omosessuali che hanno commesso atti disgustosi prima di ammettere di essere prede di questa malattia. E ora posso chiderti cos'è che ti ha fatto vedere la luce?
    Big Boo: Be', ho soltanto pregato e... molto. E poi Gesù è venuto dentro di me... da me, scusi... Gesù è venuto da me con tantissimo amore.
    Reverendo Lawlor: Lode al Signore.
    Big Boo: Mh-mh. Reverendo, Tiffany ha detto che lei potrebbe fare una colletta che possa supportamri mentre io continuo il mio cammino sulla strada del decoro.
    Reverendo Lawlor: Storie come la tua trovano il favore della congregazione. Il peccatore pentito che diffonde il Vangelo. Lascia che ti dica che la tua storia di immoralità e depravazione e la tua vita dissoluta, be', sarebbero di ispirazione per un avvincente opuscolo. Be', certo dovremo coprire quei tatuaggi per la foto.
    Big Boo: Reverendo Lawlor...
    Reverendo Lawlor: Stai bene?
    Big Boo: Sì, sto solo cercando di ricordare quel passaggio... Ah, sì, è dei Corinzi, 69. Credo che dica: "Succhiami il pisello, fottuta testa di cazzo! Bastardo odioso pezzo di merda! Vaffanculo!" Ma che cazzo vuoi?! Gesù era un finocchio, ha detto: "Questo è il mio corpo, mangiami!"
  • Pennsatucky: Certe donne non sono destinate a sembrare raffinate.
    Big Boo: Guarda, mia madre non sarebbe d'accordo. Direbbe: "Non essere un salmone!"
    Pennsatucky: È una cosa della vagina?
    Big Boo: No, il salmone è un pesce che nuota controcorrente.
  • Big Boo: Gli ho solo mostrato chi sono veramente: una grossa stupida lesbica che adora la fica.
    Pennsatucky: Be', senti, se è quello che sei è quello che sei. È inutile combatterlo e se non lo combatti potresti accettarlo, altrimenti vivrai in purgatorio.
    Big Boo: Cazzo, sì. C'è il paradiso e l'inferno. E niente nel mezzo. Bum! [brindano]
    Pennsatucky: Bum!
    Big Boo: Probabilmente l'inferno. Chi cazzo prendo in giro?

Episodio 5, ContraffazioniModifica

  • Poussey: Le armi e l'uomo di George Bernard Shaw.[9] [...] Dopo un orribile incidente con una sega armata nel quale perde le braccia, l'uomo parte per un viaggio alla ricerca di se stesso e scopre che le gambe possono fare tutto quello che fanno le braccia!
    [...]
    Taystee: Probabilmente intendeva armi da guerra.
    Poussey: Oh, potrebbero essere entrambe. Sai, come se il tizio non avesse braccia e dovesse imparare a tenere l'arma con i piedi!
  • Taystee: Sono sole le otto del mattino... e già bevi?
    Poussey: Sono sempre le cinque in prigione. [e se ne va a bere l'alcol da lei prodotto clandestinamente]
  • Sto sudando in parti che non sapevo neppure sudassero. (Daya)
  • Marisol: Non pagano tanto un alvoro stupido. Qualsiasi cosa sia richiederà intelligenza e capacità.
    Maria: E tu li stupirai con la tua capacità di usare l'eyeliner o con lìintelligenza nel contare le parole che fanno rima con "cupo" nelle canzoni emo?
  • [...] ho una grande varietà di talenti oltre a quello per il crimine e per la cartapesta. (Big Boo)
  • La Santeria è una cosa molto seria, cazzo! Se inizi a fare casino fai incazzare gli orisha! (Gloria)
  • [...] ho delle aspirazioni. Le ho sempre avute, anche qui dentro. Sai, quando metto il grembiule in cucina lo porto in maniera ironica. (Marisol)
  • Ha una gamba sola! Insomma, te ne vai in giro a perdere parti del corpo?! Sei proprio un irresponsabile del cazzo! (Cesar) [parlando di John Bennett]
  • Tu hai una vita dentro di te. E questo ti fa dire e fare tutta una serie di cazzate che non hanno senso. Ma un vero uomo sa che deve rassegnarsi e accettarlo per nove mesi. (Cesar) [a Daya, parlando della sua gravidanza]
  • Marisol: Merda! Io faccio sempre schifo nei test! Mi viene il prurito e l'ansia! Non riesco a pensare!
    Blanca: È solo una stupida per essere stupida.[10]
  • [Compilando il test di personalità per il nuovo lavoro] "Io passo la maggior parte del tempo a cercare di capire le cose." [pensandoci] "Io passo... la maggior parte del tempo... a cercare... di capire le cose..." Che vogliono dire? (Occhi Pazzi')
  • [Compilando il test di personalità per il nuovo lavoro]
    Marisol: "Io credo che le persone siano tendenzialmente morali." Sono d'accordo.
    Blanca: Dovresti rispondere con sincerità.
    Marisol: Io ci credo davvero!
    Blanca: Sei seduta con un branco di criminali![11]
    Marisol: Devi andare più a fondo di così! Le persone vogliono essere buone. In fondo lo vogliono davvero... ma poi fanno casino!
  • Mi stacco i peli dal mento, non basta come esercizio? Devo pure correre?! (Black Cindy)
  • [...] chi ha detto che la prigione non ti prepara per il mondo esterno? Quando usciremo da qui io potrei fare l'elettricista e tu giardinaggio. Potremmo viaggiare su un pick up. Saremmo il classico stereotipo delle lesbiche! Potremmo smettere di depilarci e fare campeggio. Potremmo — che dici? — andare ai tornei di golf. (Piper)
  • Ho capito, è così che fai: fissi le eprsone con questo sguardo intenso e loro ci proiettano i loro sentimenti. È davvero tranquillizante, mi sento meglio. (Brook)
  • Rubare qualcosa a chi la sta regalando è come un karma doppiamente negativo. (Leanne)
  • Daya: Non sento niente per questo bambino.
    Delia Powell: È difficile amare qualcosa che si accampa sulla tua vescica.
  • Occhi Pazzi: [dopo aver fatto il test di personalità per un lavoro con uno stipendio più alto] Dovevo rispondere il contrario che pensavo! L'opposto di me è meglio!
    Taystee: L'opposto di te è noioso! Sei ovviamente... troppo creativa per quel lavoro.
  • Quando scopri che Babbo Natale non esiste inizia la caduta. [...] È bello avere qualcosa in cui credere! Un gigante, uno scoiattolo ubriaco, Babbo Natale... [...] Le idee sono migliori della realtà! (Occhi Pazzi)
  • [Essere emotivi] non va bene per un buon impiegato. [...] Emotività uguale improduttività. (Brook)

Episodio 6, Ching Chong ChangModifica

  • Nel profondo del tuo cuore tu sai che la Red Velvet è merda. Ha il sapore di didò, non è vellutata! (Guardia Scott O'Neill)
  • Dio benedica il libero mercato degli Stati Uniti d'America! (Pennsatucky)
  • I socialisti del governo evidentemnete ti hanno inculata per bene con la storia dell'uguaglianza, che in codice significa dare la roba gratis alla gente di pelle scura. (Pennsatucky)
  • Se sei cristiana puoi dire agli altri che cosa fare e gli altri lo fanno per non ferire i tuoi sentimenti, perché questo è contro la legge. (Pennsatucky)
  • Pennsatucky: Ching Chong Chang!
    Chang: Fottiti bianca!
  • Non mi è mai piaciuta quella donna! Mette anche la panna nella carbonara! È volgare! (Red) [guardando il programma di cucina di Judy King]
  • Red [parlando di Dimitri]: Quell'uomo è uno spregevole inutile verme.
    Gloria: Ne ho conosciuti un paio.
    Red: Forse dovremmo diventare gay.
    Gloria: Il taglio di capelli è giusto.
  • Puttane bianche... Puttane bianche... Senti, quante pagine pensi che ci vogliano prima di trovarne una nera? E quanto sarà scura da una scala da uno a... Grace Jones? (Black Cindy) [sfogliando un catalogo di biancheria intima femminile]
  • Brook: Lo sai cosa fa schifo? Appartenere a una razza che non commette abbastanza crimini da essere numerosa in un posto come questo! Dov'è la mia grande famiglia carceraria asiatica?
    Chang: Tu sei scozzese!
    Brook: Per i bianchi non lo sono. Una goccia di sangue etnico e vai... sono Made in China, come te e il mio spazzolino da denti.
    Chang: Tu sei scozzese!
  • Marisol: È tutto photoshoppato comunque. Luci speciali, cerotti che tirano... Inseguiamo uno standard irraggiungibile.
    Black Cindy: Io non sto inseguendo niente. Io sono una forte donna nera, mia cara. Abbiamo standard di bellezza diversi fra noi.
    Marisol: Non è vero.
    Black Cindy: Come, scusa?
    Marisol: Beyoncé.
    Janae: Ah-ah! Non puoi dire niente sulla mia Beyoncé!
    Marisol: Non si esibisce con i suoi capelli crespi e il suo dashiki extralarge! Gioca una partita da bianca.
    Janae: E sta vincendo!
    Black Cindy: Vincendo! Stai dimostrando il mio punto di vista, Morticia. Una nera ha molti modi per essere bella. Una bianca invece... deve per forza essere magra.
  • Piper: Sai, a me piace la lingerie. Non credo si debba usare per sedurre qualcun'altro, piuttosto per sentirti sexy tu stessa. Insomma, lo so che è ridicolo... Ma quando non ti rende ridicola credo... credo che possa farti sentire... fenomenale! [Stella ride] Che c'è?!
    Stella: Dovresti sentirti! Tipo "Aiuto, sono magra e calda ma ho bisogno di un'aiutino per sentirmi sexy."
    Piper: Se mi conoscessi sapresti che non sono una ragazza calda.
    Stella: Aiuto! Il fardello della mia perfezione genetica è così pesante e così ingiusto!
    Piper: I geni sono geni e non mi privano del diritto concessomi da Dio di guardarmi allo specchio e sentirmi di merda riguardo alle mie cosce.
    Stella: Sei alta e bionda e le gambe ti arrivano alla nuca. Rilassati. Goditela.
    Piper: Io mi sono laureata in comunicazione e letteratura comparata.
    Stella: Certo che l'hai fatto. Perché le bambole non fanno che dire quanto sono secchione? Insomma, cazzo, ammettilo, no?
    Frieda: È come quando i ricchi fingono di non essere ricchi.
    Stella: Esatto.
    Piper: Forse è perché le bambole vengono trattate come se fossero stupide.
    Stella: Bene, allora non fate le stupide! Le femmine... Pft...
    Piper: Tu non ti consideri un membro della categoria?
    Stella: Sì, certo. Solo perché non ho possibilità di scegliere.
  • Tu togli a una donna il potere che ha, il suo lavoro, la sua famiglia, il suo denaro... le lasci solo una moneta, quella che aveva quando è nata, può essere degradante e volgare, ma se vi sarà costretta lei la spenderà. (Red)
  • Il mio solo obiettivo è non essere notata. La faccia tosta ti fa finire in isolamento. (Gloria)
  • Fin dalla nascita io e la realtà non siamo amiche. (Sophie)

Episodio 13, Non fidarti delle puttaneModifica

  Citazioni in ordine temporale.

  • Noi due non siamo abbastanza svedesi da spaccargli il culo. (Pennsatucky)
  • Cadaveri! Cadaveri! Cadaveri! Cadaveri! (Occhi Pazzi) [con tono eccitato e impaziente]
  • Psichiatria è orribile! Non la auguro nemmeno a quelli che ci lavorano! Anche se sarebbe poetico, in un certo senso. ('Occhi Pazzi)
  • [Flashback dell'infanzia di Brook]
    Madre di Brook: Sai cosa succede a chi imbroglia?
    Brook da piccola: Va all'inferno.
    Madre di Brook: Ma chi te lo ha detto? Brook!
    Brook da piccola: Il reverendo Pat Robertson. Non ho guardato la televisione apposta. I genitori di Jessica guardano sempre The 700 Club.[12]
    Madre di Brook: È per questo che Jessica non vince mai al Festival della scienza. Non esiste l'inferno e neanche il paradiso. Quando moriremo ciò che resterà sarà solo il ricordo delle nostre conquiste e gli imbroglioni verranno molto presto dimenticati.
  • Sam Healy: Cosa vuoi veramente da me?[13]
    Katya: La mia libertà.[13]
    Sam Healy: Tu e tua madre dovreste trovarvi un appartamento. Ti aiuterò io a pagarlo.
    Katya: Davvero lo faresti?[13]
    Sam Healy: Sono circondato tutto il giorno da donne in prigione, non ho voglia di tornare a casa per trovarne un'altra che si sente in gabbia.
  • [Dopo aver indotto il vomito a Brook, inconsciente perché ha ingerito molte pastiglie]
    Occhi Pazzi: Allora, dobbiamo conficcarle un ago nel cuore?
    Taystee: Non siamo in Pulp Fiction! E quella non è eroina!
  • Ho distrutto il mio miracolo [l'evasione] facendomi mettere in isolamento. Devo dire che è la cosa peggiore che mi sia mai capitata. Contando quella volta che ho fumato crack pensando fosse metanfetamina, bevuto quattro bicchieri di alcool puro e magiato cacca di gatto. (Angie)
  • Flaca: Voglio chiederti scusa Chapman e rispettarti.
    Piper: Guarda che non sono il Padrino.
    Flaca: No, sei più alta e più magra.
    Piper: Era un business.
    Flaca: Che cosa devo fare per tornare dentro?
    Piper: L'hai visto davvero Il Padrino? Sei Luca Brasi con le mutandine acide. Anche tu dormi con i pesci!
  • Alex: Farai una figuraccia a riprendere con te il capo dei ribelli.
    Piper: Farò la figura di un dittatore buono e magnanimo come re Wangchuck del Bhutan. Ha inventato l'indicatore della felicità interna lorda perché il suo popolo fosse contento e gli restasse fedele.
    Alex: Però lui che fine ha fatto? Già. Non esistono dittatori magnanimi, ma solo deboli o defunti.
  • Lorna Morello: C'è qualcosa che non va, vero? Me ne sono accorta. Sono brava a capire quando qualcosa preoccpua una persona.
    Vincent Muccio: Non sono preoccupato.
    Lorna Morello: Sì, eccome. Me lo sento qui, dentro al gomito. Tutte le donne della mia famiglia hanno il gomito sensibile.
    Vince Muccio [sarcastico]: Sì, be', anche tu sei preoccupata. Me lo sento nel dito del piede...
  • Lorna Morello: Questo lo stavo tenendo per la bacheca delle foto... Ma vedere e non toccare uccide Amleto, giusto?
    Vince Muccio: Sì, credo... Ma non lo so...
    Lorna Morello: È così. Ho visto il film.
    [Lorna si inginocchia]
    Vince Muccio: Ehi... Ehi, piccola. Ma che fai?
    Lorna Morello: Io ti amo, Vince Muccio. E amo tutto quello che hai fatto per me. Soprattutto quando hai picchiato quel buono a nulla di Christopher e mi hai dimostrato come è fatto un vero uomo! Voglio passare la mia vita con te. E non voglio più aspettare.
    Guardia Charles Ford: Ehi, tu! Torna al tuo posto!
    Lorna Morello: Voglio sposarti subito.
    [Fa passare il ritaglio di una pubblicità di un anello attraverso l'anulare di Vince, facendo bucare la carta]
    Guardia Charles Ford: Morello, non lo toccare! Torna subito a sedere!
    Lorna Morello: Non si lascia una ragazza in sospeso. Che mi rispondi?
    Vince Muccio: Tu sei la più incredibile ragazza che abbia mai incontrato, Lorna Morello. In effetti dovrebbe essere l'uomo a fare la proposta, ma devo ammettere che sei molto sexy inginocchiata così. [Pausa] ...Sì. Sì, lo voglio. Voglio sposarti! Voglio sposarti!
    Lorna Morello: Ti giuro che sarò una moglie... Sarò una moglie bravissima. La migliore. La migliore. [proposta di matrimonio]
  • [Flashback dell'infanzia di Lorna Morello durante la Prima Comunione]
    Lorna da bambina: Ho letto su una rivista che i cibi bianchi fanno ingrassare.
    Joe, padre di Lorna: Non hai mangiato l'eucarestia?! Non ha mangiato l'eucarestia!
    Stansie, madre di Lorna: Devi mangiarla, Lorna! La cosa importante è l'ostia!
    Lorna da bambina: No, mammina, la cosa importante è il vestito! Grazie Gesù! Grazie Gesù! Grazie Gesù!
  • Gina: Hai mai creduto in qualcosa, Red?
    Red: Valentina Vladimirovna Tereškova. Suo padre giudava il trattore, sua madre lavorava in una fabbrica tessile. Lei con un razzo andò nello spazio. Fu la prima donna a farlo. La veneravo come una dea.
    Gina: E che è successo?
    Red: Niente, la considero ancora fantastica. Ha una settantina d'anni ora e vorrebbe andare su Marte. Ha inoltrato la richiesta a Putin. I russi sono un popolo tenace.
  • Questo toast, è un miracolo! Toast Norma! Toast Norma! [...] Sia lode a Norma! La sua immagine è stata impressa dall'universo su questo toast per ricordarci il suo potere e la sua bontà su questa Terra! (Leanne) [pregando dopo aver visto il volto di Norma sul pane tostato]
  • Sulla chiappa sinistra ho una voglia a forma di scarabeo, ma questo non significa che io sia Cleopatra. (Red)
  • Janae [parlando di Brook]: Comunque non ho ancora capito perché la stiamo aiutando, non è una di noi.
    [...]
    Poussey: Finché starà con noi saremo come il Tiger Woods della cricca Litchfield! Afroasiatico è bello!
    Occhi Pazzi: Ehi, ha ragione! Non serve che la sua pelle sia nera, l'importante è che il tuo cuore sia nero!
  • Aleida [parlando della figlia appena partorita]: Sono bene cos'hai provato quando l'hai presa in braccio. E se avessi dovuto rinunciarci saresti stata fottuta per sempre.
    Daya: Parli di lei come se fosse una droga.
    Aleida: Una delle peggiori. Ti farà stare bene più di quanto puoi immaginare. Ti succhierà tutti i soldi e ti rovinerà la vita. Avrai sempre bisogno di lei. E anche quando la odierai le vorrai bene. Anche quando sarà in prigione con te.
  • Degustare whiskey non è come annusare vino. Vi si friggerebbe il cervello dentro il cranio se provaste ad affodnare il naso dentro il calice. No, degustare è una vera e propria forma d'arte. (Jack Pearson)
  • Alex [chiedendo della merce allo spaccio della prigione]: Sapone Ivory, Colgate, Diet Coke.
    Chang: Pessima scelta. L'aspartame l'ha inventato Rumsfeld negli anni ottanta. Controlla la mente!
    Lolly: È vero!
    Alex: Sul serio, smettetela.
    Lolly: Tu lo sapevi che la Monsanto diede a l'aspartame a Rumsfeld per 12 milioni di dollari nell'85?
    Chang: Sì.
    Lolly: Bene. Dobbiamo parlarne.
  • Piper [prima di farsi un tatuaggio]: Pensavo al simbolo dell'infinito. Semplicemente un piccolo simbolo dell'infinito.
    Stella: Troppo banale.
    Piper: Disse la ragazza con i... Già... I tuoi sono decisamente unici. [...] Oddio, che male! Devo distrarmi!
    Stella: No, non devi affatto distrarti. Devi fare il contrario. Il dolore va rispettato. Va provato fino in fondo. Di' a te stessa che ci sei dentro. È il tuo dolore.
    Stella: Ci sono dentro?
    Piper: Sì, ci sei dentro veramente. Lo possiedi.
  • Gloria: È questo posto... Siamo rinchiuse tutte dentro una gabbia e questo ci tira fuori il peggio! Purtroppo ci tira fuori il peggio, la parte più egoista di noi!
    Suona Jane Ingalls: È questo posto. Siamo noi. [...] Sbagliamo e Dio ci perdona, ma non so se davvero potremo mai perdonarci l'un l'altro o perdonare noi stessi.
  • Perché voglia passare da una minoranza detestata a un'altra ancora più detestata in realtà mi sfugge. (Rhea Boyle) [parlando della conversione di Black Cindy all'ebraismo]
  • Black Cindy: Ehi... Posso essere ebrea?
    Rabbino Alan Tatelbaum: No.
    Black Cindy: Io posso essere ebrea?
    Rabbino Alan Tatelbaum: No!
    Black Cindy: Io posso essere ebrea?
    Rabbino Alan Tatelbaum: Lo vuoi davvero? [Black Cindy annuisce] Sinceramente? [annuisce di nuovo] Non perché lei mi sta ricattando per una sciocchezza fatta a diciannove anni e per avere i broccoli a cena? Che significa questo per te?
    Black Cindy: Sinceramente... [piange] Credo di aver trovato la mia gente. Sono cresciuta in chiesa dove mi dicevano di credere e pregare e se ero cattiva sarei andata all'Inferno e se ero buona sarei andata in Paradiso e se l'avessi chiesto a Gesù lui mi avrebbe perdonato, punto e basta. E ora lei mi dice che l'Inferno non c'è e che non sa se c'è il Paradiso e che se faccio una cosa sbagliata devo capirlo da sola se è sbagliata. E per quanto riguarda Dio è nostro dovere continuare a fare domande, continuare a imparare, a argomentare. È come un verbo, è come... è come fare Dio. E ci vuole tanta fatica. Ma ci sono dentro. Almeno per come la vedo io. Magari domani ne saprò di più e dirò "Fanculo tutto quanto". Ma voglio saperne di più e credo che devo starci dentro per farlo. Sono riuscita a spiegarmi? Cazzo, mi sa che adesso mi caccia via. Cazzo!
    Rabbino Alan Tatelbaum: Chiedilo di nuovo.
    Black Cindy: Posso essere ebrea?
    Rabbino Alan Tatelbaum: Sì.
    Black Cindy: No, voglio tre risposte!
    Ginsberg: Sì.
    Rhea Boyle: Sì.
    Black Cindy: Sì! Ah-ah! Guardatemi, da oggi sono una vera detenuta ebrea!
    Rabbino Alan Tatelbaum: Più o meno. Non sarà ufficiale senza mikveh. Ma è stato bellissimo. Davvero, Tova, congratulazioni.
    Black Cindy: Un momento, mik-cosa?
    Ginsberg: Oh, è come... come il battesimo, ma nessuno ti toccherà. Devi solo immergerti nell'acqua e lavare via tutta la sporcizia cristiana che hai addosso.
    Black Cindy: E non si può fare sotto la doccia?!
    Ginsberg: No, così non varrebbe.
    Rabbino Alan Tatelbaum: Il mikveh va fatto con acqua corrente naturale, tu devi essere tutta immersa e nuda.
  • Santissimo, giusto e onnipresente Dio, nostro Padre che sei nei cieli, ti chiediamo di benedire questo cibo, benedici i cuori e le mani di coloro che ce lo procurano [...] (Padre di Black Cindy) [preghiera]
  • È una ragazza molto avventata, tutto cuore e tette e niente cervello. (Red) [parlando di Lorna Morello]
  • Avere un coetaneo qui dentro che non fosse: A, una donna; e B, una ladra bugiarda pazza omicida tossicodipendente è stata una benedizione. Se fai bene il tuo lavoro? Non lo so. Ma so che mi hai aiutata molto e ti sono grata per quello che hai fatto. Posso andare ora che ho annaffiato il fiore del tuo ego? (Red) [a Sam Healy]
  • Cal: La tua amante in prigione ti ha fatto un tatuaggio... Stai diventando una detenuta banale.
    Piper: Siamo socie in affari... e anche di letto. Lei sta per uscire e mi ha lasciato un ricordo. Ero triste... L'ho lasciata fare...
    Cal: Inchiostro bianco, eh? Risulterà parecchio minaccioso per alcune di queste ragazze. Magari guardandolo sotto una luce a ultravioletti. Che c'è scritto?
    Piper: "Non fidarti delle puttane".[14] E sì, se devo essere onesta le ragazze hanno una paura fottuta. Sono una vera gangster!
  • Sono felice che la prigione ti abbia resa malvagia, ma stai sopravvalutando il tuo indice di cattiveria. Sei ancora in fase di transizione, non sei ancora Walter White. Sei una principiante. (Cal) [a Piper]
  • Non c'è nessun Dio. Non c'è niente. (Big Boo) [flashback dopo essersi risvegliata da un'aritmia cardiaca causata da una folgorazione]
  • Red: Sono giovani, non hanno idea di che cosa li aspetta.
    Sam Healy: Non sempre va a finire male.
    Red: Oh, disse l'uomo la cui moglie dorme nel letto della madre alla detenuta il cui bene più prezioso è il certificato di divorzio nuovo di zecca.
    Sam Healy: Bisogna credere in qualcosa, magari nell'amore.
    Red: "E vissero felici e contenti" è stato inventato per le favole così i bambini arrivano a quel momento senza suicidarsi prima.
    Sam Healy: Quindi l'amore è una bugia che raccontiamo a noi stessi per non estinguerci? È sconfortante, Red. Persino per te.
    Red: Oh, e mi hai beccata in una giornata di bicchiere mezzo pieno.
    Sam Healy: Quindi non credi che al mondo esista una persona destinata a noi.
    Red: Certo che esiste. Tutti hanno un'anima gemella, ma di solito sta dall'altra parte delle sbarre o del muro o del piantea, purtroppo.

NoteModifica

  1. Cfr. Capitolo 4 di Freakonomics.
  2. Cfr. Roe contro Wade
  3. Gioco di parole intraducibile. «Spring» significa sia «primavera» che «molla».
  4. Cfr. kibun
  5. Nella versione originale viene citato anche il programma radiofonico The World su Public Radio International.
  6. Cfr. Levitico 23:13-20
  7. Cfr. I Gotta Feeling
  8. Cfr. Only You (Yazoo song).
  9. Cfr. Arms and the Man
  10. Pronunciata in spagnolo: «Esta es solo una excusa por ser bruta.»
  11. Pronunciata in spagnolo: «Esta assettata con un branco de criminale aqui!»
  12. Cfr. The 700 Club
  13. a b c Dai sottotitoli ufficiali in italiano. La frase è pronunciata in russo.
  14. In inglese: «Trust no bitch.»

Altri progettiModifica