Apri il menu principale

Million Dollar Arm

Film biografico statunitense del 2014 diretto da Craig Gillespie

Million dollar arm

Immagine Million Dollar Arm Logo.svg.
Titolo originale

Million dollar arm

Lingua originale inglese, hindi
Paese USA
Anno 2014
Genere drammatico, biografico, sportivo
Regia Craig Gillespie
Sceneggiatura Thomas McCarthy
Produttore Mark Ciardi, Joe Roth, Gordon Gray
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Million dollar arm, film statunitense del 2014, regia di Craig Gillespie.

FrasiModifica

  • È un fatto assodato che non tutti sono destinati a lasciare un segno nei libri di storia... ma molti sono disposti a pagare per riuscirci! (J.B.)

DialoghiModifica

  • J.B.: Sai che facciamo? Puntiamo sui giovani... cerca un ragazzo, sviluppa il suo talento. Facile ed economico.
    Ash: Mh...i Red Sox hanno ingaggiato uno di 8 anni!
    J.B.: ...va bene... allora setacciamo i reparti di maternità!
  • Ash: Ah, guarda un po'...il cricket.
    J.B.: Oh, ma dai!
    Ash: Perché? Mi rilassa, capisci? Lo guardavo con mio padre, è un bel gioco!
    J.B.: Non è un bel gioco...
    Ash: È un bel gioco!
    J.B.: Sembra che...abbiano aperto le porte di un manicomio e chiesto ai pazzi di inventare uno sport!
  • Ash: Chi è quella?
    J.B.: Lei? È la mia affittuaria. Vive nel bungalow sul retro.
    Ash: Wow, la gnocca sul retro!
    J.B.: No... lei... non è il mio tipo.
    Ash: Oh, davvero? E perché? Perché non è una modella?
    J.B.: Sì, perché non è una modella!
  • J.B.: Sicuro che non ci serva un contratto scritto col canale?
    Vivek: Non necessario, J.B.
    J.B.: A me sembra assurdo...persino per l'India!
    Vivek: Oh, la televisione ci sarà fidati.
    J.B.: Vedi Vivek, in America...facciamo venire gli avvocati, scriviamo i contratti e tutto fila liscio!
    Vivek: Avvocati e contratti, fanno filare liscio le cose in America?
    J.B.: No, di solito incasinano tutto, ma mi fanno sentire più sicuro!
  • J.B.: E ora che facciamo?
    Ash: Te l'avevo detto che non dovevi lasciarli da soli!
    J.B.: Allora li sistemiamo da te!
    Ash: No, sei pazzo!? Senti ho i bambini, non c'è spazio, chiaro? Tu ne hai quanto vuoi, ora va a dormire!
    J.B.: Sì, ma si da il caso che abbia una bella vita da single, che ho tutta l'intenzione di recuperare!
  • J.B.: E queste belle ragazze?
    Brenda: Sono le mie sorelle! Sì, ne ho cinque...
    J.B.: Cinque?
    Brenda: Già.
    J.B.: Wow, non lo sapevo.
    Brenda: Prima dell'India...praticamente non abbiamo mai...parlato.
    J.B: Già, perché?
    Brenda: Ecco... non vorrei offenderti ma... non mi interessava proprio parlare con te.
    J.B.: Sì, che mi offendo!
    Brenda: Non devi! È che sei... ora sei diverso da com'eri prima.
    J.B.: Non mi sento diverso.
    Brenda: Davvero? Perché ora la porche sembra un minivan!
    J.B.: I minivan sono chic!
  • [Sono in macchina e i ragazzi ridono]
    J.B.: Va bene, forza. Sparate!
    Rinku: Signore, volevamo sapere quando sposerà miss Brenda.
    Dinesh: Sì.
    J.B.: No, ragazzi, non è così che si chiede in America.
    Dinesh: Ehm, come si chiede?
    J.B.: Dovete dire, fin a che punto è arrivato con miss Brenda?
    Dinesh: Voi viaggiato insieme?
    J.B.: No, no, no, non c'entra la distanza, è una cosa fisica, tipo, l'ha baciata? Una cosa del genere!
    Rinku: È una cosa privata, vero?
    J.B.: Sì, è privata, grazie!
    Dinesh: Credo che dovrebbe sposare miss Brenda.
    Amit: È vero, io pure lo penso!
    Rinku: Sì, signore, lei è vecchio. Dovrebbe sposarla, fare una famiglia...
    J.B.: Per prima cosa non sono vecchio!
    Dinesh: Beh, insomma un pochino sì!
    J.B.: Ehi! E poi solo perché ho dormito a casa sua, non vuol dire che debba sposarla!
    Rinku: Ha baciato miss Brenda?
    J.B.: No! Mi ha baciato lei!
  • J.B.: Ciao Ray. Tom!
    Tom: J.B.! Hai fatto un ottimo lavoro, non dev'essere stato facile.
    J.B.: Era quasi impossibile. Ma ce l'abbiamo fatta! Avrei dovuto darti retta la prima volta.
    Ray: Ah davvero?
    J.B.: Mi dispiace.
    Tom: È così che si impara. Sei nervoso?
    J.B.: Respiro a fatica.
    Ash: Allora forse non è il momento giusto per che Chang è qui!
    J.B.: Cosa, davvero?
    Ash: Sì, a ore cinque.
    J.B.: Ora sto proprio male!
    Tom: Beh, sei fortunato. Ecco la dottoressa!

Altri progettiModifica